La moda trova spazio per l’inclusività attraverso l’abbigliamento gender neutral | Arti & Cultura

Niente mostra l’espressione di sé come può fare il tuo armadio, ma per le persone che scelgono di non conformarsi agli stili che riflettono il binario di genere, può essere difficile trovare un modo per sentirsi a proprio agio e vestirsi in un modo che esprima chi sono e cosa loro sentono.

La maggior parte dei marchi e delle etichette di abbigliamento che vedi oggi sul mercato classifica ancora i propri prodotti come maschili o femminili, attenendosi allo spettro di genere eteronormativo standard. Ciò può costringere gli individui non binari e genderqueer a scegliere tra un look maschile o femminile, e diventano obbligati a scegliere da che parte stare o a creare la propria alternativa.

HA studio condotto dal Williams Institute, che concentra la sua ricerca sull’orientamento sessuale e sulla legge sull’identità di genere e sulle politiche pubbliche, ha rilevato che oltre 1,2 milioni di persone LGBTQ negli Stati Uniti si identificano come non binari, ovvero circa l’11% degli adulti LGBTQ negli Stati Uniti

Fortunatamente, i recenti sforzi della società per incitare a un’accettazione più fluida di genere in varie istituzioni hanno trovato la moda come un luogo in cui far girare la palla. Questi quattro marchi di abbigliamento genderless sono solo alcuni esempi di come il mondo della moda stia integrando più inclusività nei loro prodotti.

Telfar

Fondata nel 2005 e ben nota per il suo memorabile slogan, “Non è per te, è per tutti”, questa linea unisex di fascia alta è stata riconosciuta a livello mondiale anni dopo il suo inizio. Lo stilista liberiano-americano e fondatore dell’etichetta, Telfar Clemens, vuole creare uno spazio in cui la libertà di espressione sia benvenuta per tutti, indipendentemente da come si sceglie di identificarsi.

Come molte etichette genderless, non troverai da nessuna parte una collezione filtrata “uomo” o “donna”, solo una collezione di abbigliamento creata per chiunque. Telfar è noto per il suo stile relativamente semplice e in movimento con jeans dal taglio distintivo, felpe con cappuccio e t-shirt grafiche, girocollo, maglioni, pantaloni della tuta e persino calzini. Telfar offre praticamente tutto ciò di cui potresti aver bisogno per il tuo guardaroba, oltre a bellissime borse monocromatiche pronte a fare una dichiarazione. Questo marchio si rivolge a coloro con una preferenza di colore monotono che cerca un tocco leggermente sperimentale sui capi di tutti i giorni.

Zanna Selvaggia

Nel 2012, Emma McIlroy, Taralyn Thuot e Julia Parsley hanno deciso di aver superato le loro vite aziendali presso Nike, Inc. e si sono ritrovate a chiedersi perché non avrebbero mai potuto trovare i vestiti di cui avevano bisogno che si adattassero ai loro stili da maschiaccio. Presto incassarono i loro conti pensionistici e di risparmio per costruire quello che ora è Wildfang.

Inizialmente aveva iniziato in un monolocale a Portland, nell’Oregon, Wildfang Nato per creare uno spazio che si liberasse dalle norme di genere obsolete presenti nella moda che limitano il numero di persone in grado di vestirsi.

Il loro stile androgino incorpora i loro iconici blazer doppiopetto, camicie con bottoni fantasia, tute, tute e jeans, il tutto in una miriade di colori. Wildfang è per chiunque possa sfoggiare un abbigliamento da lavoro che incontra lo stile di una festa in ufficio hipster.

Il loro marchio sottolinea anche la sostenibilità in ogni fase della catena di approvvigionamento, con stabilimenti che soddisfano standard certificati per il risparmio energetico e idrico e la gestione delle acque reflue.

Dal suo lancio un decennio fa, Wildfang ha contribuito con oltre $ 650.000 a organizzazioni come Centro Q, Fondazione Tegan & Sara, Genitorialità pianificata e altro ancora con la speranza di fare la differenza nella vita della comunità LGBTQ+ e in altre cause.

Nicopanda

Un marchio di moda ispirato allo streetwear davvero unico nel suo genere con colori strabilianti e modelli di design, Nicopanda è stato lanciato nel 2015 dalla mente dell’innovativo designer Nicola Formichetti.

Lo stilista, editore e regista italo-giapponese, noto anche per le sue frequenti collaborazioni con Lady Gaga — ha creato la sua etichetta all-inclusive per portare uno stile vivido e accattivante e creatività nel settore con un focus unisex, qualcosa che è raro trovare oggi tra i famosi marchi di streetwear.

Nicopanda reinventa tutti i tipi di pezzi di tutti i giorni. L’etichetta ha immaginato design ultraterreni di felpe con cappuccio grafiche, giacche di pelle, gonne ariose e abiti designati per qualsiasi identificazione di genere. Hanno anche cappotti di pelliccia, pantaloni metallici e tutto il resto, conditi con quanti più accessori complementari possibili.

Ampliando il proprio curriculum con numerose ma inaspettate collaborazioni, come ciao Kitty, Allestitori urbani, Pepsi e persino Amazon, Nicopanda si sforza di portare giocosità e vivacità atipica in un guardaroba androgino, dimostrando che l’abbigliamento neutrale rispetto al genere può espandersi ben oltre le tavolozze di colori monotoni. Se sei un fan della grafica contemporanea giapponese e delle etichette streetwear ricche di colori come BAPENicopanda potrebbe suscitare il tuo interesse.

Io e Io

Questo marchio di denim e lifestyle con sede a Londra, fondato dalla designer e direttrice creativa Jessica Gebhart, è costruito da un’ideologia di protezione delle persone. Che si tratti di pratiche di consumo dannose per l’ambiente o di ideologie binarie di genere restrittive che inibiscono le vere identità di stile dei consumatori.

Gebhart è orgogliosa dei suoi modelli di moda su un processo di progettazione completamente neutrale rispetto al genere. Le sue priorità per la moda risiedono costantemente nello stile e nella qualità dei tessuti rispetto alle etichette di genere e alle tendenze stagionali di breve durata. L’inventario di I and Me è definito da maglioni a righe semplici ma distinti, cardigan, jeans larghi, giacche di jeans, capispalla e t-shirt ricamate.

Disincantato dalla cultura usa e getta del fast fashion, Gebhart enfatizza ugualmente la sostenibilità a livello di produzione, utilizzando filati naturali e autentico denim cimosato fatto per essere funzionale e costruito per durare. I and Me è per coloro che aspirano a creare un outfit casual e accogliente in una domenica mattina nuvolosa.

Se queste etichette dimostrano qualcosa, è che la moda è davvero per tutti. E questi designer progressisti vogliono essere sicuri di questo. Solo una rapida esplorazione di questi siti potrebbe avere qualcosa per te.

Recensione: la seconda stagione di

.

Leave a Comment