Recensione: Angelo’s e Vinci’s Ristorante è un eccentrico gioiello della comunità | Stile di vita







L’interno del ristorante è ispirato all’Italia medievale, con dipinti di Leonetta Cappiello alle pareti e manichini sul soffitto. (Carlos Cordova/Daily Titan)




All’angolo tra North Harbor Boulevard e East Chapman Avenue, si trova un pezzo di storia gastronomica di Fullerton, dove da oltre 50 anni, Angelo’s e Vinci’s Ristorante servono alla comunità la loro famosa cucina italiana casalinga.

Angelo’s e Vinci’s Ristorante dovrebbero essere il ristorante italiano di riferimento di ogni residente di Fullerton. Offre deliziosi classici in dimensioni generose a prezzi ragionevoli. Quello che un tempo era uno studio di danza, l’edificio si trova accanto allo storico Fox Theatre; il suo interno è una produzione in sé.

L’arredamento del ristorante è un set che ti trasporta in una rappresentazione drammatica e scenica del vecchio paese. Un’atmosfera oscura brilla con i dipinti di Leonetta Cappiello alle pareti e manichini vestiti da trapezista appesi in alto dall’alto soffitto.

Il menu è composto principalmente da piatti classici italiani che tutti abbiamo imparato ad amare, rendendo il menu familiare e facile da scegliere.

Oltre alla pasta, il ristorante è noto per la sua pizza pluripremiata, che è una buona opzione per chi cena con un gruppo più numeroso.

Un piatto che i camerieri consigliano spesso sono le lasagne Angelo’s, che è per chi vuole allontanarsi dalle tipiche lasagne e pasta.

Per una maggiore varietà, un piatto diviso di metà spaghetti alla marinara e metà ravioli ripieni di ricotta è una buona scelta. Questo piatto è accompagnato da una grossa salsiccia italiana.

Mentre gli ospiti aspettano, i camerieri tirano fuori panini italiani, burro e un contorno di olio di pomodoro essiccato al sole e salsa di aceto balsamico da gustare con il pane. La salsa ha reso il pane un delizioso antipasto pieno di sapore ricco e scorza saporita.

Per quanto bello fosse il ristorante e l’atmosfera, la presentazione dei piatti era disordinata, come se avessero appena rovesciato il cibo sul piatto. Ma ciò non gli ha impedito di essere delizioso. Siamo onesti, la presentazione non conta poco se il gusto lo compensa.







Ristorante Angelo e Vinci 2

L’interno del ristorante è ispirato all’Italia medievale, con dipinti di Leonetta Cappiello alle pareti e manichini sul soffitto. (Carlos Cordova/Daily Titan)




A partire dalle lasagne di Angelo, il piatto era a più strati con mozzarella, pasta densa, salsa alla marinara, ricotta e salsiccia macinata. Ogni boccone si stacca con una filante mozzarella al forno appesa alla forchetta di qualsiasi ospite. In questo piatto spicca il sapore della salsiccia e della ricotta che si uniscono.

Per quanto riguarda il piatto di pasta con spaghetti e ravioli, anche la presentazione non è stata delle migliori. Gli spaghetti non erano niente di speciale con un gusto essenziale di spaghetti. In questo piatto, però, spiccavano i ravioli ripieni di ricotta, cucinati alla perfezione e farciti con un delizioso formaggio. Ogni ravioli doveva essere tagliato a metà perché era così grande.

Angelo’s e Vinci’s potrebbero non avere la migliore presentazione quando impiattano i loro cibi, ma è facilmente dimenticabile una volta che inizi a mangiare. Consiglio di provare qualcosa di diverso dagli spaghetti alla marinara.

Ho finito il pasto con il tiramisù, che il ristorante sostiene sia arrivato dall’Italia. La crema era leggera, i suoi savoiardi erano perfettamente imbevuti di caffè espresso e non si sfaldava quando ho iniziato a prenderlo. Questa è stata un’ottima opzione di dessert per livellare il pallet alla fine di un pasto salato.

Alla fine, consiglierei Angelo’s e Vinci’s Ristorante se stai cercando una cucina classica e un’atmosfera emozionante che ti lascerà a bocca aperta.

.

Leave a Comment