Il proprietario di un negozio di stile di vita sano di Newark fuma per essere stato “prepotenziato” dal camion Greggs

Una donna dice che i suoi affari stanno soffrendo a causa di un camion Greggs che continua a parcheggiare fuori per fare consegne al panificio accanto. Wendy Baird gestisce il Tree Juice Bar and Wellbeing Studios in Stodman Street a Newark.

L’attività, che promuove un’alimentazione sana e uno stile di vita sano, si trova accanto a un negozio Gregg, uno dei tanti gestiti dalla famosa catena del Nottinghamshire. Dall’apertura per la prima volta nel novembre dello scorso anno, la signora Baird afferma che ci sono stati problemi persistenti con i parcheggi di enormi camion proprio fuori dall’ingresso della sua attività per lasciare le scorte nella porta accanto.

Nonostante abbia sollevato il problema con Greggs per mesi, le sue lamentele sono cadute nel vuoto, con gli stessi problemi che persistono mentre cercano di portare i clienti attraverso la porta. Il negozio è chiuso il lunedì e il martedì ma è aperto nei fine settimana e la signora Baird stima che almeno due volte a settimana il camion arrivi e parcheggi nello stesso punto.

Le aziende addebitano 20 pence in più per le tazze da asporto monouso – leggi di più qui.

Ha detto: “Si parcheggia proprio accanto all’ingresso del negozio. È una cosa comoda per loro, ma è un vero incubo per noi. È un camion enorme, enorme. Abbiamo delle aule al piano di sopra dove teniamo le lezioni – le persone stanno cercando di medita e tutto ciò che puoi sentire è il suono del suo motore che si spegne fuori.



Tree Juice Bar e Wellbeing Studios a Newark gestiti da mamma e figlia Wendy e Abigal Baird

“Semplicemente non saresti entrato nel nostro negozio quando è parcheggiato all’esterno poiché oscura completamente l’intero edificio. Non puoi nemmeno vedere l’ingresso. Parcheggiava ancora più vicino, ma poi abbiamo messo fuori i nostri posti a sedere all’aperto che pensavamo avrebbero dissuaderli dal farlo – ora blocca semplicemente la strada fuori ogni volta che è parcheggiata”.

L’azienda si descrive come uno studio unico che incoraggia il gusto per il benessere, offrendo succhi sani, frullati e cibo oltre a trattamenti come massaggi alla schiena, pietre calde e bambù caldo. La signora Baird lo gestisce insieme a sua figlia Abigail. Sente come se la sua piccola impresa fosse stata “prepotenziata” dalla società consolidata Greggs che non ascolta le sue lamentele.

Ha continuato: “Mi sento come se fosse davvero scortese – non c’è stato alcun pensiero su di noi, o sull’essere vicini o disponibili. Mi sento solo come se fossimo un po’ vittime di bullismo – semplicemente non ascoltano quello che abbiamo da dire. Loro semplicemente non importa”.

Greggs è stato contattato per un commento sulla questione.

Per leggere prima tutte le storie più grandi e migliori iscriviti per leggere le nostre newsletter qui .

.

Leave a Comment