Le compagnie di crociera verso le compagnie aeree, la ripresa del viaggio è attiva

Rompi le infradito e la crema solare. Andremo in vacanza anche quest’anno. Probabilmente.

Dopo più di un anno di sogni di viaggio “lo faremo o non lo faremo”, un’ondata di indicatori recenti mostra che la domanda di viaggi repressa si sta finalmente liberando in un’ondata di prenotazioni e nuovi impegni.

Le notizie principali nel settore dei viaggi di lunedì (4 aprile) sono arrivate da Carnival Cruise Line, che ha annunciato che dal 28 marzo al 3 aprile è stata la “settimana di prenotazione più trafficata nella storia della compagnia, mostrando un aumento a due cifre rispetto alla precedente prenotazione record di 7 giorni totale.”

La più grande compagnia di crociere del mondo ha dichiarato in un comunicato stampa che 23 navi sono in servizio, con Carnival Splendor che entrerà a far parte della flotta il 2 maggio e ha aggiunto: “Entro la fine del 2022, Carnival avrà una capacità di navigazione maggiore (secondo quanto misurato dagli ALBD – disponibile a un prezzo inferiore giorni di ormeggio) di quanto non fosse in navigazione nel 2019.

Nel 2023 Carnival metterà in servizio un’altra nave da crociera, in partenza da Galveston, in Texas.

Gli ultimi dati Mastercard SpendingPulse™ pubblicati mercoledì (6 aprile) hanno confermato la tendenza, rilevando che la spesa delle compagnie aeree è aumentata del 44,8% anno su anno a marzo, mentre anche ristoranti e alloggi sono cresciuti in modo significativo, rispettivamente del 19,1% e del 46,4%.

Guarda anche: I dati sulle vendite al dettaglio di febbraio di Mastercard riflettono il desiderio sottostante dei consumatori di normalità

Il viaggiatore pandemico emerge

COVID-19 continua a fare notizia, ma la ricerca PYMNTS rileva che i desideri di viaggio dei consumatori hanno superato i timori sull’infezione nell’ultimo trimestre.

“Mentre la diffusione della variante omicron continua a porre nuove sfide per la salute negli Stati Uniti, i consumatori non aspettano di fare piani di viaggio”, ha osservato PYMNTS nella Digital Economy Payments 2022 US Edition. “L’importo medio che i consumatori spendevano per i viaggi a gennaio è aumentato del 33% rispetto al mese precedente. Complessivamente, i consumatori hanno speso un totale di 23,4 miliardi di dollari per gli acquisti di viaggi”.

Prendi lo studio: Pagamenti in Economia Digitale, Febbraio 2022 Edizione USA

I prezzi elevati del gas e l’inflazione toglieranno un po’ di respiro dalle vendite, ma i primi segnali sono buoni.

Citando l’ultimo rapporto CBRE Hotels Research State of the Union, il sito di viaggi Skift ha riferito venerdì (8 aprile) che “i viaggi durante le vacanze di primavera hanno avuto un impatto positivo sui dati sulle prestazioni di marzo rispetto a gennaio e febbraio, che sono meno orientati al tempo libero. CBRE è ottimista riguardo ai prossimi mesi estivi guidati dal tempo libero”.

“Le prestazioni su scala di catena hanno mostrato un miglioramento nei segmenti a prezzo più alto”, mentre gli hotel a prezzo più basso possono ironicamente vedere una diminuzione della domanda”, secondo quel rapporto.

Taxi per il decollo

Guardando al cielo, martedì (5 aprile) JetBlue ha confermato la sua offerta tutto in contanti da 3,6 miliardi di dollari per acquisire Spirit Airlines. Pur definendo l’offerta “non richiesta” nella sua reazione iniziale quello stesso giorno, secondo quanto riferito, lo Spirito la sta prendendo in considerazione.

Guarda anche: Le azioni delle compagnie aeree rimbalzano dalle forti tendenze di prenotazione che sfidano la guerra, il COVID-19 e i costi

Mesi dopo che Spirit e Frontier hanno deciso di fondersi e creare la quinta compagnia aerea più grande della nazione, USA Today ha riferito giovedì: “Nonostante l’avvio dei colloqui con JetBlue, Spirit ha affermato che il suo consiglio di amministrazione non ha ‘cambiato’ alla sua raccomandazione che gli azionisti di Spirit adottino la fusione accordo con Frontiera”.

La spesa e l’intenzione di viaggio sono abbastanza forti da sconvolgere alcuni rivenditori che pensano che un grande cambiamento nelle priorità di spesa dagli articoli alle esperienze potrebbe mettere un brivido sulle vendite al dettaglio.

Intervenendo giovedì all’annuale riepilogo di JPMorgan Chase, Adrian V. Mitchell, Chief Financial Officer di Macy’s Inc., ha definito il turismo interno “davvero salutare. Le persone viaggiano, vanno per le vacanze di primavera, vanno a trovare la famiglia”, pur riconoscendo che il viaggio potrebbe sottrarre dollari.

“Crediamo che il consumatore spenderà”, ha detto Mitchell. “Ma spenderanno per oggetti discrezionali che vendiamo? O spenderanno per un biglietto aereo per la Florida o usciranno di più nei ristoranti? Quindi quel livello di imprevedibilità è qualcosa su cui dobbiamo solo essere molto misurati “.

Imparentato: Macy’s: i consumatori potrebbero scegliere le vacanze rispetto allo shopping

——————————

NUOVI DATI PYMNT: PERCHÉ I PORTALI PER I PAZIENTI DIVENTANO GIOCHI DA TAVOLA PER I CONSUMATORI

Di: I portali per i pazienti sono ora un must per i fornitori, tanto che il 61% dei pazienti interessati all’utilizzo degli strumenti afferma che passerebbe a un fornitore di servizi sanitari che ne offra uno. Per l’accesso all’assistenza sanitaria: alleviare gli attriti digitali nel viaggio del paziente, una collaborazione tra PYMNTS ed Experian Health, PYMNTS ha intervistato 2.333 consumatori per scoprire come gli operatori sanitari possono alleviare i punti dolenti digitali per offrire una migliore assistenza e soddisfazione ai pazienti.

Leave a Comment