GUARDANDO ALL’indietro: Zobedia Gambee Alleman, una suffragista meno nota | Stile di vita

Una delle cose rinvigorenti del mio lavoro come storico della contea di Seneca è conoscere una persona, un luogo o uno sviluppo nella contea di Seneca di cui non avevo alcuna conoscenza precedente.

Recentemente sono venuto a conoscenza della Sig. Zobedia Gambee Alleman, nata nella città di Fayette e che ha trascorso gran parte della sua vita adulta a difendere i diritti delle donne. La sua storia aiuta tutti noi ad apprezzare che molti dei grandi successi della storia umana richiedono che molte persone portino avanti il ​​lavoro dei leader.

Zobedia Gambee nacque il 2 maggio 1848, in una capanna di tronchi nel comune di Fayette, vicino alla frazione di MacDougall, da Catharine e William Gambee II. William Gambee II era un contadino. Qualche tempo dopo la sua nascita, il padre di Zobedia ha tagliato gli alberi, li ha portati in una segheria locale e ha usato il legname segato per costruire una casa con struttura in legno per la sua famiglia.

Zobedia aveva un fratello, Martin, che aveva 9 anni più di lei. E sebbene la madre di Zobedia sia morta quando Zobedia aveva solo 3 anni, Zobedia aveva dei ricordi di sua madre. Uno era che al momento della morte di sua madre, un falegname del quartiere fu chiamato a costruire una bara. Poiché all’epoca c’erano pochi becchini, erano i vicini che in genere svolgevano il compito di disporre i corpi.

Dopo la morte della madre, la giovane Zobedia è stata “affidata ai parenti” e ha imparato a fare vestiti. In quel periodo di sartoria, la fodera era fissata al centro e adattata alla persona. “Ha imparato a tagliare in base al modello e realizzare abiti alla moda quando i modelli erano inauditi.”

Il 19 maggio 1869, Zobedia sposò Joseph Judson Alleman presso la Waterloo Presbyterian Church. In un articolo di giornale Auburn Citizen del 1938, Zobedia disse che il suo defunto marito “era un contadino che ha sempre voluto fare il medico, quindi [two years] dopo il nostro matrimonio nel 1869 io e mio marito siamo andati a [the University of] Michigan dove ha studiato medicina e si è laureato”. Anche lei aveva iniziato a studiare medicina ma aveva rinunciato perché era troppo per la sua salute. Alleman ha completato il corso di medicina di due anni e ha conseguito la laurea in medicina all’università. Sebbene il suocero di Zobedia fosse un contadino, suo marito proveniva da una famiglia che aveva molti medici. Il dottor J. Judson Alleman ha esercitato per alcuni anni uno studio medico a Waterloo.

Il dottor Alleman ha poi praticato medicina a Union Springs dal 1886 fino alla sua morte nel 1904. Lui e Zobedia hanno vissuto a 8 Homer St. a Union Springs; Zobedia ha continuato a vivere in quella casa praticamente per il resto della sua vita.

Riconoscimento 2020

Nel 2020 è stato dedicato un indicatore storico del National Votes for Women Trail in onore di Zobedia Gambee Alleman. L’articolo della Pomeroy Foundation per questo indicatore storico afferma che Zobedia ha trascorso gran parte della sua vita adulta come “un’ardente sostenitrice e partecipante attiva del movimento per il suffragio femminile sia a livello di contea che di stato”. Un articolo della Union Springs Advertiser del 1935 su di lei inizia con il commento: “Se c’è una donna ora in vita che dà per scontato il suo diritto di voto, dovrebbe avere il privilegio di parlare con la Sig. Zobedia Gambee tedesca di Union Springs. L’articolo prosegue sottolineando che si trattava di “Emily Howland e un piccolo gruppo di donne, tra cui la sig. Alleman” che portava lo stendardo del suffragio femminile nella contea di Cayuga. “… Non passerà molto tempo prima che le lotte di quelle donne per guadagnarsi il diritto di voto saranno completamente dimenticate.” Zobedia è stata segretaria della Cayuga County Woman Suffrage Association ed Emily Howland era presidente.

Con altre 11 donne, Zobedia nel 1895 votò alle elezioni del distretto scolastico di Union Springs per la carica di commissario scolastico. “Noi 12 avevamo deciso che era ora che ci fosse permesso di prendere parte al ballottaggio, quindi quando sono arrivate le elezioni scolastiche abbiamo marciato alle urne in un corpo, abbiamo chiesto un voto e siamo stati rifiutati tra uno scoppio di tee-hee degli uomini elettori”. Le donne hanno lasciato le urne e si sono radunate all’angolo di una strada. “Abbiamo aspettato lì per un po’. Alla fine abbiamo deciso di tornare alla casa elettorale e quando l’abbiamo fatto il divieto era stato revocato e le schede elettorali sono state distribuite tra di noi”.

In un altro momento, Zobedia era impegnata in uno sforzo per ottenere il maggior numero possibile di firme per una petizione a favore del suffragio femminile, una petizione che sarebbe stata inviata alla convenzione che stava redigendo una nuova costituzione statale. Ha preso la diligenza da Union Springs diretta a Montezuma; era pieno di posti normali, quindi si sedette su un fusto di birra. Come una fonte dei media ha caratterizzato questo evento, “Ma non è stata una cosa casuale per una donna guidare per 11 miglia su un fusto di birra, passare la notte in una taverna di seconda categoria e camminare per un miglio la mattina successiva, tutto allo scopo di reclutare un altro lavoro[er] ai ranghi snelli dei suffragisti”.

Oltre ai suoi sforzi di leadership nelle organizzazioni per il suffragio femminile di Union Springs e della contea di Cayuga, Zobedia era attiva nell’Associazione per il suffragio femminile dello Stato di New York. Nel 1910 fu presidente del Comitato per il suffragio scolastico dell’organizzazione statale.

Nella campagna del 1917 in tutto lo stato per emendare la Costituzione dello Stato di New York per garantire alle donne il pieno diritto di suffragio, un quotidiano locale riferì che Zobedia pronunciò un “discorso al giorno, cinque giorni alla settimana per la durata della campagna. Come propagandisti loro [she and her fellow suffragist workers] ha visitato gli agricoltori nei campi, gli uomini nei negozi e i commercianti nei loro negozi, e prima che la propaganda elettorale fosse inviata a 18.000 elettori della contea”.

Zobedia Gambee German è morta il 18 agosto 9, 1940 a Union Springs. Le sopravvissero due nipoti: la sig. Elizabeth Reamer del Mississippi e la sig. B. Meyer di Interlaken — e da un cugino, Thomas Rothwell di MacDougall. Probabilmente a causa dei loro forti legami con la contea di Seneca, lei e suo marito sono sepolti nel terreno della famiglia Alleman nel cimitero di Maple Grove a Waterloo.

Sebbene non sia “famosa” come Elizabeth Cady Stanton e Susan B. Anthony, o anche Emily Howland, Zobedia Gambee Alleman è un buon esempio delle molte suffragette meno conosciute che hanno lavorato così tanto per la loro causa.

Gable è lo storico della contea di Seneca.

.

Leave a Comment