I nuovi dati di Twitter evidenziano importanti tendenze di viaggio attraverso la piattaforma/il mondo dell’informazione digitale

Twitter ha recentemente dati condivisifornendo informazioni dettagliate sulle tendenze di viaggio attraverso la piattaforma e su come continuano a crescere ed evolversi.

Il viaggio è stato davvero trasformato dall’avvento dei social media. Più precisamente, la nostra documentazione e le nostre esperienze di viaggio sono state alterate in modo sostanziale dalle piattaforme online e dagli influencer che le abitano. Non sono tipo da fare lunghe tirate su come Instagram e Twitter stiano rovinando le generazioni attuali e come tutti siano sempre al telefono al giorno d’oggi. Tuttavia, i blog di viaggio sono quasi inevitabili online, con ogni altro account di social media che documenta le avventure di un giovane individuo mondano e sognante che viaggia perché vuole aprire i propri orizzonti e vivere un po’ la vita. Nota a margine, sono abbastanza sicuro che mi piacerebbe ampliare i miei orizzonti e anche vivere la vita se i biglietti per qualsiasi destinazione al di fuori del mio paese non mi costassero un’enorme intaccatura del mio stipendio. Ma sto divagando. Il giornalismo di viaggio non si limita più all’occasionale articolo di una rivista di lifestyle; è una delle principali fonti di reddito per molte persone.

Mentre la maggior parte delle persone comunemente (e correttamente) associa i blog di viaggio a artisti del calibro di Instagram, Twitter ha anche una sua comunità ragionevolmente ampia di influencer che la pensano allo stesso modo. Pertanto, rileva che la piattaforma dei social media vorrebbe incoraggiare sempre più persone a investire sia nei blog di viaggio che, per estensione, sullo stesso Twitter, evidenziando quali tendenze sembrano fare scalpore. Daremo anche un’occhiata più da vicino. Inoltre, a tutte le persone che leggono questo articolo e considerano un percorso professionale verso i blog di viaggio sui social media, consiglierei di avere un reddito costante o genitori ricchi.

Il 2021 sembrava essere un anno abbastanza per i discorsi sui viaggi su Twitter, il che ha senso. Con il 2020 soffocato dalle restrizioni COVID, sono sicuro che oltre la metà del mondo abbia deciso di viaggiare all’estero e di allontanarsi il più possibile da casa. Per gran parte del mondo, ciò è stato possibile solo nel 2021. Tenendo presente ciò, anche l’uso di parole chiave “consigliate” è aumentato del ventotto percento nel 2020 e nel 2021, il che supporta l’ipotesi. L’estate 2021 ha visto un afflusso così massiccio di tweet relativi ai viaggi, che il numero totale ha sminuito la media annuale del diciassette percento.

Tra questi tweet, le destinazioni erano l’argomento di interesse più comunemente sollevato, con il 43% dei tweet riguardanti l’argomento. Le parole chiave alla moda includevano esplorazione (che è abbastanza vaga da essere considerata avventurosa e audace), concerti, festival ed eventi. I tweet relativi ai viaggi in Europa sono aumentati di un enorme 394% dal 2020 al 2021. Anche l’esplorazione urbana e i viaggi d’affari hanno attirato molta attenzione online. Tuttavia, l’escursionismo, i parchi nazionali e il campeggio hanno visto nel complesso disinteresse anno dopo anno. Il che mi rattrista, ma anche il campeggio può essere una tale seccatura.

Leggi il prossimo: Lo studio mostra quanto bene i marketer capiscono il Metaverse?

.

Leave a Comment