L’industria del trasporto aereo del Regno Unito ha esortato ad affrontare i disagi “dolorosi” per i passeggeri – affari in tempo reale | Affare

04:07

C’è ulteriore sofferenza per alcuni passeggeri aerei oggi, con il giornalista di viaggio Simone Calder segnalando che British Airways ha cancellato altri 68 voli, mentre easyJet ne ha cancellati 42.

C’è un pratico elenco qui.

03:50

Il prossimo fine settimana sarà anche molto intenso sulle strade del Regno Unito, poiché milioni di persone si imbarcheranno in una vacanza di Pasqua.

L’AA stima che tra il venerdì santo e il lunedì di Pasqua (tra il 15 e il 18 aprile) siano previsti più di 27,6 milioni di viaggi in auto.

Solo per il Venerdì Santo sono previsti circa 13,6 milioni, il che fa temere ritardi sulle rotte turistiche popolari.

Il portavoce di AA Tony Rich ha dichiarato:

“Le vacanze di Pasqua sembrano destinate a dare al turismo britannico una spinta tanto necessaria poiché le persone riducono i viaggi all’estero.

“Con oltre 27,6 milioni di viaggi pianificati durante il fine settimana festivo, possiamo aspettarci una congestione significativa in tutto il Regno Unito poiché le persone si riversano nelle località costiere e nelle case di vacanza”.

03:37

Aeroporto di Manchester: non abbiamo abbastanza personale

Passeggeri in coda per il check-in al terminal 1 dell’aeroporto di Manchester questa settimana. Fotografia: Christopher Furlong/Getty Images

Il boss del proprietario dell’aeroporto di Manchester ha ammesso che l’aeroporto non ha abbastanza personale e ha avvertito che le lunghe code in aeroporto potrebbero persistere per mesi.

Charlie Cornish, amministratore delegato del Manchester Airports Group, ha scritto una lettera aperta ai passeggeri, in cui si scusa per l’interruzione e spiega che l’aeroporto non è stato in grado di assumere personale abbastanza velocemente.

della Cornovaglia dice:

“Il semplice fatto è che al momento non abbiamo il numero di personale necessario per fornire il livello di servizio che i nostri passeggeri meritano.

“Nonostante i nostri sforzi dallo scorso autunno, il mercato del lavoro ristretto intorno all’aeroporto ha fatto sì che non siamo stati in grado di assumere persone abbastanza rapidamente per creare un team completo.

“In pratica, la carenza di personale significa che non possiamo aprire tutte le corsie di sicurezza di cui abbiamo bisogno e, a volte, ciò si traduce in code più lunghe di quelle che vogliamo vedere.

“Anche se ci aspettiamo ancora che la maggior parte dei passeggeri arrivi in ​​meno di 30-40 minuti, ci saranno momenti nei prossimi mesi in cui i tempi di attesa aumenteranno tra i 60 e i 90 minuti”.

La Cornish spiega che l’aeroporto ha intervistato 4.000 dipendenti negli ultimi due mesi e prevede che circa 250 nuovi addetti alla sicurezza inizieranno le operazioni entro l’inizio di maggio. Anche il personale con il giusto livello di nulla osta di sicurezza viene distribuito per aiutare.

La Cornish consiglia ai passeggeri di arrivare in aeroporto tre ore prima della partenza del volo, per concedere tempo sufficiente per effettuare il check-in, superare i controlli di sicurezza e raggiungere il gate di partenza.

Dice che l’aeroporto non vuole limitare la capacità e costringere le compagnie aeree a cancellare i voli, poiché ciò causerebbe “enormi interruzioni per vacanze, viaggi di lavoro e visite tanto attese per vedere amici e familiari”.

L’amministratore delegato dell’aeroporto di Manchester si è dimesso all’inizio di questa settimana dopo le crescenti critiche per il caos che ha visto migliaia di passeggeri perdere i voli a causa di code lunghe fino a sette ore.

Il vicedirettore generale Ken O’Toole ha riferito alla BBC che le scene caotiche dello scorso fine settimana sono state un “incidente isolato”.

Ma O’Toole insiste che le persone preferirebbero fare la fila piuttosto che vedere il loro volo cancellato.

Vogliamo proteggere l’intero programma di volo. Vogliamo assicurarci che dopo due anni in cui le persone non se ne sono andate, quei viaggi che hanno prenotato, possano prenderli”, ha detto.

“Ciò purtroppo significa che a volte ci saranno code non accettabili, non sono ciò a cui puntiamo.

“Ma il compromesso tra avere quella situazione o cancellare molti voli per le persone – cosa che altri aeroporti hanno fatto nelle ultime settimane – crediamo che le persone preferirebbero accettare una coda e assicurarsi che se ne vadano”.

Queste code sono state eccezionalmente lunghe, tuttavia, con alcuni passeggeri che hanno dovuto aspettare fino a otto ore negli edifici del terminal prima di poter effettuare il check-in.

03:12

Le compagnie aeree e i servizi cross-channel si preparano per il fine settimana più trafficato dai tempi di Covid

Gwyn Topham

Gwyn Topham

Con un fine settimana molto intenso incombente, ai passeggeri è stato detto di concedere più tempo per negoziare le code in aeroporto, poiché gli alti tassi di infezioni da Covid peggiorano la carenza di personale al check-in e ai controlli di sicurezza, i nostri trasporti corrispondono scrive Gwyn Topham.

Nel frattempo, le code sulle strade principali verso la Manica dovrebbero intensificarsi, poiché Eurotunnel prevede un aumento del traffico in entrambe le direzioni e i servizi di P&O Ferries rimangono sospesi.

Ai passeggeri prenotati con P&O sulla rotta Dover-Calais è stato detto che non possono viaggiare questo fine settimana, poiché l’operatore rivale DFDS, che ospitava clienti P&O, è ora al completo.

Gli aeroporti stanno riassegnando il personale d’ufficio con nulla osta di sicurezza a ruoli in prima linea, ove possibile, per aiutare a mitigare le scene caotiche degli ultimi giorni, in particolare all’aeroporto di Manchester.

EasyJet, che ha dovuto eliminare centinaia di voli questa settimana, ha dichiarato che cancellerà preventivamente altri 50 voli al giorno durante il fine settimana per ridurre al minimo i disagi.

Un gran numero di membri dell’equipaggio rimane malato di Covid, colpendo i servizi a Gatwick, Luton e Manchester. Tuttavia, la compagnia aerea ha affermato che opererà ancora più voli che in qualsiasi momento dal 2019: circa 1.600 al giorno, 300 in più rispetto ad agosto 2021.

03:06

Introduzione: l’industria aeronautica ha messo in guardia su interruzioni preoccupanti

Buongiorno e benvenuti alla nostra copertura continua di affari, economia mondiale e mercati finanziari.

Le compagnie aeree e gli aeroporti del Regno Unito sono stati avvertiti dei livelli di interruzione causati dai passeggeri, poiché le persone si dirigono all’estero nel periodo che precede Pasqua, alcuni per la prima volta dall’inizio della pandemia.

Dopo giorni di lunghe code, cancellazioni e scene caotiche negli aeroporti, l’autorità di regolamentazione dell’aviazione ha avvertito le compagnie di viaggio di interrompere la cancellazione dei voli all’ultimo minuto e di pagare prontamente un risarcimento ai passeggeri perturbati.

Autorita ‘dell’Aviazione Civile l’amministratore delegato Richard Moriarty ha scritto alle compagnie aeree e agli aeroporti, dicendo:

“I casi di cancellazione degli avvisi in ritardo e ritardi eccessivi negli aeroporti non sono solo angoscianti per i consumatori interessati, ma hanno il potenziale per influire sui livelli di fiducia in tutto il settore, proprio nel momento in cui i passeggeri stanno tornando a volare”.

L’avvertimento della CAA arriva mentre le compagnie aeree e i servizi cross-channel si preparano al loro fine settimana più trafficato dall’inizio della pandemia, con i turisti in uscita e di ritorno destinati ad aumentare i numeri nei porti che stanno già lottando per far fronte all’aumento della domanda.

Aeroporti e compagnie aeree hanno accusato i problemi di reclutamento e la malattia di Covid-19 per averli lasciati a corto di personale. Avendo tagliato il personale una volta iniziata la pandemia, l’industria sta cercando di soddisfare la rinnovata domanda di viaggi dopo che il Regno Unito ha revocato le ultime restrizioni sui test il 18 marzo.

Moriarty, tuttavia, afferma che il reclutamento avrebbe dovuto essere più rapido e insiste sul fatto che il settore dei viaggi stabilisce programmi “consegnabili”:

Sappiamo che state lavorando sodo per reclutare questi nuovi colleghi, ma è chiaro che ciò non è sempre avvenuto in modo sufficientemente rapido per far fronte all’aumento dei viaggi di passeggeri negli ultimi giorni.

Date le conseguenze per i passeggeri dei viaggi cancellati e interrotti, vi incoraggio a fare tutto il possibile per assicurarvi di disporre del livello necessario di risorse umane adeguatamente formate e autorizzate”.

È “molto importante” che le compagnie aeree stabiliscano orari “su una base che sia consegnabile dato il personale disponibile (compresi gli appaltatori) e abbia resilienza per la malattia del personale, anche da Covid”, ha aggiunto Moriarty.

Centinaia di voli sono stati cancellati negli ultimi giorni, con British Airways che ha cancellato altri 74 voli giovedì e easyJet 52.

Ci sono interruzioni anche nel Kent, dove questa settimana una sezione verso est della M20 è stata chiusa per il parcheggio di migliaia di camion, a causa dei ritardi nel porto di Dover.

In arrivo anche oggi.

Nei mercati energetici, il prezzo del greggio Brent si aggira intorno ai 100 dollari al barile dopo che i membri dell’Agenzia internazionale per l’energia hanno concordato di rilasciare ieri altri 60 milioni di barili di petrolio dalle loro scorte di emergenza, in mezzo a una carenza aggravata dall’invasione russa dell’Ucraina.

Boris Johnson incontrerà il cancelliere tedesco mentre cercano di discutere su come aiutare i paesi europei a liberarsi del gas russo dopo l’attacco all’Ucraina.

L’agenda

  • 12:15 BST: il membro del board della BCE Fabio Panetta interviene alla conferenza “Technology and Finance” organizzata da IESE Business School
  • 13:30 BST: rapporto sul lavoro canadese per marzo

Leave a Comment