JoJo Siwa ha un taglio di capelli alternativo per uno stile di vita!


Arriva un momento nella vita di molte donne gay, persone non binarie e altri esseri umani LGBTQ+ in cui decidono di tagliarsi tutti i capelli, spesso in uno stile noto come “sottosquadro”. È successo a me, è successo a Kristen Stewart, è successo a Sara Ramirez, forse è successo a te. (Ma se non è successo a te, sei ancora valido!) È giunto il momento per il nostro ballerino preferito, icona gay e noto appassionato di caramelle JoJo Siwa!

Due giorni fa, JoJo Siwa ha pubblicato un video su Instagram che la vedeva tagliare i capelli, e ieri ha pubblicato i risultati del suo taglio di capelli, oltre a video aggiuntivi in ​​cui l’ha provato subito dopo averlo provato con i ricci. Questo è un punto di partenza per la stellina un tempo così strettamente associata a una linea di fiocchi per capelli davvero selvaggi. Forse questo significa che gli inchini sono finiti? Io per primo accetterei il cambiamento! E anche la comunità!

La sua scelta è già stata affermata da altri che attualmente o in precedenza avevano un taglio di capelli simile, come Demi Lovato, e aziende, come Peacock e Nickelodeon.

JoJo ha dichiarato nella sua didascalia su Instagram che è FELICEAAAA e siamo felici per lei! Senti la brezza sul collo!! E’ PRIMAVERA!!!!


Manteniamo la maggioranza di Autostraddle liberamente leggibile, ma non è libero di creare! Abbiamo bisogno di te per iscriverti ad A+ per aiutare a mantenere finanziato questo sito di media indie queer. L’abbonamento A+ parte da soli $ 4/mese o $ 30/anno. Se puoi, ti unirai?

Unisciti a A+

Riese

Riese è la 39enne co-fondatrice e CEO di Autostraddle.com, nonché una pluripremiata scrittrice, blogger, scrittrice, copywriter, videomaker e aspirante artista di cyber-performance cresciuta nel Michigan, ha perso la testa a New York e poi si diresse a Ovest. Il suo lavoro è apparso in nove libri, tra cui “The Bigger the Better The Tighter The Sweater: 21 Funny Women on Beauty, Body Image & Other Hazards Of Being Female”, riviste tra cui Marie Claire e curvae in tutto il web tra cui Nylon, Queerty, Nerve, Bitch, Emily Books e Jezebel. Aveva un blog personale molto popolare una volta, e poi ha ricapitolato La parola l, e poi le è venuta l’idea di realizzare questo posto, e ora eccoci qui tutti! Nel 2016 è stata nominata per un GLAAD Award come Outstanding Digital Journalism. Seguila twitter e instagram.

Riese ha scritto per noi 2930 articoli.

Leave a Comment