Sulla nutrizione: le mucche madri ci insegnano preziose lezioni di vita | Stile di vita

È la stagione del parto, il mio periodo preferito dell’anno al ranch.

Non mi stanco mai di guardare una mucca sapere istintivamente cosa fare quando si avvicina il suo momento. In primo luogo, trova un posto privato nel pascolo lontano dalla mandria. Poi partorisce il suo bambino, di solito senza alcun aiuto da parte nostra, grazie mille.

Subito dopo la nascita, lecca il neonato per bene. Poi lei resta pazientemente accanto mentre lui lotta per alzarsi in piedi e barcolla al suo fianco per trovare il suo primo nutrimento. È un vero miracolo.

Noi esseri umani abbiamo opinioni un po’ diverse sulla gravidanza. Preferiamo un letto d’ospedale pulito a un pascolo erboso. E dopo il parto, lasciamo che le infermiere ripuliscano i nostri neonati.

Tuttavia, le basi per riprodurre un’altra vita sono simili. Alcuni ingredienti sono necessari per costruire un bambino forte e sano. E se uno o più di questi componenti mancano, potrebbe influenzare quel nuovo essere umano per il resto della sua vita.

Le nostre mucche fanno molto esercizio. L’acqua dolce è prontamente disponibile dai nostri mulini a vento. E la loro dieta al pascolo è integrata con proteine ​​e minerali consigliati da un nutrizionista animale nella nostra comunità.

Le donne incinte di solito non vivono in un pascolo, ma hanno bisogno di esercizio fisico regolare, acqua fresca e una dieta ricca di sostanze nutritive integrate con nutrienti specifici. Una vitamina B fondamentale, ad esempio, è il folato (noto anche come acido folico). È necessario nelle prime settimane di gravidanza, spesso prima che una donna si accorga di essere incinta.

Se l’acido folico non viene fornito adeguatamente durante le prime otto settimane di gravidanza, quando il cervello e il midollo spinale del bambino iniziano a svilupparsi, possono verificarsi gravi difetti alla nascita chiamati difetti del tubo neurale. Ecco perché i Centers for Disease Control consigliano a qualsiasi donna in età fertile di assumere almeno 400 microgrammi di acido folico al giorno. Questo aumenta a 600 mcg durante la gravidanza.

Le fonti alimentari di folati includono verdure a foglia come gli spinaci, nonché fagioli secchi e piselli. Da notare anche: dal 1998 pane, cereali, farina, pasta, riso e altri prodotti a base di cereali negli Stati Uniti sono arricchiti con acido folico.

Quando l’erba dei pascoli perde il suo verde in inverno, nutriamo le nostre mucche gravide con proteine ​​e minerali aggiuntivi. Allo stesso modo, una donna ha bisogno di proteine ​​e calcio aggiuntivi nel secondo e terzo trimestre di gravidanza. Avrà anche bisogno di una vitamina prenatale durante la gravidanza per fornire altri nutrienti chiave per costruire un bambino migliore.

Dietro la scena stimolante dei vitelli che si divertono con le loro madri vigili c’è il vero lavoro svolto dagli allevatori per prendersi cura di ogni mucca durante i suoi nove mesi di gravidanza. Anche le mamme umane hanno bisogno di sostegno. Segui il consiglio del tuo medico e controlla un piano alimentare personale per la gravidanza e l’allattamento al seno su www.myplate.gov/life-stages/pregnancy-and-breastfeeding.

(Barbara Intermill è una nutrizionista dietista registrata e editorialista sindacato. È l’autrice di “Quinn-Essential Nutrition: The Uncomplicated Science of Eating”. Inviale un’e-mail a barbara@quinnessentialnutrition.com.)

©2022 MediaNews Group, Inc. Visita il sito monterreyherald.com. Distribuito da Tribune Content Agency, LLC.

.

Leave a Comment