Recensione: Miley mette in mostra con successo il talento con un album dal vivo | Stile di vita

Con il suo unico altro album dal vivo dei suoi giorni di Hannah Montana, Miley Cyrus si è rivolta ai social media per chiedere ai fan quali interpretazioni dal vivo delle sue canzoni dovrebbero essere pubblicate. “Attention: Miley Live” contiene due nuove canzoni, ma è una raccolta di versioni live delle sue canzoni più popolari con una manciata di cover.







(NBC)




L’album inizia con il botto e una nuova canzone: “Warning”. È stato utilizzato durante la sua esibizione al Super Bowl del 2022, ma non è mai stato rilasciato completamente. “Attention” è un’introduzione grunge, quasi da urlo, al suo album. Non canta, ma urla semplicemente che ha bisogno di attenzioni. È un ottimo modo per presentare un album dal vivo: fa sentire gli ascoltatori come se fossero a un concerto.

La sua voce brilla nella seconda traccia, “We Can’t Stop X Where is My Mind? – Abitare.” Il modo in cui le due canzoni si fondono l’una nell’altra è sorprendente ed è una scelta forte per Cyrus. Trasforma “We Can’t Stop” in una canzone rock con una voce più profonda, specialmente dal vivo. Le improvvisazioni incluse tra Cyrus e il pubblico sono un’aggiunta fenomenale.

Dal suo ultimo album, “Plastic Hearts – Live” è una traccia divertente e audace, tuttavia, la sua voce si perde durante l’esibizione dal vivo. Sfortunatamente, lo stesso vale per “Heart of Glass – Live”. Ha pubblicato la versione live della sua esibizione all’iHeart Festival nell’album del 2020 “Plastic Hearts”, che è una versione migliore e più energica della copertina.

Cyrus porta le sue radici country nell’album con “4×4 – Live, una sua canzone Album del 2013 “Bangerz”. Abbandona l’aspetto strettamente prodotto della traccia e lascia che la sua voce porti avanti la canzone. Rispetto alla sua uscita del 2013, colpisce le note con facilità e grazia.

“(SMS) Bangerz-Live” e “Dooo It! – Live”, che sono dagli album “Bangerz” e “Miley Cyrus e il suo morto Petz,” rispettivamente, porta vibrazioni techno ed EDM. In origine, sono tracce prodotte pesantemente, ma dal vivo sono grezze ed eccitanti. Tuttavia, solo il ritornello di “Dooo It!” è stato utilizzato nella versione live, il che non lo rende una traccia di riferimento, solo una buona transizione a “23 – Live”.

“23 – Live” è un’aggiunta divertente alla tracklist, ma manca della sfacciataggine dell’era di “Bangerz” Miley. Le parti strumentali a volte sono travolgenti mentre la voce di Cyrus si perde nella musica.

“Never Be Me – Live” si allontana dalla versione intima originale in una versione più composta, esagerata e ipnotizzante del brano. Contiene più emozioni e più bellezza dell’originale e può facilmente diventare un punto fermo nella discografia di Cyrus.

La nostalgia colpirà duramente gli ascoltatori con “7 Things – Live”. Ascoltare la sua interazione con il pubblico e sentire il pubblico cantare insieme è così commovente e adorabile. Riuscire a ricordare la versione originale, quando Cyrus e Nick Jonas si sono lasciati, ascoltando una versione dal vivo quasi 13 anni dopo, è travolgente nel migliore dei modi. Le sottili modifiche alla canzone la rendono di nuovo nuova e, onestamente, riprende il successo del 2008.

Cyrus sa sicuramente come fare mash-up e soprattutto sa cantarli. Unendo “Bang Bang (My Baby Shot Me Down)” di Nancy Sinatra e quello di Cyrus Successo del 2007 “Ci vediamo di nuovo”, “Bang Bang X See You Again – Live” ha la perfetta quantità di angoscia, sperma e grinta. L’accumulo di “Bang Bang” e il passaggio a “See You Again” è immacolato e farà eccitare gli ascoltatori.

Nonostante la cover della canzone di Dolly Parton più volte, Cyrus ha finalmente pubblicato “Jolene – Live” — all’altezza della sua eredità. Include un discorso sulla crescita da portare nella traccia successiva, “High – Live”, che è eterea. Anche se non tiene in considerazione la versione di “Plastic Hearts”, è una traccia toccante e straziante che è camuffata dalla rock band che la supporta.

La ballata d’amore, “You – Live”, che è stata presentata per la prima volta in “Miley’s New Years Eve Party”, è l’ultima aggiunta alla sua tracklist. È eccitante, emozionante e vulnerabile: tutto ciò che i fan stavano aspettando dall’inizio del 2022. È una canzone da ascoltare sia per i fan che per gli amanti della musica, poiché è una delle migliori tracce di Cyrus dal punto di vista vocale e dei testi.

“Edge of Midnight (Midnight Sky Remix) – Live”, presente nelle mesh di “Plastic Hearts” “Edge of Seventeen” di Stevie Nicks in una canzone rock moderna. La performance dal vivo di Cyrus è forte, tuttavia la traccia di “Plastic Hearts” regge più forte – e questo è anche il caso sfortunato di “The Climb – Live”. È una versione diversa di un classico di Hannah Montana e non è paragonabile all’originale. Sebbene sia una canzone forte, ci sono versioni più forti che mostrano meglio la voce di Cyrus.

Sorprendentemente, “Wrecking Ball X Nothing Compares 2 U – Live” è una gemma nascosta. Cyrus fonde insieme due ballate d’amore ingenue e sconsiderate per creare una traccia appassionata e intima. La sua voce è forte, ma accattivante, e lascia che i testi parlino da soli nella canzone.

Cyrus conclude l’album con una versione appariscente di 7 minuti di “Party In The USA – Live”. È una traccia genuina che sembra quasi un karaoke con il modo in cui interagisce con il pubblico. Chiude il brano con una lettera d’amore ai suoi fan e brani strumentali ottimisti.

Questo album dal vivo mostra la maturità di Cyrus, mentre si inclina verso il suono rock che ha creato con “Plastic Hearts”. Documenta con successo il suo viaggio come artista dal vivo e mostra come ha adattato le sue canzoni al suo nuovo stile.

.

Leave a Comment