Lo schiaffo del secolo | Stile di vita

“Jada, ti voglio bene, GI Jane 2… non vedo l’ora di vederlo!” Era uno scherzo che Chris Rock ha rotto nel mezzo del suo spettacolo comico come presentatore durante gli Oscar domenica 27 marzo. La folla è scoppiata a ridere, come hanno fatto con molte delle altre battute di Chris Rock. Tra quelli che ridevano c’era Will Smith. Stava praticamente dando uno schiaffo al ginocchio, finché Jada Pinkett Smith (la moglie di Will), alzò gli occhi al cielo con disgusto. Fu allora che Will Smith si alzò dal suo posto in prima fila, salì sul palco e schiaffeggiò Chris Rock in faccia. Chris Rock, completamente sorpreso da questo, ha mantenuto la calma, per non “rovinare” il 94° spettacolo annuale.

Chi aveva torto in questa situazione? Chris Rock è andato troppo oltre con la sua battuta o Will Smith è andato troppo oltre con lo schiaffo? Dico, nessuna delle due opzioni. Piuttosto, secondo me, entrambe le persone avevano torto perché c’era qualche pessimo processo decisionale da entrambe le parti. Will Smith, un attore iconico, famoso e stimolante, ha scelto la violenza per far capire che nessuno parlerà mai di Jada in questo modo, come espresso da Will Smith quando tornò al suo posto e sputò alcune parole profane contro Chris Rock. Il famoso comico Chris Rock aveva torto perché ha scelto di “fare una battuta” su un argomento molto delicato per Jada, così come molte altre persone, in particolare donne, che hanno sperimentato in prima persona la condizione medica dell’alopecia. Nessuno dei due ha riflettuto troppo nel processo decisionale, e questo fa parte dell’essere umani, ma fino a che punto la violenza e il “oltrepassare il limite” diventano sbagliati? Sta a te decidere.

Qualcuno molto vicino a me mi ha chiesto: “Usare la commedia a spese di un’altra persona riguardo a una condizione medica che fa sì che qualcuno abbia problemi di autostima, vergogna, angoscia mentale e autostima oltre il limite?” E, beh, mi sono fatto pensare, come dovresti. In sostanza, Chris Rock stava usando le condizioni mediche di Jada come una battuta finale, che se ne rendesse conto o meno. E invece di essere un adulto e prendersi del tempo per parlarne, Will Smith preferisce invece schiaffeggiare Chris Rock. Forse è perché è stato qualcosa che ha fatto, “nel momento”, ma qualunque sia il caso, non va bene. E nemmeno scherzare su qualcosa con cui qualcuno lotta a meno che non sia appropriato.

Indipendentemente da chi ha torto, le azioni di entrambe le persone non sono uguali perché Chris Rock ha superato il limite verbalmente, mentre Will Smith ha tagliato il limite con violenza fisica. E in nessun modo la violenza fisica va mai bene, ma a volte il potere delle parole può avere anche un duro colpo mentale. Mastica quello. Se hai idee per argomenti, inviami un’e-mail a savash.voice12@gmail.com

Savannah Ashley è un’adolescente locale che ha un entusiasmo per: mountain bike, arrampicata su roccia, scrittura, arte, scienza e animali. Un giorno spera di diventare una scienziata forense. Ha iniziato a scrivere per il giornale locale per diffondere idee e fatti che altrimenti non sarebbero stati diffusi.

.

Leave a Comment