Davis: il progetto valuta le pratiche di gestione dei coltivatori per le fragole | Stile di vita

Le fragole sono una coltura ad alto input ma di alto valore e i coltivatori locali possono vendere tutto ciò che coltivano a prezzi molto buoni. Tuttavia, le pratiche di gestione dei coltivatori possono fare la differenza in termini di profitti.

Per garantire che i coltivatori possano fornire la migliore gestione, un progetto guidato dal Texas A&M AgriLife Extension Service è al suo secondo anno di valutazione di varie pratiche di gestione. Questi includono le date di semina, l’uso di teli ombreggianti per prolungare la stagione e ridurre lo stress da calore delle piante, i tassi di fertilizzazione, i livelli di irrigazione per la lisciviazione dell’azoto nel suolo, la spaziatura delle piante e gli erbicidi per il controllo delle erbe infestanti.

Risultati della prova della fragola

Wallace ha detto che il team è al suo secondo anno di ricerca e il progetto sarà terminato entro agosto.

“Attualmente abbiamo sei prove, comprese le valutazioni delle date di semina, l’uso di teli ombreggianti per prolungare la stagione e ridurre lo stress da calore delle piante, le valutazioni delle varietà su quattro tassi di fertilizzanti, la valutazione dei livelli di irrigazione per la lisciviazione dell’azoto nel suolo, la spaziatura delle piante e la valutazione degli erbicidi per le infestanti controllo”, ha detto.

Date di semina

In Texas, le fragole dovrebbero essere piantate in autunno non appena le piante arrivano all’inizio di metà ottobre, ha detto Wallace. Tuttavia, a volte a causa di circostanze impreviste, i coltivatori potrebbero non essere pronti a piantare in quel momento. Pertanto, la semina può essere ritardata fino a quattro settimane.

Per studiare gli effetti delle diverse date di impianto, il team sta valutando quattro varietà – Albion, Camino Real, Fronteras e Merced – sul loro potenziale di resa quando vengono piantate a metà ottobre e poi a intervalli di due settimane fino a metà novembre. L’esperienza precedente ha dimostrato che la semina dopo la metà di novembre potrebbe non produrre raccolti nella primavera successiva.

“I nostri risultati indicano che ritardare la semina di due o quattro settimane può ridurre significativamente i raccolti in primavera”, ha affermato Wallace. “Le varietà valutate a Lubbock hanno perso una resa media di bacche dell’1,7% al giorno se piantate fino a metà novembre. Potrebbe non sembrare molto, ma se valutato economicamente, ritardare la semina fino a quattro settimane potrebbe ridurre i profitti di $ 550 per acro al giorno. I coltivatori dovrebbero avere i campi pronti per la semina non appena arriva il raccolto”.

ombra

Le fragole sono un raccolto di stagione fresca. Sono piantati in autunno per consentire alle temperature più fredde di aumentare la formazione di gemme e corone per migliorare la fioritura e la produzione di bacche in primavera, ha detto Montague. Il caldo eccessivo da maggio a luglio può ridurre la fioritura.

Le prove sono state valutate a Poteet e Lubbock con due livelli di telo ombreggiante: 30% e 50% di ombra più un trattamento solare completo. Le piante sono state coperte con i trattamenti di telo ombreggiante per l’intera stagione da novembre a giugno, o solo in primavera da aprile a giugno.

Montague ha affermato che il loro primo anno di prove ha generalmente mostrato che la copertura delle fragole con un telo ombreggiante ha ridotto le temperature dell’aria e del suolo.

“I nostri primi raccolti in ombra erano inizialmente inferiori rispetto a quelli in pieno sole”, ha affermato. “Tuttavia, alla raccolta finale, le fragole ricoperte con un telo ombreggiante al 50% hanno avuto una stagione di raccolta più lunga, una migliore qualità delle bacche e rese più elevate. Mentre il telo ombreggiante ha migliorato la resa delle bacche, sappiamo che il telo ombreggiante può essere costoso. Tuttavia, il telo ombreggiante può essere utilizzato per più stagioni se adeguatamente curato.

Confronto del tasso di fecondazione per varietà

Le fragole, in generale, sono pesanti alimentatori di azoto e richiedono alcuni micronutrienti per una crescita ottimale. Le fragole crescono meglio su terreni con un pH inferiore a 7, ha detto Wallace.

“Tuttavia, nelle alte pianure, il pH del nostro suolo è spesso molto più alto”, ha affermato. “Abbiamo avuto successo aggiungendo formulazioni di fertilizzanti ad alto contenuto di acidi ai nostri letti di fragole, che riducono il pH del suolo durante la stagione del raccolto”.

Ha detto che generalmente raccomandano circa 1 libbra di azoto per acro al giorno durante la stagione. Ma nelle prove, il team sta valutando quattro diversi livelli di azoto più micronutrienti – da 0 libbre per acro fino a 120 libbre di azoto per acro – su quattro varietà di fragole.

“I nostri risultati indicano che la resa di una varietà è diminuita con tassi di azoto più elevati, mentre due varietà hanno aumentato le rese e una varietà non ha avuto risposta”, ha affermato Wallace. “Questi risultati indicano che sarebbe saggio per i coltivatori di fragole concimare le varietà in base alle loro esigenze e non solo concimare tutte le varietà allo stesso modo. Speriamo di valutare più varietà in futuro”.

Irrigazione e distanziamento delle piante

In passato, Wallace ha affermato di ritenere che le fragole richiedessero elevate quantità di acqua. Le fragole vengono irrigate mediante gocciolamento superficiale posto appena sotto il pacciame di plastica su cui vengono coltivate. Il pacciame di plastica aumenta la temperatura del suolo per migliorare la crescita delle colture, riduce la pressione delle infestanti e, cosa forse più importante, riduce l’evaporazione dell’acqua nel suolo.

Con preoccupazioni per la ridotta disponibilità di acque sotterranee, ha affermato di aver valutato quattro livelli – 100%, 80%, 60% e 40% – di irrigazione su fragole piantate a tre diverse distanze.

“Sebbene la spaziatura tra le piante non fosse un fattore, abbiamo osservato che le piante crescevano più grandi e avevano rese superiori del 32% ai livelli di irrigazione del 40% e del 60% rispetto al trattamento al 100%”, ha affermato Wallace. “Dalle nostre analisi del suolo, abbiamo osservato che i livelli di azoto totale nel suolo erano superiori del 16% ai due livelli inferiori rispetto al trattamento al 100%”.

Ha detto che questi risultati indicano che mentre le fragole richiedono un’elevata quantità di azoto, l’uso di tassi di irrigazione più elevati potenzialmente liscivia l’azoto dal suolo, diminuendo così la crescita e la resa delle piante.

controllo delle erbe infestanti

I coltivatori di fragole nelle High Plains, nella contea di Atascosa e in altre parti dello stato hanno fatto affidamento per decenni su un costoso diserbo manuale. In effetti, ha detto Wallace, pochi coltivatori usano erbicidi nei loro campi di fragole. I costi di sarchiatura manuale possono arrivare fino a $ 1.500 per acro per la stagione.

“Abbiamo valutato diversi erbicidi e abbiamo osservato che le applicazioni pre-emergenti di Spartan 4F (sulfentrazone) possono fornire il controllo delle erbe infestanti per tre o quattro mesi dopo la semina”, ha affermato. “Un eccellente controllo dell’erba si ottiene anche con le applicazioni post-emergenza di Select Max (clethodim). Questi due erbicidi possono ridurre significativamente le popolazioni di erbe infestanti e diminuire il tempo e il denaro che coltivatori e dipendenti dedicano al diserbo manuale dei campi”.

.

Leave a Comment