La metà degli inglesi cerca di vivere uno stile di vita più ecologico, ma fa fatica quando si tratta di cibo

Oltre la metà è ancora felice di mangiare cibi ritenuti dannosi per il pianeta – con pollo, cioccolato e latte i più difficili a cui rinunciare per un’alternativa

Salsicce, pancetta e uova sono tra i cibi che gli inglesi farebbero più fatica a rinunciare per un’alternativa più ecologica

La metà degli inglesi cerca di vivere uno stile di vita più ecologico, ma ammette che va fuori dalla finestra quando si tratta dei loro amati pasti.

Un sondaggio su 2.000 adulti ha rivelato che due terzi (67%) si considerano eco-friendly, ma il 55% è ancora felice di mangiare cibi che potrebbero avere un impatto negativo sull’ambiente.

Solo un terzo (35%) ha ridotto gli alimenti che ritiene dannosi per il pianeta: con cioccolato, latte e pollo gli alimenti migliori che le persone farebbero fatica a smettere per un’alternativa più ecologica.

Formaggio, uova, salsicce e pancetta sono anche tra gli alimenti di cui la nazione farebbe fatica a rinunciare, nonostante le implicazioni negative.

Almeno tre quarti (75%) delle persone ha affermato di preoccuparsi di ciò che accade ai propri sprechi alimentari, con la metà del controllo delle date di scadenza e di scadenza per ridurre ciò che buttano via.

Solo il 5% ha ammesso di non prendere alcuna misura per ridurre lo spreco alimentare.







Ma la maggior parte ora presta attenzione a quanto sia ecologico il loro imballaggio alimentare
(

Foto:

MasterClass/SWNS)

Nonostante la riluttanza a passare a abitudini alimentari più ecologiche, oltre la metà degli adulti (51%) ha ridotto l’uso di plastica o materiali non riciclabili in cucina.

E l’80% presta più attenzione che mai all’imballaggio e al suo rispetto dell’ambiente.

È emerso inoltre che quasi due terzi (64%) si impegnano ad acquistare regolarmente prodotti da cucina riciclabili ed ecologici.

Un portavoce di MasterClass, produttori di pentole e prodotti da forno innovativi e pratici, che ha commissionato la ricerca, ha dichiarato: “È incoraggiante vedere così tante persone che cercano di fare la loro parte per aiutare l’ambiente, ma sembra che molte abbiano incontrato un ostacolo quando si tratta di pasti.

“Cambiare i vestiti non è un compito facile, ma anche apportare piccole modifiche può fare davvero la differenza.

“Che si tratti di ridurre un alimento che ha un impatto sul pianeta durante il suo processo di produzione, o semplicemente di prestare maggiore attenzione a come sono fatti gli articoli che acquisti, è un piccolo passo per ridurre il tuo impatto sul pianeta”.

Lo studio ha anche rilevato che il 78% cerca di acquistare prodotti di provenienza responsabile, con il 22% che acquista specificamente utensili da cucina realizzati con materiali riciclati.

Quasi quattro su dieci (37%) cercano anche di acquistare prodotti per la pulizia riciclabili ed ecologici, contribuendo a ridurre l’impronta di carbonio della propria famiglia.

Ma due terzi degli intervistati (64%) ha affermato che la cosa principale che li ha trattenuti dal diventare più ecologici è stato il costo.







E due terzi si sforzano di acquistare regolarmente prodotti da cucina riciclabili
(

Foto:

Robert Alexander/Getty Images)

Anche una maggiore conoscenza e informazione (40%) e una maggiore comodità (38%) sono stati classificati come fattori per aumentare l’ecocompatibilità.

È inoltre emerso che oltre tre quarti (77%) degli intervistati, tramite OnePoll, sono preoccupati per l’impatto che gli esseri umani stanno avendo sul pianeta e sull’ambiente, con il 44% che ritiene che le persone debbano fare di più per ridurre la propria impronta.

Tra i principali motivi di preoccupazione c’erano il cambiamento climatico globale (59%) e l’inquinamento (50%).

Il portavoce di MasterClass ha aggiunto: “Assicurandoci di agire per ridurre i nostri rifiuti e riutilizzare i materiali ove possibile, stiamo facendo consapevolmente uno sforzo proattivo per fare la nostra parte.

“Ad esempio, l’alluminio riciclato dalle lattine per bevande scartate costituisce fino al 70% della nostra gamma di pentole e padelle Can-to-Pan, mentre la nostra gamma di contenitori Eco-Snap è composta da bottiglie di plastica riciclate.

“I risultati mostrano che c’è il desiderio della nazione di fare la nostra parte quando si tratta di aiutare l’ambiente”.

Leggi di più

Leggi di più

.

Leave a Comment