La star dell’atletica leggera di CU disegna il suo abbigliamento sportivo

Jaida può trarre profitto da Dramé Apparel per la prima volta in base alla legge su nome, immagine e somiglianza della NCAA.

BOULDER, Col. — È iniziato con una macchina da cucire e un sogno irrealizzabile.

“All’inizio ho iniziato a creare vestiti per me stessa. Ho iniziato con le modifiche, da quando mia madre mi ha insegnato a cucire quando ero davvero piccola”.

Poi, la velocista senior dell’Università del Colorado, Jaida Drame, l’ha trasformata nella sua attività omonima.

“Ho iniziato a creare vestiti per i miei amici e loro hanno iniziato a piacergli, altre persone hanno iniziato a vederlo e ora li vendo come attività in proprio”, ha detto.

Grazie alla sentenza NIL (Nome, Immagine e Somiglianza) recentemente approvata dalla NCAA, un progetto collaterale può ora essere un’operazione completa per Jaida e la sua azienda Dramé Apparel.

“Posso finalmente mettere il mio nome su qualcosa ed essere come, ‘Questo è mio. Ho creato qualcosa da zero'”, ha detto Drame.

Come atleta, aveva la pista interna per l’abbigliamento fitness funzionale.

“Track mi ha portato a fare vestiti, perché alcune cose semplicemente non mi stanno bene nel modo in cui voglio che mi stiano bene”.

E le ha anche dato un’idea del tessuto di prima categoria.

“Sono stati molti tentativi ed errori perché facevo cose e poi andavo ad esercitarmi e stavo solo gocciolando sudore ed ero come se non funzionasse”, ha detto.

Ma alla fine è successo. Jaida torna sempre al tavolo da disegno ed è motivata nel vedere le sue creazioni prendere vita.

“La parte reale che mi dà la scintilla è quando finisco di fare qualcosa e lo indosso e mi fermo allo specchio come, ‘Oh, sembra davvero fantastico!'”

Un sincero momento di realizzazione che ha portato a uno che ha cambiato la vita di Drame.

“Penso che sia qualcosa che mi piace davvero fare e mi piace creare cose come questa e mi piacerebbe che diventasse una carriera”, ha detto. “Voglio diventare una stilista di moda”.

Un momento spaventoso, ha ricordato, quando finalmente l’ha detto ad alta voce. Drame ricorda di aver desiderato di poter essere una stilista di moda fin dalla tenera età, ma l’ha liquidata come una fantasia infantile.

Invece, l’anziano CU ha studiato fisiologia integrativa, con la speranza di frequentare la scuola veterinaria. Ora, quel sogno sta svanendo in secondo piano.

“Ora essendo più vecchio e rendendomi conto che non ho bisogno di chiudere ogni singola porta, posso aprire più porte”, ha detto Drame. “E da quando ho iniziato la mia attività, mi si sono aperte più porte che non pensavo nemmeno potesse essere una possibilità, e ora eccomi qui”.

Abituale autodidatta, Drame ha continuato a lavorare alla CU, dopo non aver mai corso una sola gara al liceo. Dopo due stagioni indoor e una sola stagione all’aperto, Drame ha ottenuto sei primi posti e ha corso i 400 m, la staffetta 4×100 m e la staffetta 4×400 m ai Campionati outdoor PAC-12 2021.

CORRELATI: La mamma del Colorado corre la maratona in tutti i 50 stati prima del 50° compleanno

CORRELATI: Alice ‘Cookie’ Barron sarà inserita nella Women’s Basketball Hall of Fame

Leave a Comment