La turbolenza dell’essere assistente di volo nel 2022 | Stile di vita

Pochi lavori sul pianeta sono cambiati così radicalmente nel corso degli anni come il lavoro di assistente di volo.

All’inizio del secolo scorso, quando i ricchi vagabondi iniziarono a pagare un sacco di dollari per viaggiare, gli aerei erano molto più piccoli ed era il copilota che fungeva anche da assistente di volo, servendo pasti e bevande. Man mano che gli aerei diventavano più grandi, uomini che indossavano abiti di tipo militare furono assunti per la prima volta come assistenti di volo negli anni ’20, poiché si credeva che avrebbero ispirato fiducia nel nuovo entusiasmante business dei viaggi aerei.

Le assistenti di volo donne arrivarono in gran numero per la prima volta negli anni ’30 ed Ellen Church fu la prima donna ad essere assunta come hostess, come venivano chiamate allora, dalla United Airlines nel 1930. A quel tempo, questo era un lavoro da sogno che pochissimi le giovani donne sono state in grado di atterrare. Le ragazze erano tutte bianche ed erano figlie di aristocratici, viaggiavano attraverso il mondo verso destinazioni lontane e conducevano uno stile di vita glamour. Hanno lavorato per Pan Am, Braniff, TWA, BOAC e United.

Man mano che gli aerei crescevano negli anni ’40 e ’50, le compagnie aeree richiedevano più assistenti di volo. Il sesso vende sempre. E gli uomini nelle sale del consiglio aziendale volevano usare la sensualità per attirare passeggeri uomini facoltosi. Anche la definizione di come dovrebbe essere un assistente di volo è cambiata. Le ragazze meravigliose con quella forma di bottiglia di Coco-Cola sono state incoraggiate ad applicare, ma dovevano essere bianche, almeno 20 anni, da 5 piedi 2 pollici a 5 piedi e 9 pollici, single, non sposate, senza figli e non un’oncia oltre 135 libbre . Hanno dovuto firmare un accordo sul fatto che non stavano pianificando una gravidanza né un matrimonio a breve.

Designer di alto livello sono stati coinvolti per ravvivare le divise degli assistenti di volo e in breve tempo i cappelli e i guanti da matrona sono stati sostituiti da pantaloni caldi e minigonne strabilianti che sfrigolavano.

Negli anni ’50, alcune turbolenze inaspettate quasi capovolsero i vassoi da portata. Nel 1957, Ruth Taylor, una splendida donna di colore, fece domanda per un lavoro come assistente di volo presso la TWA e fu rifiutata. Taylor ha presentato una denuncia di discriminazione alla Commissione dello Stato di New York per discriminazione nei confronti della compagnia aerea. Il palese razzismo era chiaro a tutti e la storica denuncia ha infranto le barriere e ha aperto posti di lavoro a una nuova generazione di assistenti di volo neri, tra cui Taylor.

Air Jamaica è arrivata sulla scena alla fine degli anni ’60 per “sintonizzare”. La compagnia aerea ha introdotto un equipaggio di bellezze quasi tutto nero. I colori degli aerei erano forti come le divise degli assistenti di volo e la compagnia aerea ha definito e consolidato la sua identità giamaicana con l’introduzione di elettrizzanti sfilate di moda e cocktail di bambù al rum a bordo, oltre allo shopping duty-free a bordo per fragranze, tabacco e alcol . La nostra piccola isola era arrivata sulla scena mondiale, vantando jet DC 8 e DC 9 che sfrecciavano verso le grandi porte di New York, Toronto, Londra e Francoforte. Ad un certo punto, all’inizio degli anni ’80, una collaborazione con British Airways offrì un servizio Concorde ad alta velocità tra il JFK di New York e Montego Bay. Il servizio di 90 minuti è partito da New York alle 9:00 ed è arrivato a Montego Bay alle 9:30 ora locale. I biglietti non erano economici ma il servizio era strabiliante e il capitano John Cook, che spesso presidiava il volo, era sempre pronto a mostrare l’esposizione di luci e interruttori multicolori nella cabina di pilotaggio a chiunque fosse interessato, ricordando agli spettatori che il suo aggeggio potesse navigare a 1.200 miglia orarie.

BELLA VITA

La vita era bella per gli assistenti di volo giamaicani. Sono stati addestrati da professionisti della scuola di perfezionamento come Marguerite Kirkpatrick nell’arte di camminare, sorridere, versare vino e champagne e stare in piedi con il tallone sinistro perpendicolare al passo destro, ruotato ad angolo geometrico. Un’ex Miss Giamaica e assistente di volo della BOAC, Betty Ann Lindo, incarnava la posizione perfetta che apparentemente derivava da un addestramento rigoroso. Le ragazze si sono crogiolate nello splendore delle luci al neon delle grandi città, degli hotel di lusso, dello shopping sfrenato e dell’incontro continuo con star, celebrità, funzionari governativi e luminari globali.

All’inizio degli anni ’70 il trasporto aereo stava esplodendo e non era più un lusso esclusivo per ricchi e famosi. La Pan American operava con un Boeing 747 da Montego Bay al JFK di New York e Kingston aveva voli diretti verso destinazioni improbabili come Merida, Port-au-Prince e San Juan.

I decenni che seguirono rivoluzionarono il trasporto aereo. Tutti stavano viaggiando, un pasto caldo e due bagagli da stiva inclusi. Ma poi è cambiato lentamente e l’esperienza di viaggio è diventata più simile a un viaggio in minibus pieno da May Pen a Parade. I pasti caldi sono stati per lo più eliminati, i bagagli da stiva gratuiti sono stati ridotti a un bagaglio e i cambi di volo hanno iniziato a comportare una tassa pesante. Effettuare una prenotazione con la compagnia aerea o tramite un agente di viaggio settimane o mesi prima che il viaggio diventasse un ricordo del passato e ci si aspettava che i passeggeri pagassero per intero al momento della prenotazione. Il codice di abbigliamento di prima classe è passato attraverso la porta della cabina poiché pantaloncini e sandali hanno sostituito abiti, cappelli e guanti firmati.

INCUBO

Avanti veloce al 2021, nel mezzo della pandemia, quando il lavoro dei sogni di un assistente di volo si è trasformato in un incubo spaventoso. Air Jamaica è sparita da anni, ma l’Associazione degli assistenti di volo riferisce che un allarmante 85% degli assistenti di volo ha avuto recenti scontri con quelli che la Federal Aviation Authority (FAA) ora descrive come “passeggeri indisciplinati”. I viaggiatori dell’orrore maledicono e abusano quotidianamente degli assistenti di volo per essere costretti a indossare maschere. Alcuni assistenti di volo sono stati sputati addosso dai passeggeri e non di rado, gli alterchi portano a brutti ritardi, cancellazioni, inversioni di marcia a mezz’aria fino al gate, con conseguenti violenze fisiche e arresti.

Il punto è che il lavoro dell’assistente di volo è cambiato così tanto che le compagnie aeree non sono più interessate a facce carine e sorridenti come priorità. Al contrario, un aspetto grizzly, duro, meschino e muscoloso, supportato da un po’ di allenamento nelle arti marziali con la prontezza a lanciare alcuni calci, alcuni pugni e colpi strategici di karate può essere una grande risorsa, anche se la gente delle risorse umane non lo farebbe mai ammettilo. Queste abilità nella giungla possono far assumere un’assistente di volo molto più velocemente al giorno d’oggi piuttosto che essere semplicemente una reginetta indifesa!

lifestyle@gleanerjm.com

Leave a Comment