Guarda ora: la donna Bloomington condivide suggerimenti per uno stile di vita a rifiuti zero | Casa & Giardino

BLOOMINGTON — Una donna di Bloomington vuole che più persone sappiano che a Bloomington-Normal è possibile una vita senza rifiuti e senza plastica.

Linda Stroh, un’infermiera registrata, conduce da un paio d’anni uno stile di vita praticamente a zero rifiuti. Ha iniziato il percorso dopo essersi preoccupata per le sostanze chimiche che si possono trovare in alcune materie plastiche. Le sue preoccupazioni includevano i prodotti e la loro confezione.

“Un giorno ho guardato la mia casa e mi sono detto, ‘Da dove viene tutta questa plastica?'”, ha detto Stroh.

La quantità di spazzatura prodotta per persona al giorno negli Stati Uniti si sta avvicinando al segno di 5 sterline, ha detto, citando le informazioni dell’EPA. Ridurre quell’importo per se stessa ha contribuito a ridurre il suo stress, ha detto. Ha anche scoperto che il passaggio a prodotti sostenibili come tovaglioli e asciugamani di stoffa, oltre a prodotti fatti in casa come detersivo per bucato e dentifricio, l’ha aiutata a risparmiare denaro.

“Questo è molto possibile; non c’è niente di complicato”, ha detto.

Per aiutare a informare più persone sulle alternative a rifiuti zero, Stroh ha iniziato a insegnare lezioni, con il prossimo in arrivo il 20 luglio all’Heartland Community College. Ne ha anche uno in programma per agosto. 31 presso la Biblioteca Civica Normale. Insieme a quelle classi, ha detto che sarebbe stata felice di aiutare altre organizzazioni o aziende a parlare con dipendenti o membri.

“Molte persone sanno che devono fare qualcosa di più, ma non sanno cosa fare”, ha detto.

Altre modifiche che ha apportato includono il rifiuto degli utensili di plastica nei fast food e il portare invece i propri utensili; coltivare ed essiccare le proprie erbe; e solo utilizzando sacchetti riutilizzabili.







Linda Stroh di Bloomington mostra oggetti che non ha capito come riciclare nella sua casa di Bloomington giovedì. Stroh fa parte del numero crescente di persone che si dedicano a uno stile di vita a rifiuti zero.


DAVID PROEBER, IL PANTAGRAFO


Ha trovato risorse online e attraverso la Bloomington Public Library. Trovare prodotti senza imballaggi di plastica può essere difficile, ha detto Stroh, quindi ci sono alcune cose che deve ordinare online.

Spesso si tratta di trovare il posto giusto per acquistare determinati prodotti, ha affermato, osservando che le aziende più piccole sembrano essere più consapevoli del proprio packaging e delle decisioni sui prodotti.

“Arrivi alle tue aziende più piccole e loro hanno davvero in mente la nostra salute e il nostro pianeta”, ha detto.







041022-blm-loc-3zerorifiuti

Linda Stroh di Bloomington usa una semplice ricetta per fare il detersivo per il bucato nella sua casa di Bloomington giovedì.


DAVID PROEBER, IL PANTAGRAFO


Stroh usa le “5R” per guidare il suo stile di vita a rifiuti zero: rifiutare, ridurre, riutilizzare, riciclare e marcire. Il riciclaggio è in fondo alla lista perché si aggiunge ancora al ciclo della plastica attraverso l’economia e l’ambiente, ha spiegato.

La plastica non si rompe mai completamente e alla fine di marzo è stato annunciato che microplastica era stata trovata per la prima volta nel sangue umano, secondo uno studio pubblicato su Environment International.

Parte dei metodi di Stroh include l’utilizzo dei centri di riciclaggio TerraCycle, compresi quelli della St. Luke Union Church a Bloomington e della concessionaria Subaru a Normal. Subaru ha una partnership con TerraCycle a livello nazionale.

San Luca Rev. Andy Gifford ha detto che la chiesa ha avviato un programma di riciclaggio nel 1985, iniziando con il riciclaggio della carta.

La guerra in Russia potrebbe aumentare ulteriormente i prezzi e le carenze delle auto (copia)

“Era un mezzo di amministrazione della terra”, ha detto. “(Alla fine ci siamo resi conto che non poteva solo sostenersi come programma, ma anche generare fondi.”

Quei fondi ora vanno agli enti di beneficenza locali supportati dalla chiesa.







041022-blm-loc-4zerorifiuti

Linda Stroh di Bloomington ha creato un semplice pacchetto di argenteria da portare con sé che elimina la necessità di usare la plastica mentre si mangia fuori.


DAVID PROEBER, IL PANTAGRAFO


Il garage dietro la chiesa ospita contenitori per una varietà di riciclaggio a flusso singolo, lattine di alluminio e altri prodotti, a volte specifici di marca, tra cui penne, contenitori per la conservazione degli alimenti Rubbermaid e prodotti Burt’s Bees.

Guarda ora: incontra i nuovissimi creatori di storia della contea di McLean

Risorse come i centri di riciclaggio e Green Top Grocery, dove Stroh porta i suoi contenitori per contenere articoli sfusi, rendono possibile uno stile di vita a zero rifiuti a Bloomington-Normal, ha affermato.

Stroh ha detto che il suo obiettivo di zero rifiuti è semplicemente tornare agli ideali di quando era cresciuta in una fattoria. La fattoria era abbastanza autosufficiente e non disponeva nemmeno di un servizio di raccolta della spazzatura, ha detto.

“Sembrava come se niente fosse nella plastica”, ha detto.

Per saperne di più sulle classi di Stroh, inviale un’e-mail all’indirizzo l-stroh@hotmail.com.

Contatta Connor Wood al numero (309)820-3240. Segui Connor su Twitter: @connorkwood

.

Leave a Comment