Gli Stati Uniti dicono ai cittadini di “non viaggiare” a Shanghai, Hong Kong a causa delle restrizioni Covid

Venerdì il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha esortato gli americani a riconsiderare il viaggio in Cina a causa dell'”applicazione arbitraria delle leggi locali e delle restrizioni relative al Covid-19″.

“Non viaggiare” a Shanghai, Hong Kong e nella provincia di Jilin e “a causa delle restrizioni legate al Covid-19, incluso il rischio che genitori e figli vengano separati”, afferma un avviso di viaggio pubblicato sul sito web del consolato statunitense a Shanghai. (Clicca qui per l’avviso.)

Il paese ha riportato un totale di 25.165 nuove infezioni, inclusi casi sintomatici e asintotici, venerdì, ha affermato Reuters. Le critiche alla carenza di cibo e ai lunghi blocchi in connessione con le politiche “zero Covid” del Paese hanno invaso i social media del Paese. Finora tre funzionari sanitari del governo della città di Shanghai sono stati licenziati, ha riferito AP venerdì.

La Cina afferma che è necessario attenersi all’approccio attuale a causa del rischio per il suo sistema medico di una diffusione più ampia. “Con una popolazione di oltre 1,4 miliardi, compreso un gran numero di anziani, il sistema sanitario cinese rischierebbe un guasto e conseguenze insopportabili se le misure di contenimento non fossero attuate rigorosamente”, ha affermato oggi l’agenzia di stampa Xinhua in un rapporto.

Tuttavia, le ricadute economiche stanno aumentando nella stessa Cina, dove le catene di approvvigionamento, gli investimenti e il personale sono interessati, secondo un sondaggio di fine marzo condotto da due gruppi camerali americani nel paese. (Vedi i dettagli qui.) È probabile che le ricadute dei focolai di Covid eserciteranno pressioni al ribasso sugli investimenti cinesi negli Stati Uniti quest’anno, ha affermato in un’intervista giovedì Reva Goujon, senior manager del Rhodium Group con sede a New York. “Gli investitori non possono viaggiare tanto quanto prima (né) essere in grado di valutare i loro investimenti e fare affari”, ha affermato. (Vedi i dettagli qui.)

Le società statunitensi con attività a Shanghai includono Tesla, GM, Hormel e Microsoft. Le aziende della Cina continentale con investimenti negli Stati Uniti includono in particolare BYD, Fosun International, Fuyao Glass, Haier Group e Tencent.

Venerdì, il Dipartimento di Stato ha consentito la partenza volontaria dei dipendenti del governo statunitense non di emergenza e dei familiari dei lavoratori del governo statunitense di emergenza e non dal distretto consolare di Shanghai del Consolato Generale a causa dell’aumento dei casi di Covid e dell’impatto delle restrizioni in relazione alla risposta della Cina, formalmente nota come Repubblica popolare cinese.

“L’approccio di tolleranza zero al Covid-19 da parte dei governi della RPC e di Hong Kong ha un grave impatto sui viaggi e sull’accesso ai servizi pubblici. Tutti i viaggiatori devono prepararsi alla quarantena in un luogo designato dal governo per un minimo di 14 giorni dopo l’arrivo. Durante la quarantena, le autorità sanitarie testeranno i viaggiatori ogni giorno per Covid-19 e non permetteranno ai viaggiatori di lasciare le loro stanze. I viaggiatori che risultano positivi durante questo periodo di quarantena saranno trasferiti in una struttura medica designata dal governo”, ha affermato il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

“Gli standard di cura, alloggi, test e trattamenti possono differire notevolmente dagli standard negli Stati Uniti. Anche dopo aver completato la quarantena all’arrivo, i viaggiatori verso la RPC e Hong Kong potrebbero dover affrontare ulteriori quarantene e test obbligatori, nonché restrizioni di movimento e accesso, incluso l’accesso ai servizi medici e ai trasporti pubblici. In alcuni casi, i bambini di Hong Kong risultati positivi al test sono stati separati dai genitori e tenuti in isolamento fino a quando non hanno soddisfatto i requisiti di dimissione ospedaliera locale”, secondo l’annuncio.

I viaggiatori all’interno della RPC e di Hong Kong possono essere soggetti a test obbligatori. Nelle aree con casi confermati di Covid-19, le restrizioni possono includere l’essere confinati a casa o spostati in una struttura di quarantena o ospedale designato dal governo, ha affermato.

Il consolato degli Stati Uniti a Shanghai serve un’area che comprende le vicine province di Zhejiang, Jiangsu e Anhui, o “Cina orientale”. Emette il terzo maggior numero di visti per non immigranti al mondo e assiste 40.000 cittadini statunitensi residenti e quasi 1,5 milioni di cittadini statunitensi che visitano la Cina orientale ogni anno.

Vedi post correlati:

Gli investimenti cinesi negli Stati Uniti rimarranno bassi in mezzo a pandemia e invasione Fallout: Rhodium Group

I focolai di Covid in Cina saranno seguiti da un allentamento nel 2° tempo: Matthews Asia

I 10 miliardari cinesi più ricchi

@rflannerychina

.

Leave a Comment