Il negozio di abbigliamento pop-up è stata un’idea degli studenti della Comox Valley: Comox Valley Record

Lo studente Jay Jamieson ha avuto l’idea di un negozio gratuito / bar di riparazione. Foto di Mike Chouinard
Elaine Codling (a sinistra) e Patricia Cribb-Baskin riparano alcuni oggetti per il bar delle riparazioni a Lake Trail.  Foto di Mike ChouinardElaine Codling (a sinistra) e Patricia Cribb-Baskin riparano alcuni oggetti per il bar delle riparazioni a Lake Trail. Foto di Mike Chouinard
Gli studenti hanno avuto la possibilità di cercare oggetti durante il giorno.  Foto fornitaGli studenti hanno avuto la possibilità di cercare oggetti durante il giorno. Foto fornita
Il negozio gratuito e il bar per le riparazioni si sono svolti in concomitanza con le attività della Giornata della Terra.  Foto fornitaIl negozio gratuito e il bar per le riparazioni si sono svolti in concomitanza con le attività della Giornata della Terra. Foto fornita

Jay Jamieson era un grande studente, doveva prendere i vestiti dagli adulti e pagava un prezzo per questo.

Dopotutto, quello che si indossa a scuola può essere un argomento delicato per i bambini.

“Sono stato vittima di bullismo a causa dei miei vestiti”, dice.

Allo stesso tempo, come dice Jamieson, non ha molti soldi per i vestiti. Quando lo studente di Grade 11 alla Glacier View era ancora alla Lake Trail Community School qualche anno fa, ha avuto l’idea di avere un negozio di abbigliamento gratuito pop-up dove gli studenti possono scegliere dei vestiti, quelli che vogliono.

“Mi piaceva l’idea che le persone potessero ottenere ciò che vogliono gratuitamente”, dice.

C’è anche una componente di riciclaggio in questo, ovviamente, che è parte del motivo per cui il negozio di abbigliamento gratuito si è tenuto in concomitanza con le attività della Giornata della Terra venerdì.

“È davvero sciocco quante persone buttano via”, dice Jamieson.

Dopo un paio d’anni di sospensione del piano a causa delle restrizioni COVID, l’idea è diventata realtà. Venerdì, Jamieson è tornato a Lake Trail per aiutare a organizzare un negozio gratuito e un bar di riparazione. L’evento si è svolto durante la giornata per gli studenti. Poi, dalle 15:15 alle 19:00, chiunque poteva passare a scuola per cercare dei vestiti che gli piacessero e ai quali dare un po’ più di vita.

Il componente della caffetteria di riparazione si è incastrato naturalmente con l’idea del negozio, poiché alcune persone a portata di mano con un filo erano a disposizione per aiutare a ripristinare gli articoli di abbigliamento.

“Volevamo aggiungere qualcos’altro”, afferma Jamieson, che ha lavorato con Tina Willard-Stepan, l’educatrice ambientale di Comox Strathcona Waste Management, all’evento.

“Abbiamo iniziato questo progetto tre anni fa, quando ero uno studente qui”, dice. “A entrambi piaceva riutilizzare i tessuti”.

Le cose sono andate in sospeso per un paio d’anni, ma alcuni mesi fa è diventato un buon momento per iniziare una pianificazione solida. Da lì, insieme agli studenti di leadership di Lake Trail, hanno lavorato per raccogliere donazioni, affiggere poster presso le aziende nel centro di Courtenay e allineare alcuni vestiti di seconda mano per Lake Trail.

“Abbiamo sparso la voce e detto alle persone di lasciare semplicemente le donazioni”, dice Jamieson.

Era soddisfatto della risposta, soprattutto da parte degli studenti durante il giorno. Per alcuni, è stata un’occasione per scegliere dei vestiti da soli, senza un genitore in giro a fare shopping, in modo da poter inventare qualcosa che è decisamente di loro gusto. Per Jamieson, la scelta tende al tropicale.

“Non mi piace molto lo stile”, dice. “Mi piacciono molto le camicie hawaiane.”


mike.chouinard@comoxvalleyrecord.com
Metti mi piace su Facebook e seguici su Twitter.

raccolta differenziata


Leave a Comment