Gli imprenditori locali raccolgono nuovi vestiti per bambini, pigiami e giocattoli per i rifugiati ucraini – Union News Daily

Samuel Casternovia e sua figlia, Samantha Casternovia, siedono accanto ad alcuni dei nuovi vestiti, pigiami e giocattoli per bambini inscatolati sopra un impilatore di pallet. Dietro di loro c’è un segno che esorta le persone ad aiutare i bambini ucraini consegnando i rifornimenti.

UNION, NJ — Quando l’uomo d’affari dell’Unione Samuel Casternovia e sua figlia, Samantha, hanno sentito notizie di rifugiati ucraini in fuga nella vicina Polonia con nient’altro che i vestiti addosso, hanno deciso di fare qualcosa al riguardo.

“Mio padre ed io stavamo guardando le notizie e abbiamo visto che molte persone erano andate lì in Polonia e abbiamo pensato che sarebbe stato un buon posto per inviare cose”, ha detto Samantha Casternovia in un’intervista con Union County LocalSource lunedì 18 aprile.

“Siamo imprenditori in Union e stiamo raccogliendo nuovi vestiti per bambini, nuovi pigiami per bambini e nuovi orsacchiotti per i rifugiati dall’Ucraina che si trovano attualmente in Polonia”, ha continuato.

Aiutare gli altri non è una novità per Samuel Casternovia o la sua famiglia. Quando vedono persone che hanno fame o che soffrono, ha detto, si sentono in dovere di aiutare.

“Facciamo cesti di tacchino ogni anno, ma ogni volta che c’è qualcosa di speciale, proviamo a fare qualcosa”, ha detto Samantha Casternovia.

Ha detto che negli anni ’80 suo padre ha costruito una roulotte speciale e lui e sua madre hanno guidato 500 libbre di pasta fino al Mississippi dopo un’alluvione. Ricorda anche un’intera stanza piena di peluche da donare nel 2002 e nel 2003, quando era molto piccola. “Gli animali di peluche erano per bambini colpiti da una serie di tornado nell’ovest”.

Ma questa volta, Samuel Casternovia ha detto di provare un senso di urgenza molto più grande che mai, un senso di urgenza che sentiva necessario per essere spiegato e risolto, che è iniziato quando aveva sviluppato il cancro per la prima volta.

“Il mio primo cancro è stata la colite ulcerosa”, ha detto Samuel Casternovia lunedì 18 aprile. “Sono sopravvissuto, ma non fino a dopo anni di ricerca. Ricordo di aver ricercato un’alta incidenza di colite ulcerosa e ciò che mi colpì fu che, dopo la seconda guerra mondiale, i bambini dei paesi europei avevano un tasso estremamente alto di colite ulcerosa e sviluppo di cancro da famiglie distrutte e dal trauma che subivano.

“Avanzamento rapido verso i bambini ucraini”, ha continuato. “Ho pensato che avrebbe potuto fare una piccola differenza per un bambino in mezzo al caos avere nuovi vestiti o un nuovo orsacchiotto da abbracciare e tenere al sicuro. Forse tenere il loro orsacchiotto al sicuro gli consentirà di affrontare la loro situazione.

Sebbene fosse certamente un obiettivo nobile, tale aspirazione richiedeva anche uno sforzo. Samantha Casternovia ha deciso di fare una piccola ricerca lei stessa.

“In realtà ho cercato altre persone che avevano fatto donazioni”, ha detto. “Lo stiamo facendo noi stessi; non stiamo lavorando con altre organizzazioni. Così ho cercato persone che facevano questo, e mi sono imbattuto in una chiesa a Chicago che aveva spedito cose in Polonia, la chiesa cattolica di Santa Bernadette a Evergreen Park, Illinois, e sono entrata in contatto con loro e mi hanno messo in contatto con il loro parroco, padre Benedykt Pazdan. Avevano donato più di 600 scatole di provviste quotidiane ai rifugiati dall’Ucraina che erano giunti in Polonia. Gli ho detto che stavamo solo cercando un posto dove inviarlo, e ha detto che era cresciuto in Polonia e aveva un amico che è un pastore in Polonia, quindi per noi ha funzionato davvero.

“Così ha contattato il suo amico per me e io l’ho contattato, e siamo nelle prime fasi della raccolta”, ha continuato. “Abbiamo iniziato solo la scorsa settimana”.

Il passo successivo nel processo è stato quello di raccogliere quante più forniture possibili, in particolare abbigliamento per bambini, pigiami e orsacchiotti.

Samantha Casternovia ha detto che anche sua madre, Lynne Casternovia, sta aiutando con lo sforzo.

“Dovevamo trovare le chiese in Polonia che li accettassero”, ha detto Samantha Casternovia. “Quindi raccogliamo gli oggetti, poi paghiamo per imballarli e spedirli a una chiesa in Polonia, dove possono distribuirli. Il nostro obiettivo è riempire un container, uno di quelli enormi di metallo.

“Stiamo stimando due settimane, forse entro la fine della prima settimana di maggio”, ha aggiunto. “Speriamo di averne abbastanza per impacchettarlo. In caso contrario, potrebbe essere necessario estenderlo”.

I Casternovias hanno iniziato a raccogliere rifornimenti la scorsa settimana. Samantha Casternovia ha detto che spera che sia l’inizio di una grande impresa, ma funzionerà solo con molte più donazioni da molte più persone.

“Abbiamo già alcune donazioni”, ha detto. “Il principale punto di consegna è un magazzino dietro la US Route 22 W. 1603 a Union. È lì che raccogliamo tutto. Puoi lasciare la roba lì, dal lunedì al venerdì, dalle 11:00 alle 16:00. Mio padre ed io siamo lì.

“Proprio di fronte al magazzino c’è LL Flooring, noto anche come Lumber Liquidators. Sono anche un punto di partenza. Hanno lo stesso indirizzo, 1603 Route 22. Nei giorni feriali sono aperti dalle 9:00 alle 18:00 e, nei fine settimana, dalle 11:00 alle 17:00, e puoi fermarti a qualsiasi ora quando sono aperti e ti tienilo duro per noi”.

“Dà alle persone un posto nel loro quartiere per aiutare”, ha detto Samuel Casternovia.

Le persone possono anche lasciare nuovi vestiti, pigiami e orsacchiotti presso l’attività di Casternovias, Statement Barbershop, 1564 US Route 22 E., Union. Nel frattempo, la famiglia si sta impegnando per raccogliere donazioni in tutta la township.

“Stiamo installando cassette di consegna in altre aree dell’Unione, come parchi, studi medici, scuole, università”, ha affermato Samantha Casternovia. “Semplicemente non l’abbiamo ancora confermato.

“Ci siamo rivolti alle scuole locali e ad altre aziende”, ha aggiunto.

Foto per gentile concessione di Samantha Casternovia