Pensi che tuo figlio possa avere l’asma? Fai questi passi | Stile di vita

Il tuo bambino a volte ansima? Hanno il fiato corto? In tal caso, potrebbero aver bisogno di consultare un medico per determinare se hanno l’asma. L’asma colpisce le vie aeree, o tubi, che trasportano l’aria dentro e fuori i polmoni. Nelle persone con asma, l’inalazione di un irritante provoca l’infiammazione delle vie aeree e l’irrigidimento dei muscoli delle vie aeree, rendendo più difficile respirare.

L’asma è la condizione di salute a lungo termine più comune nei bambini, che colpisce circa 5 milioni di bambini negli Stati Uniti. Di solito inizia prima dei 5 anni. L’asma colpisce alcuni gruppi di bambini più di altri. Ad esempio, è più probabile che venga diagnosticata ai ragazzi rispetto alle ragazze. I bambini neri, portoricani e nativi americani hanno maggiori probabilità rispetto ai bambini bianchi di avere l’asma.

L’asma mal controllato può far saltare la scuola o addirittura finire in ospedale. La buona notizia è che con la giusta gestione, la maggior parte dei bambini con asma può condurre una vita sana e attiva. Ecco alcune cose che puoi fare se pensi che tuo figlio abbia l’asma:

• Cerca i segni ei sintomi comuni dell’asma. Questi includono tosse, respiro sibilante, costrizione toracica e mancanza di respiro. Secondo il National Heart, Lung, and Blood Institute (NHLBI), fino al 40% dei bambini che sibilano quando prendono il raffreddore o le infezioni respiratorie alla fine vengono diagnosticati con l’asma. Nota quando e dove tuo figlio ha sintomi. I sintomi interrompono il sonno di tuo figlio? Si verificano in un momento specifico della giornata? L’esercizio fisico, le allergie o la malattia li peggiorano?

• Se i sintomi di tuo figlio persistono, consulta un medico. L’operatore sanitario può chiedere informazioni sulla storia medica e sui sintomi di tuo figlio ed eseguire un esame fisico. Possono anche condurre test per misurare la respirazione di tuo figlio.

• Collaborare con il medico per sviluppare un piano d’azione per l’asma se al bambino viene diagnosticata l’asma. Questo è importante. Il piano ti aiuterà a tenere traccia dei farmaci, monitorare sintomi e cambiamenti e capire quando sono necessarie cure di emergenza.

• Scopri i fattori scatenanti che possono provocare un attacco d’asma. Cerca di evitare i fattori scatenanti che peggiorano i sintomi di tuo figlio. Questi possono includere cose che causano allergie – come animali domestici, pollini, muffe e polvere – o aria fredda o di scarsa qualità, infezioni come l’influenza e il fumo di tabacco.

La tua famiglia e il tuo medico possono collaborare per controllare l’asma di tuo figlio e far sì che tuo figlio svolga le attività che ama.

.

Leave a Comment