Gli studenti si recano in South Dakota, Atlanta, Boston durante le vacanze di primavera

Gli studenti del viaggio Boston Immersion hanno organizzato e digitalizzato musica per un’organizzazione no profit.
Foto per gentile concessione di Francisco Wang

Il programma di immersione del Center for Leadership & Community Engagement (CLCE) quest’anno ha ospitato tre immersioni alternative per le vacanze di primavera. Gruppi di studenti si sono recati in South Dakota, Atlanta, GA e Boston, MA.

L’Atlanta Immersion è stata guidata dalla Coordinatrice della comunità e degli uffici del CLCE Diana Ngai e dal leader di Bonner Bobby Sena (’24). L’immersione si è concentrata sull’accessibilità e l’insicurezza alimentare nel sud.

“Avevamo molte idee diverse su cosa volevamo concentrarci e quando abbiamo iniziato a guardare le aree intorno a noi, ci siamo resi conto che uno dei problemi più grandi che devono affrontare le aree del sud in particolare era l’insicurezza alimentare e i deserti alimentari”, ha detto Ngai . “Quindi, quando abbiamo cercato e scelto Atlanta, ci siamo resi conto che c’erano molte organizzazioni non profit che stavano facendo lo stesso tipo di lavoro da cui potevamo imparare e partecipare durante la nostra pausa”.

Ngai e Sena hanno scelto di lavorare con due organizzazioni senza scopo di lucro: The Food Well Alliance e Atlanta Community Food Bank. La Food Well Alliance lavora per costruire orti comunitari e fattorie urbane in tutta la metropolitana di Atlanta. Il gruppo Rollins ha lavorato al ripristino di uno spazio giardino che sarebbe stato utilizzato per aiutare i bisognosi.

“Abbiamo ricevuto una comprensione più profonda dell’importanza dell’agricoltura locale nelle comunità”, ha affermato Sena.

Il loro lavoro con l’Atlanta Community Food Bank si è concentrato sulla lotta alla fame dei bambini ad Atlanta e nella Georgia del Nord attraverso la raccolta, la distribuzione e l’organizzazione di cibo e beni donati.

“Durante il nostro volontariato con l’Atlanta Community Food Bank, abbiamo aiutato a smistare gli articoli donati, controllare le date di scadenza degli articoli donati e organizzare”, ha detto Ngai. Il gruppo è stato in grado di preparare oltre 8.000 pasti per i bisognosi.

Mentre Sena e Ngai stavano lavorando in Georgia, la facilitatrice del gruppo e leader Bonner Anecia Inbornone (’22) era a Boston per un’immersione incentrata sullo sviluppo dei giovani con un focus sulle arti.

Durante il viaggio di Inbornone a Boston, il suo gruppo ha lavorato con organizzazioni legate alla musica e alla danza.

“Un’organizzazione, sfortunatamente, ha avuto un diluvio, quindi gran parte della loro musica è stata rovinata, quindi stavamo digitalizzando la loro musica, quindi li stavamo aiutando a organizzarla, facendo loro sapere cosa avevano e creandone una libreria”, ha detto Inbornone .

Inbornone ha fatto il suo primo viaggio di immersione durante il suo primo anno e da allora ha facilitato tre viaggi di immersione. Ha detto che il programma Immersion è stato una parte importante del suo viaggio in Rollins.

“Non sapevo cosa volevo fare quando sono arrivato al college e cosa avrei voluto fare dopo, ma il servizio ne sarebbe sempre stato parte, e Immersions lo ha davvero consolidato. Ora sto facendo domanda per i programmi AmeriCorps e spero di fare AmeriCorps. […] Direi sicuramente che le immersioni mi hanno ispirato a farlo, a cambiare la community”, ha affermato Inbornone.

I viaggi Immersion non erano le uniche escursioni programmate per le vacanze di primavera. Erano previsti studi sul campo in Italia, Egitto e Polonia; sfortunatamente, lo studio sul campo in Polonia è stato annullato.

Talia Viera (’23) avrebbe dovuto partecipare allo studio sul campo in Polonia. Viera ha detto: “Volevamo visitare diversi luoghi dell’Olocausto e partecipare a una cena shabbat presso il Jewish Community Center (JCC). Quelli del JCC sono stati determinanti nel mettere insieme il nostro viaggio”.

Alla fine, il JCC è stato trasformato in un centro profughi per gli ucraini in fuga dall’invasione russa e il viaggio è stato annullato.

“Non volevamo occupare risorse o spazio che potessero andare a coloro che ne avevano davvero bisogno”, ha affermato Viera. Gli studenti che hanno seguito lo studio sul campo in Polonia sono stati interamente finanziati tramite Fox Pay.

Il programma Immersion è gestito da CLCE dal vicedirettore Victoria Teske ed è disponibile per tutti gli studenti e il personale, che sono anche incoraggiati a partecipare come facilitatori. In qualità di facilitatore, si ha l’opportunità di condurre e pianificare un viaggio di immersione. Il programma è valido tutto l’anno e può includere un viaggio alternativo nel fine settimana o un viaggio di una settimana. Tipicamente, i viaggi di immersione sono gratuiti per lo studente.

Leave a Comment