I medici locali si recano al confine ucraino per offrire supporto medico | Chicago News

I dottori in pensione di Skokie, il dottor David Shapiro e il dottor Avery Hart, si sono offerti volontari con NATAN Worldwide Disaster Relief per recarsi in Polonia e fornire aiuto ai rifugiati ucraini. (Per gentile concessione di Avery Hart e David Shapiro)

Il dottor Avery Hart e il dottor David Shapiro hanno trascorso poco meno di due settimane al confine ucraino in Polonia.

Hanno fornito assistenza sanitaria ad adulti e bambini che attraversano il confine, spesso fornendo alle persone farmaci cruciali a cui non hanno potuto accedere durante il conflitto.

Un uomo che hanno incontrato si lamentava di dolore al piede, pensando di essersi slogato la caviglia durante il viaggio attraverso il confine. Ma dopo aver parlato ulteriormente con lui, hanno scoperto che era diabetico, hanno controllato la sua glicemia e hanno visto che era a livelli pericolosi: una lettura di 500 mg, mentre una lettura normale è di 100 mg.

“Non aveva avuto insulina per due settimane perché non ce n’era in nessuna delle farmacie che erano nella sua città”, ha detto Hart. “Quindi abbiamo dovuto abbassare il livello di zucchero nel sangue prima che fosse sicuro per lui viaggiare oltre la città”.

L’idea di recarsi al confine è nata durante una telefonata mattutina, ha detto Shapiro.

“Mi ha chiamato una domenica mattina e mi ha detto ‘David, vuoi andare in Polonia?'”, Ha detto Shapiro. «E ho detto sicuro. È stato un piacere avere l’opportunità di usare le nostre capacità per cercare di fare la differenza in una situazione altrimenti molto spiacevole”.

Sono andati come volontari con NATAN Worldwide Disaster Relief. La maggior parte del loro tempo è stata trascorsa in un centro di assistenza ai rifugiati a Przemyśl, a circa 8 km dal confine ucraino.

Oltre al supporto medico, il centro ha offerto un posto dove stare durante il transito, ha detto Shapiro. C’erano rappresentanti di vari paesi che hanno aiutato coloro che arrivavano a fare piani per continuare il loro viaggio, ha aggiunto.

Gli ucraini Viktor e Tatiana sono fuggiti dal paese dopo che le forze russe hanno distrutto la loro casa.  (Per gentile concessione di Avery Hart e David Shapiro)Gli ucraini Viktor e Tatiana sono fuggiti dal paese dopo che le forze russe hanno distrutto la loro casa. (Per gentile concessione di Avery Hart e David Shapiro)

Una coppia, Viktor e Tatiana, si è fermata alla tenda medica solo per controllare la pressione sanguigna. Ma Hart ha detto di aver scoperto che solo il giorno prima, il loro quartiere residenziale era stato attaccato dall’artiglieria russa e dal lancio di razzi, distruggendo la loro casa. Dirigendosi a ovest, stavano aspettando la loro figlia in Germania per accompagnarli e prenderli.

“Questo è qualcosa che abbiamo visto un po’, era la cosiddetta diaspora ucraina in Europa che le persone spesso avevano amici o parenti in vari paesi del continente che li avrebbero accolti dopo aver superato il valico di frontiera”, ha detto Hart.

Il pianista tedesco Davide Martello suona il pianoforte per i rifugiati che dall'Ucraina stanno attraversando la Polonia.  (Per gentile concessione di Avery Hart e David Shapiro)Il pianista tedesco Davide Martello suona il pianoforte per i rifugiati che dall’Ucraina stanno attraversando la Polonia. (Per gentile concessione di Avery Hart e David Shapiro)

All’inizio del loro soggiorno, Hart era perplesso nell’ascoltare la musica del pianoforte mentre era nella tenda medica. Uscendo, vide che un pianista tedesco, Davide Martello, aveva allestito il suo pianoforte a coda di fronte al punto in cui stavano entrando i profughi dal confine.

“Ha suonato lì per ore e ore, ed era lì giorno dopo giorno a suonare la musica per pianoforte più bella, rilassante e rilassante solo per dare un’aria di civiltà alla situazione e per calmare le persone mentre aspettavano il loro autobus”, ha detto Hart.

Nota: questa storia verrà aggiornata con il video.


Leave a Comment