Viaggia per fare surf in un clima più caldo durante l’inverno | Rapporto di surf

(8 aprile 2022) Prima o poi, un surfista vorrà viaggiare in altri posti. Questo presuppone che l’individuo o gli individui siano abbastanza coinvolti da voler espandere i propri orizzonti.

Il riferimento è al più dedicato rispetto al casual. Un parallelo può essere come quello di uno sciatore o snowboarder che vuole provare montagne diverse, o il golfista che vuole giocare su percorsi diversi. Che ne dici del pescatore o del subacqueo che vorrebbe provare acque diverse? Ci sono somiglianze su tutta la linea.

Ciò può essere particolarmente vero in questo, nella nostra economia del resort, nella mancanza di veri affari tutto l’anno nella maggior parte dei casi e nel freddo della stagione invernale.

Non è che il surfista eviti l’aria fredda e l’acqua. Un’attrezzatura adeguata per la muta è piuttosto standard per il wave rider dedicato.

Ma l’idea di rompere e spezzare il lungo inverno per ottenere surf di qualità e temperature più calde può essere molto allettante.

La stagione estiva è generalmente la migliore per fare buoni soldi e capire che la persona è abbastanza astuta da mettere da parte parte di quei soldi guadagnati duramente per utilizzare un’incursione invernale è un “gioco da fare”.

Anche il tempo è un grande elemento. Alcune aziende chiuderanno per un periodo o saranno abbastanza lente da accogliere i dipendenti con l’opportunità di prendersi una pausa. Così, l’avventura può essere vissuta.

Esperienze, culture e tempi diversi sono ottimi per mantenere alto il livello di interesse. Diamine, è fantastico uscire dalla città per un incantesimo, se non altro per apprezzare e ricordare a noi stessi i vantaggi che esistono proprio qui a casa.

So che ha funzionato così per me nel corso degli anni e immagino che sia abbastanza simile per molti altri.

Se viaggi in aereo, è una buona idea viaggiare il più leggero possibile. Infatti, qualunque sia la modalità di trasporto, questa mancanza di cose estranee, attrezzature o indumenti da trasportare non solo è più facile, ma può anche essere meno costosa.

Per quanto riguarda il viaggio aereo come esempio, è saggio prendere solo quanto può essere trasportato in una “corsa” o passaggio.

Diciamo che una tavola da surf, meglio una, in una borsa imbottita, uno zaino e magari una piccola borsa siano il proprio bagaglio. In questo modo tutto può essere raccolto e trasportato in un colpo solo e la maggior parte degli oggetti può essere trasportata a bordo invece di entrare nel carico.

Mi piace l’idea di una tavola da surf versatile e di alcune diverse configurazioni di pinne se è necessaria la messa a punto per diverse condizioni d’onda.

A volte, non c’è proprio alcun sostituto per più di una tavola, soprattutto se si devono incontrare grandi onde, ma quella tavola da surf versatile è molto più facile da spostare.

Un po’ di pianificazione può fare molto. Inoltre, se c’è più di un viaggiatore ed è necessaria un’auto o un camion, bloccare meno tavole in un veicolo sarà più facile che più tavole.

Ultimo, ma non meno importante, vai con umiltà. Rispetta la gente del posto, i nativi di qualunque zona si vada. Un sorriso e una buona parola fanno molto. Rinuncia a qualche onda, sii caritatevole.

Scoprirai che crea una buona atmosfera per tutti i soggetti coinvolti.

— Dave Dalkiewicz è il proprietario dell’Ocean Atlantic Surf Shop a Ocean City.

.

Leave a Comment