Shark Tank stringe un accordo con l’allume dell’interfaccia utente per l’abbigliamento accessibile

Vincitrice dell’accordo Shark Tank, Erica Cole ha iniziato a lavorare con l’idea delle protesi quando ha perso una gamba nel 2018. Da allora, ha creato un’attività chiamata No Limbits per mettere nei negozi abbigliamento adattivo per amputati.


Erica Cole è passata dal dilettarsi con le stampanti 3D all’ottenere un accordo da $ 100.000 su Shark Tank nell’arco di quattro anni.

L’ex allume dell’Università dell’Iowa, che ha perso una gamba in un incidente nel 2018, ha recentemente lanciato con successo la sua azienda di abbigliamento che rende l’abbigliamento accessibile agli amputati della metà inferiore su Shark Tank della ABC.

“Stavamo scoprendo che c’era solo un bisogno fondamentale che non veniva soddisfatto per le persone con disabilità”, ha detto Cole.

Cole è apparsa nello show il 1 aprile, promuovendo il suo marchio, No Limbits. Ha presentato agli investitori e le è stato offerto un accordo da $ 100.000 dagli squali Mark Cuban ed Emma Grede.

No Limbits offre molti stili diversi di pantaloni che hanno cerniere ai lati della gamba e sopra e sotto il ginocchio, fornendo un accesso più facile a una protesi.

Cole ha detto di aver iniziato a dilettarsi con le copertine delle protesi stampate in 3D mentre studiava presso l’UI John Pappajohn Entrepreneurial Center.

Il suo interesse ha acceso sempre di più col passare del tempo, ha detto.

“C’era un concorso di lancio pubblicato da JPEC [John Pappajohn Entrepreneurial Center] vincere una borsa di studio di $ 500 per aver lanciato un’idea imprenditoriale praticabile “, ha detto. “Ho pensato, ‘Sì, perché no? Potrei davvero usare una borsa di studio di $ 500.’”

Cole ha finito per vincere la competizione e un’altra dopo, catapultando la sua attività in azione. In quel momento, aveva numerose risorse intorno alla sua idea, ha detto, e sentiva di aver bisogno di avviarla.

Ha ottenuto il lavoro dei suoi sogni con il Los Alamos National Lab nel New Mexico, più o meno nello stesso periodo in cui i negozi Target hanno iniziato a prendere atto della sua idea.

“Se Target se ne sta accorgendo, deve esserci qualcosa qui”, ha detto Cole.

La sua missione con No Limbits è promuovere l’idea che l’abbigliamento adattivo sia necessario e alla moda. Cole ha detto che cerca di avere una varietà di taglie, lunghezze e colori per soddisfare chiunque abbia bisogno dei vestiti.

IMPARENTATO: UI Stead Family Children’s Hospital verificato come centro di chirurgia pediatrica di primo livello in Iowa

Mary Kay Wojciechowski, 68 anni, di Naperville, Illinois e amputata alla parte inferiore della gamba, ha detto che una volta che indossa i pantaloni che indossa al mattino, non li cambia perché è così difficile.

“Quando l’ho visto per la prima volta [Cole’s designs] Ho pensato: ‘Woah, qualcuno sta prendendo il toro per le corna quando si tratta di vestiti, specialmente per gli amputati alle gambe'”, ha detto.

Wojciechowski, che ha il lupus, ha detto di aver perso la gamba otto anni fa a causa dei farmaci che assume per la sua condizione. La sua amputazione ha cambiato molto la sua vita, ha detto, ed è stata laboriosa.

“Il mio obiettivo principale nella vita in questo momento è preservare ciò che ho e lavorare con ciò che ho”, ha detto Wojciechowski.

È un’appassionata osservatrice di Shark Tank e quando ha saputo dell’apparizione di Cole nello show, si è immediatamente interessata.

Cole ha detto che inizialmente aveva chiesto di andare su Shark Tank l’anno prossimo perché la società aveva appena iniziato il processo di produzione, ma invece ha finito per andare avanti in questa stagione.

“In definitiva è stata la decisione migliore e non volevo pentirmi di non aver colto l’occasione per essere su Shark Tank”, ha detto Cole.

Wojciechowski ha detto di aver visto l’episodio ed è stata catturata dalla missione di Cole. Ha detto che le piace vedere le persone appassionate di rendere più facile la vita degli altri.

“Questa ragazza sta pensando fuori dagli schemi, non solo perché sono un amputato della parte inferiore della gamba, ma perché amo lavorare con i giovani che sono creativi e che possono lavorare autonomamente in questo modo”, ha detto Wojciechowski.

Leave a Comment