Manaotao Sanlagu: Mes CHamoru a Newark, California | Stile di vita

Un paio di fine settimana fa, il team di documentari “Manaotao Sanlagu: CHamorus from the Marianas” ha allestito uno studio pop-up all’evento Mes CHamoru a Newark, in California.

Oltre 50 CHamorus si sono fermati a farsi fotografare e mi sono emozionato. Finora, più di 300 isolani della diasporia sono stati con grazia davanti alla mia fotocamera Hasselblad. Questo è un piccolo campione e ho molte più riprese da fare, poiché ci sono stime di oltre 180.000 CHamorus che vivono lontano dalle nostre isole ancestrali.

Mi alleggerirò su me stesso (maledizione, avrei potuto scattare di più) e godrò questa soglia e, cosa più importante, assaporerò l’esperienza di incontrare, fotografare, ascoltare e curare le storie del mio compagno manaotao sanlagu.

Ritorno alle parole dell’introduzione al mio libro “Legacy of Guam: i kustumbren Chamoru” pubblicato 30 anni fa:

“Queste fotografie sono un pastiche dell’identità Chamoru: chi siamo, che aspetto abbiamo, cosa convalida le nostre vite, come vive la nostra famiglia. È una registrazione permanente di immagini che convalida Chamorus ovunque, di tutte le persuasioni e miscele etiche”.

Allora, quel viaggio fotografico era attraverso i 19 villaggi sparsi tra le 212 miglia quadrate dell’isola di Guam. Questa volta, le mie macchine fotografiche sono focalizzate sul seguire una scia di stirpi di Marianne, fotografando tanti CHamorus dai 50 stati e oltre negli anni a venire.

Quell’introduzione si concludeva con: “Ha fotografato di notte, al mattino presto, di giorno, di sera, al chiuso, all’aperto, in sostanza, ovunque c’era un raduno di Chamorus”.

Se ti stai radunando, per favore invita me e la mia macchina fotografica.

Prima fila dall’alto, da sinistra a destra: Ivan Aflleje, Mark Aflleje, Gina Perez, Antoinette Martinez Valla, Vicente Torre, Jr., Johna Manibusan, Joe Danzy. Seconda fila, da sinistra a destra: Joseph Villanueva, Hidelisa Manibusan, Anastasia Worthy, Lisa Martinez, Mark Martinez, Kim Diaz Mendiola, Vince Mendiola. Terza fila, da sinistra a destra: Paul Cruz, Marcus Laguana, Margaret Rivera Laguana, Jonah Laguana, Bill Laguana, Matthew Hattori, Ralph Blas. Quarta fila, da sinistra a destra: Frank Perez, Thelma Portusach Perez, Gia Patterson, Angel Perez, Nobert Tydingco, Valerie Apiag Nerito, Jerry Negrito. Quinta fila, da sinistra a destra: Annie Blas, Kin Blas, Josh Blas, Gabriella Blas, Dallas Lizama Harris, Donna Fletcher, Paul Lizama. Sesta fila, da sinistra a destra: Maria Toves, Doris Crisostomo Untalan, David Terlaje Untalan, Janice Garcia Cruz, Phil Cruz, Lucas Garcia Cruz, Ja’aria Muñoz. Settima fila, da sinistra a destra: Martie Santos, Matt Foley, Isabella Denight, Mariana Denight, Jonathan Muñoz, Arianna Perez Bordallo Cruz, Analyssa Perez Bordallo Cruz. Ottava fila, da sinistra a destra: Olivia Diaz Anderson, Ana Alicia Diaz, Ryan Tenorio Healy e il co-fondatore e organizzatore di eventi Anthony Camacho.

“Manaotao Sanlagu” è il documentario visivo in corso di Manny Crisostomo su CHamorus delle Marianne che vivono all’estero, pubblicato settimanalmente sul PDN. Se tu o qualcuno che conosci vorresti far parte di questo documentario o desideri supportare questo progetto, contatta Crisostomo su sanlagu.com. Il progetto è sponsorizzato in parte da Brand Marinade, un’agenzia creativa di proprietà di CHamoru nella San Francisco Bay Area.

.

Leave a Comment