La nuova partnership di The Dematerialized ti consente di scambiare abiti fisici con moda digitale

La piattaforma Fintech Twig consente alle persone di scambiare articoli di moda e altri articoli con crediti che possono essere utilizzati per fare acquisti. Ora, sta incoraggiando i clienti della Gen-Z ad acquistare più articoli digitali, anziché beni fisici, attraverso la piattaforma. Allo stesso tempo, vuole portare più demo nello spazio web3.

Twig è una B Corp certificata e membro della Ellen MacArthur Foundation. Ed è una piattaforma utile mentre le persone navigano nella transizione da web2 a web3. In quanto “banca di cose”, consente lo scambio di moda ed elettronica con credito che può essere utilizzato su piattaforme online partner. Quel credito può essere utilizzato su qualsiasi cosa: pensa: un indumento digitale, un corso educativo, una donazione di beneficenza o un pasto.

Nell’ambito di una nuova partnership con The Dematerialized, i fondi di Twig Pay possono essere utilizzati per acquistare NFT.

Non è il concetto più recente. A Hot Second, il concept store allestito dalla fondatrice di The Dematerialized Karinna Grant nel 2019, ha introdotto l’idea di facilitare lo scambio di articoli fisici per abbigliamento digitale ed esperienze in AR.

“Questo era precedente a NFT, quindi le persone stavano appena iniziando a provare le versioni AR di abbigliamento e filtri AR. Il progetto ha ricevuto un feedback abbastanza positivo in quel momento. Questa partnership con Twig è quasi una continuazione di quell’idea: puoi [exchange] articoli di moda e altre cose come credito per l’acquisto di altri beni o articoli digitali”, ha affermato Adriana Goldenberg, responsabile della crescita e delle partnership metaverse di The Dematerialised.

Lunedì, The Dematerialized si è unito a marchi tra cui Sergio Rossi nella partnership con Twig sulla sua nuova opzione di pagamento, con la speranza di ispirare un cambiamento nelle abitudini dei consumatori.

“Con l’adozione mainstream, la moda digitale ha un grande potenziale per assorbire gran parte del mercato del fast fashion. Vogliamo consigliare agli utenti di soddisfare i loro desideri per qualcosa di fresco e nuovo acquistando qualcosa [other than] moda veloce. Potrebbero ottenere un pezzo di moda digitale o un’esperienza che non sarà solo bella ed eccitante, ma ti renderà anche parte di una comunità”, ha affermato Marjorie Hernandez, co-fondatrice di The Dematerialised. Anche le mode digitali acquistate su Dematerialized sono NFT, consentendo ai consumatori di entrare a far parte delle community web3.

Il coinvolgimento generale con la moda digitale è ancora relativamente bassoin parte perché la moda fisica ora raddoppia come online contento. Gli articoli di moda veloce sono facilmente accessibili e altrettanto facilmente usabili dopo essere stati catturati in un post di Instagram. Con marchi come Shein promuovere trasporti di massa a prezzi stracciati per un ampio gruppo demografico della Gen-Z, la domanda di novità costanti è ai massimi storici.

Secondo Ben Demiri, chief brand e partnership officer di Twig, la piattaforma prevede di aggiungere più categorie di asset che possono essere scambiati con valore in contanti. Oltre alla moda e all’elettronica, ciò può includere criptovalute e NFT. Gli utenti possono caricare un articolo sull’app Twig per ottenere una valutazione immediata, basata su oltre 1,2 miliardi di punti dati. Prende in considerazione l’ultima volta che un articolo del genere è stato venduto, il prezzo che è stato recuperato e la domanda complessiva nel mercato secondario, tra gli altri fattori. Il valore viene quindi aggiunto a un portafoglio digitale.

Quando gli utenti accedono a Twig Pay tramite qualsiasi commerciante online in cui è integrato, possono accedere e accedere al proprio catalogo digitale, selezionando gli articoli che desiderano scambiare e contribuire a un acquisto. Possono quindi completare il tutto con più denaro, se necessario.

Per quanto riguarda gli articoli di moda fisici scambiati tramite la piattaforma Twig, devono prima essere inviati e ricevuti elaborati attraverso il magazzino di Twig, dove Twig ne convalida l’autenticità e la conformità all’elenco del cliente. Quindi elenca gli articoli nei principali mercati leader. Se non c’è richiesta, Twig lavora con oltre 800 upcycler professionisti che spesso sono in grado di creare un nuovo articolo di valore superiore all’originale. Se non c’è domanda, Twig guarda alle opzioni di riciclaggio e downcycling, compresi gli specialisti dall’abbigliamento alla fibra. L’ultima risorsa sta lavorando con partner di donazione tra cui Trade, che trova usi alternativi per gli indumenti. Twig ha ottenuto il punteggio di valutazione più alto tra i servizi bancari digitali del Regno Unito nella valutazione B-Corp.

Leave a Comment