La medaglia olimpica Michael Phelps condivide il viaggio della salute mentale | Stile di vita







Michael Phelps, medaglia olimpica e sostenitore della salute mentale, sottolinea l’importanza di chiedere aiuto. (Daniela Navarro/Daily Titan)




Medaglia olimpica e sostenitore della salute mentale, Michael Phelps, ha concluso la serie “Beyond the Conversation” il 7 aprile parlando delle sue lotte con la salute mentale e lo stress. La serie è ospitata da Associated Students di Cal State Fullerton. Gli oratori precedenti includevano Angela Davis e Daniel Dae Kim.

Nel 2018 Phelps ha parlato della sua battaglia con la depressione e della sua lotta con l’ADHD. Ha detto che da quando si è aperto sulla sua salute mentale non ci sono stati aspetti negativi; gli aspetti positivi per lui si sentono come un peso sollevato da lui e ha cambiato il modo in cui le persone vedono la salute mentale.

“Cinque anni fa, non c’era un solo essere umano che volesse parlarne”, ha detto Phelps. “Volevamo solo infilarlo sotto il tappeto. No, togliamo il cerotto, parliamo di come arrivarci insieme”.

Durante il tutoraggio, Phelps ha imparato come essere un sostenitore della salute mentale ogni giorno. Ha detto che ha imparato a comunicare e che non essere OK va bene.

Durante l’evento, Phelps ha sottolineato l’importanza di chiedere aiuto quando ne hai bisogno. Ha continuato dicendo che per molto tempo ha avuto troppa paura di chiedere aiuto perché non voleva sentire qualcuno dire di no. Ha aggiunto che quando chiedi aiuto a qualcuno e loro non sono in grado di aiutarti, non significa no per sempre, significa solo che non hanno il tempo di aiutarti in quel momento.

Quando arriva all’amor proprio, Phelps ha detto che per gran parte della sua carriera gli mancava l’amor proprio perché si considerava un atleta e non un essere umano. È stato un lungo viaggio per lui imparare e accettarsi per quello che era e per la persona che lo ha guardato allo specchio. Per lui, l’amor proprio è cura di sé.

“Per poter essere il miglior papà e il miglior marito, il migliore amico e il lavoratore più duro, devo davvero prendermi cura di me stesso e no, non è essere egoista”, ha detto Phelps. “Devi farlo da solo. Vuoi essere il meglio di te ogni giorno, il tuo io autentico ogni singolo giorno.

Phelps ha detto che crede che il prossimo capitolo della sua vita fuori dall’acqua sarà più grande di qualsiasi cosa abbia fatto finora. A parte tutte le sue 23 medaglie d’oro e 39 record mondiali, avere l’opportunità di aiutare a salvare la vita di qualcuno significa di più per lui.







Michael Phelps 2

Phelps ha parlato delle sue lotte per la salute mentale e di come è diventato un sostenitore della Titan Student Union il 7 aprile. (Daniela Navarro/Daily Titan)




“Ci sono passato e voglio aiutare chiunque e tutti là fuori il più possibile per dare loro il supporto di cui hanno bisogno per superare quei tempi”, ha detto Phelps. “So che è buio, so che è spaventoso, so che è difficile, ma so anche che è possibile superare quei tempi”.

Durante la pandemia di COVID-19, Phelps ha detto che dover stare a casa tutto il tempo era fuori dalla sua zona di comfort poiché era sempre in viaggio. Ha detto che essere costretto a rimanere a casa a volte diventava spaventoso a causa dell’ignoto.

“Sento che la solitudine ha colpito molto di più nella vita delle persone di quanto non abbia mai fatto in passato e la solitudine aiuta a portarti alla depressione”, ha detto Phelps. “Scherzo sulla comunicazione, ma se non mi sento bene dentro o le mie emozioni sono spente ne parlo. Lo scrivo. Non voglio portarlo avanti, se riesco a farlo uscire allo scoperto, sono libero”.

Ha detto che affinché gli studenti-atleti proteggano la propria salute mentale devono mantenerla semplice e avere una routine. Phelps ha continuato dicendo che per lui avere una routine è fondamentale e devi ascoltare il tuo corpo e le tue emozioni. Ha anche detto che la cosa più importante è non arrendersi e ricordarsi di prendersi cura di te stesso.

Quando Phelps ha guadagnato una medaglia d’oro nel 2008, insieme a un milione di dollari, ha deciso di utilizzare i soldi per creare la Michael Phelps Foundation perché voleva aiutare a cambiare vite, promuovere la sicurezza dell’acqua e insegnare l’importanza di stili di vita sani.

La sua fondazione ha anche aggiunto una sezione di salute mentale. Dopo aver trascorso quarantacinque giorni in trattamento, ha imparato le basi delle emozioni e ha capito che va bene parlarne, ha detto.

Phelps ha dato ai partecipanti il ​​consiglio di non pensare troppo alle cose, di scrivere i tuoi problemi su un pezzo di carta e di eliminare la parola “non posso” dal tuo vocabolario..

“Chiedi aiuto”, disse Phelps. “Insieme, possiamo fare qualsiasi cosa.”

.

Leave a Comment