Il viaggio nel tempo esiste già in Star Wars: perché è stato usato solo una volta

Un espediente della trama così comune in altre storie di fantascienza, in cui i viaggi nel tempo esistono già Guerre stellari – ma è stato utilizzato solo una volta. Per uno degli universi fantasy più creativi e remoti della cultura pop, è curioso che elementi come il viaggio nel tempo e le linee temporali alternative non siano così comuni in Guerre stellari. In una saga in cui la Forza sembra dettare il destino, la follia del viaggio nel tempo non fa ancora parte delle discussioni quotidiane di Guerre stellari avere una franchigia.

Dall’altra parte ci sono i film sui supereroi, in cui l’idea del viaggio nel tempo e delle diverse realtà sta diventando sempre più comune. Le ragioni per utilizzare quella risorsa della trama variano ma generalmente implicano la necessità di concludere una storia che è diventata troppo complessa, invertire una decisione controversa o celebrare i momenti passati di un franchise. È così che piacciono i film Vendicatori: Fine del gioco e X-Men: Giorni di un futuro passato ha usato il concetto di viaggio nel tempo e come piacciono i film Spider-Man: Non c’è modo di tornare a casa, Il dottor Strange nel multiverso della folliae Il flash stanno usando il Multiverso.

PROIEZIONE VIDEO DEL GIORNO

Relazionato: Teoria di Star Wars: Palpatine ha intrappolato il fantasma della forza di Anakin su Exegol

Finora, il Guerre stellari i film non si sono mai avvicinati all’utilizzo di qualcosa come il viaggio nel tempo. Tuttavia, la serie animata Guerre stellari ribelli ha già portato nella saga il concetto di viaggio nel tempo. Tra i vari elementi che ribelli aggiunto al Guerre stellari canone, il mondo tra i mondi ha reso Ahsoka in grado di viaggiare nel futuro e ha aperto un vaso di Pandora che il Guerre stellari lo spettacolo si è concluso rapidamente.

Qual è il mondo tra i mondi? Spiegazione del viaggio nel tempo di Star Wars


Star Wars Multiverse Rebels Mondo tra mondi

Per tutta la quarta e ultima stagione di Guerre stellari ribelli, il pubblico ha seguito l’equipaggio del Ghost cercando di scoprire quali fossero i piani dell’Impero per Lothal e perché l’Imperatore Sheev Palpatine avesse un interesse particolare per il pianeta. La risposta si trovava in un tempio Jedi dimenticato sul pianeta il cui ingresso era custodito da un dipinto degli dei di Mortis: il Padre, la Figlia e il Figlio. Quelli che avevano guardato Guerre stellari: Le guerre dei cloni riconobbe l’iconografia, che rappresentava l’essere-Forza misterioso e onnipotente che Obi-Wan, Ahsoka e Anakin incontrarono una volta. Guidato dai lupi di Lothal e in possesso di una chiave speciale, Ezra Bridger riuscì ad aprire la porta del tempio e si ritrovò all’interno di uno dei più grandi misteri della galassia.


Un vuoto immenso che collega punti diversi nel tempo e nello spazio è il cosiddetto “Mondo tra mondi” può essere definito. In quel luogo, che esiste al di fuori della realtà, Ezra poteva sentire l’eco di momenti importanti nel passato e nel futuro della galassia, comprese le voci che il pubblico conosceva bene come quella di Yoda, Obi-Wan e Kylo Ren. Il modo in cui il World Between Worlds si collegava al tempo è stato ancora più evidente dopo che Ezra è stato in grado di vedere Ahsoka combattere Vader, qualcosa che era già accaduto due anni fa, attraverso un portale. Prima che Vader potesse uccidere Ahsoka, Ezra ha trascinato il suo amico attraverso il portale eseguendo il primo viaggio nel tempo Guerre stellari storia.


Ahsoka era ormai due anni nel futuro, ignara di tutto ciò che era successo dal suo combattimento con Darth Vader. Aveva la possibilità di continuare a vivere nel futuro e aiutare nella lotta per Lothal, ma ha deciso di tornare al punto esatto della storia in cui si era interrotta. Mentre Ahsoka tornava alle rovine di Malachor, Guerre stellari ribelli alla domanda se fosse così che la storia avrebbe dovuto andare sempre – dato che era la stessa scena del finale della seconda stagione – o se Ezra avesse cambiato la storia in qualche modo. Ad ogni modo, il fatto è che Ahsoka ha viaggiato nel tempo per due anni nel futuro e poi è tornata alla sua linea temporale originale in possesso di informazioni da eventi futuri.


Relazionato: Star Wars: e se Ahsoka si fosse unito a Maul alla fine delle Guerre dei Cloni?

Perché Star Wars ha usato il viaggio nel tempo solo una volta


Star Wars Rebels World Between Worlds Ezra Ahsoka

Il viaggio nel tempo è un tributo potente ma complicato, sia nell’universo che dietro le quinte. Le possibilità di rivisitare i punti della storia e cambiarli possono essere eguagliate solo dai buchi della trama e dalle incongruenze che qualcosa del genere può causare, il che spiega perché il viaggio nel tempo è solitamente l’ultima risorsa per molti franchise. Tè Vendicatori il franchise, ad esempio, ha dovuto utilizzare il viaggio nel tempo per risolvere i problemi della Infinity Saga e X-Men aveva fatto qualcosa di simile anni prima con Giorni di futuro passato.

Per Guerre stellari, una saga in cui canone e continuità sono importanti per i fan quanto la storia e i personaggi, affrontare il viaggio nel tempo diventa ancora più complicato. L’acquisizione di Lucasfilm da parte della Disney ha significato una ridefinizione di ciò per cui era e non era canone Guerre stellari e ha promesso di creare un’unica continuità coerente. Se il viaggio nel tempo viene inserito nel mix, qualsiasi punto della storia può essere riscritto, gli eventi possono essere ricollegati e il filo che tiene insieme la saga diventa lento.


Se il viaggio nel tempo diventasse una risorsa facilmente accessibile in Guerre stellaripoi domande come il motivo per cui gli eroi non lo usano per fermare l’Ordine 66 o la distruzione di Guerre stellari‘Alderaan, o perché i lealisti Sith non lo usano per fermare l’ascesa dei Jedi o la distruzione della Morte Nera, diventerebbe una domanda comune. Eventi come quelli elencati sono così significativi per la storia della saga e per il franchise che qualsiasi cambiamento potrebbe avere conseguenze irreparabili e Guerre stellari presto si ritroverebbe a dover fare i conti con linee temporali alternative e il multiverso.

Star Wars userà mai di nuovo il viaggio nel tempo?


Ahsoka Tano e il logo del programma televisivo

Alla fine di Guerre stellari ribelli, la porta che dava accesso al tempio Jedi e di conseguenza al Mondo tra i mondi fu sigillata per sempre. Ciò significa, almeno in teoria, che il potere di viaggiare tra diversi punti della storia è ormai perso per sempre. Detto questo, non si sa molto del World Between Worlds, tranne che gli antichi testi Jedi che Luke Skywalker aveva su Ahch-To teorizzavano sulla sua esistenza. Tasso Guerre stellari se volesse usare di nuovo il dispositivo della trama del viaggio nel tempo, sarebbe perfettamente ragionevole rivelare che è possibile accedere al Mondo tra i mondi attraverso altri templi Jedi nascosti in tutta la galassia.


Relazionato: Star Wars: perché Rey non è mai stato davvero un Palpatine

Mentre è improbabile che Guerre stellari presto si occuperà di nuovo del viaggio nel tempo, un modo in cui la saga potrebbe affrontare questo argomento se lo si desidera sarebbe attraverso il Ahsoka serie. Il personaggio è l’unico ad aver viaggiato nel tempo Guerre stellari dopotutto, e il primo logo per la sua sfilata ha un design che ricorda l’estetica di World Between Worlds. Resta da vedere se questo ha un significato e se Guerre stellari riaprirà mai il vaso di Pandora del viaggio nel tempo.

Il prossimo: Ahsoka dovrebbe pasticciare con la sequenza temporale di Star Wars per risolvere il suo mistero di Skywalker

  • Squadrone canaglia (2023)Data di uscita: 22 dicembre 2023

Bran ne Il Trono di Spade e Viserys ne La casa del drago

House Of The Dragon suggerisce un perfetto retcon di Game Of Thrones


Circa l’autore

Leave a Comment