Dopo 2 anni, CDC rimuove l’avviso di viaggio per il coronavirus per le crociere | Caratteristiche

La costa è libera per quanto riguarda le compagnie di crociera e il COVID-19.

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie la scorsa settimana hanno ufficialmente rimosso qualsiasi livello di avviso di viaggio per le crociere, il che significa che l’agenzia federale non considera più un’impresa rischiosa catturare il virus, sebbene i casi siano ancora una possibilità a bordo.

“Sebbene la crociera rappresenti sempre un certo rischio di trasmissione di COVID-19, i viaggiatori effettueranno la propria valutazione del rischio quando scelgono di viaggiare su una nave da crociera, proprio come fanno in tutte le altre impostazioni di viaggio”, ha affermato il portavoce del CDC Nick Spinelli in un’e-mail.

Se una nuova ondata di COVID dovesse minacciare di nuovo i viaggiatori, il CDC potrebbe riportare il suo avviso e raccomanda ancora le precauzioni COVID-19.

“I viaggiatori delle navi da crociera dovrebbero assicurarsi di essere aggiornati con i loro vaccini contro il COVID-19 prima di viaggiare sulla nave da crociera e seguire i requisiti e le raccomandazioni della loro nave da crociera”, ha affermato Spinelli.

Due anni fa, il CDC ha incaricato l’industria delle crociere, avvertendo che i suoi spazi ristretti le rendevano più suscettibili al rischio della diffusione del COVID-19.

Nelle sue Avvisi sulla salute dei viaggi, il CDC ha recentemente riportato i viaggi in crociera al livello di rischio più alto, il livello 4, poiché la variante omicron si è diffusa a fine dicembre raccomandando alle persone di evitare i viaggi in crociera, in particolare quelli a maggior rischio di malattie gravi dovute al COVID-19 .

Quando la minaccia dell’omicron è diminuita, il CDC l’ha riportata al livello 3 a metà febbraio e al livello 2 moderato all’inizio di questo mese. Ora l’avviso è sparito dal sito CDC.

Il portavoce della Cruise Lines International Association, Laziza Lambert, ha affermato che la mossa rappresenta una valutazione accurata di quanto le compagnie di crociera hanno fatto per combattere il virus.

“La decisione odierna del (CDC) di rimuovere del tutto l’avviso sanitario di viaggio per le crociere riconosce le efficaci misure di salute pubblica in vigore sulle navi da crociera e inizia a livellare il campo di gioco, tra crociere e luoghi simili a terra, per la prima volta da quando marzo 2020″, ha detto in una dichiarazione inviata via email.

Iscriviti a Kingsport Daily Digest!

Le migliori storie, consegnate direttamente nella tua casella di posta.

Il CDC segue ancora la diffusione del COVID-19 sulle navi in ​​partenza dagli Stati Uniti nell’ambito di un programma volontario che coinvolge 108 navi di linee tra cui Royal Caribbean, Carnival, Norwegian, Disney e la maggior parte delle altre hanno aderito.

La maggior parte delle navi in ​​navigazione sono designate “altamente vaccinate”, il che significa che almeno il 95% dei passeggeri e dell’equipaggio ha ricevuto almeno il regime iniziale di una o due dosi di vaccini tra i vaccini approvati.

Delle 108 navi cingolate, solo 23 che viaggiano con passeggeri sono etichettate come verdi, il che significa che non sono stati segnalati casi di COVID a bordo nell’ultima settimana. Ci sono 35 navi etichettate in giallo, che significa meno dello 0,3% dei passeggeri o dell’1% dell’equipaggio con casi positivi, mentre altre 34 sono etichettate in arancione, il che significa che tali soglie sono state superate.

Ad esempio, una nave da 4.000 passeggeri avrebbe bisogno di 12 passeggeri a bordo per essere infettata per essere etichettata come Orange.

Lo stato della spedizione viene monitorato utilizzando un dashboard sul sito Web di CDC.

L’industria delle crociere è stata chiusa a livello globale nel marzo 2020 e ha iniziato a navigare dagli Stati Uniti solo lo scorso giugno. Le cose stavano aumentando con più navi che sono tornate online in autunno fino a quando omicron non ha rallentato i progressi. Alcune linee hanno persino cancellato alcune partenze all’inizio di gennaio.

Con sempre meno casi ogni settimana, i funzionari delle compagnie di crociera hanno applaudito il cambiamento di stato del CDC.

“Anche se riteniamo che sia passato molto tempo, riconosciamo questa mossa come una dimostrazione di tutto il duro lavoro svolto da questo settore per garantire che stiamo offrendo il modo più sicuro di viaggiare”, ha affermato Tom McAlpin, CEO di Virgin Voyages. “È piacevole vederli incontrarci dove siamo e chiaramente dove sono i nostri consumatori a considerare il grande aumento della domanda che abbiamo visto”.

Il passaggio dal CDC potrebbe solo rafforzare una tendenza vista dalle compagnie di crociera e dai funzionari portuali nell’ultimo mese.

“Le cose stanno andando bene (ora) che omicron è dietro di noi”, ha affermato John Murray, CEO di Port Canaveral, in una riunione della commissione portuale la scorsa settimana. “Tutte le navi sono iscritte al nuovo programma CDC e stanno esaurendo le navi, il che è una buona cosa”.

.

Leave a Comment