Cipro allenterà le restrizioni di viaggio dal 18 aprile

I cittadini di altri paesi non saranno più soggetti a restrizioni di viaggio quando pianificano di entrare a Cipro dopo che il governo di quest’ultima ha annunciato che avrebbe abolito tali misure il 18 aprile.

Inoltre, secondo le autorità cipriote, dall’11 aprile il Paese eliminerà anche alcune altre restrizioni imposte a causa del Coronavirus, riporta SchengenVisaInfo.com.

Tali nuovi cambiamenti sono stati introdotti come parte degli sforzi del paese per facilitare il processo di viaggio e tornare gradualmente alla vita normale.

Secondo il Ministero dei Trasporti, delle Comunicazioni e dei Lavori del Paese, verrà abolita anche la categorizzazione di altri Paesi, tenendo conto della loro situazione epidemiologica, mentre i viaggiatori non dovranno più essere in possesso di un CyprusFlightPass.

Le autorità cipriote continuano a classificare altri paesi in gruppi specifici come le categorie verdi, rosse e grigie, tenendo conto della situazione epidemiologica al loro interno.

Di recente, le autorità di Cipro hanno annunciato di aver allentato le regole di ingresso per gli arrivi dall’Armenia e dalla Colombia dopo che entrambi i paesi sono stati aggiunti alla lista verde, che comprende paesi considerati epidemiologicamente sicuri in termini di infezione da COVID-19. Tuttavia, la categorizzazione dei paesi sarà presto rimossa.

A partire dal 18 aprile, tutte le persone che hanno completato il processo di immunizzazione contro il virus potranno entrare nel Paese senza essere inizialmente obbligate a sottoporsi al processo di test COVID-19. Allo stesso tempo, i viaggiatori non vaccinati dovranno presentare solo un risultato negativo del test rapido dell’antigene COVID-19, non più vecchio di 24 ore, o un risultato del test PCR, non più vecchio di 72 ore.

Le autorità di Cyrus hanno anche chiarito che i bambini di età inferiore ai 12 anni saranno esentati da tutti i controlli per il Coronavirus.

Il ministro della Salute, Michalis Hadipantelas, ha sottolineato che a partire dall’11 aprile le persone saranno esentate dall’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto. Allo stesso tempo, il SafePass sarà necessario solo per gli operatori sanitari e per le persone che entrano nelle unità sanitarie, nelle case per anziani e nei centri medici.

Le autorità di Cipro hanno annunciato che non sarà richiesto SafePass per le persone che intendono entrare in centri commerciali, musei, locali di servizio pubblico o mercati e festival all’aperto. Tuttavia, sarà necessario per le persone che intendono entrare nei ristoranti.

Secondo i dati forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Cipro ha registrato un totale di 449.715 casi di infezione da COVID-19 dall’inizio della pandemia. Al contrario, nello stesso periodo sono morte in totale 950 persone.

Leave a Comment