quello che i turisti devono sapere

Il Giappone eliminerà il divieto di ingresso da 106 paesi venerdì, inclusi Stati Uniti e Regno Unito. Ma se hai sempre sognato di visitare i quartieri luminosi al neon di Tokyo o le attrazioni irripetibili di Kyoto come turista, dovrai aspettare ancora un po’.

In una dichiarazione pubblicata sul sito web del ministero degli Esteri, il governo ha affermato che rimuoverà il divieto a 106 paesi tra cui Stati Uniti e Regno Unito da venerdì, ma agli stranieri di questi paesi che desiderano viaggiare per motivi turistici sarà comunque negato l’ingresso.

Ciò significa che studenti, viaggiatori d’affari e stranieri che entrano in Giappone per un soggiorno a lungo termine possono visitare il Giappone ma i turisti no.

“In realtà, non ci sarà alcun cambiamento su chi può entrare in Giappone”, ha detto un funzionario del ministero della Giustizia Japan Times riguardo alla dichiarazione. “Non ci sarà nessuno nuovo che potrà entrare in Giappone a seguito di questo cambiamento”.

La revoca del divieto arriva quando il Giappone abbassa la categoria di rischio COVID-19 per paesi come il Regno Unito e gli Stati Uniti, ma il governo sta ancora limitando il rilascio di visti e i viaggi senza visto sono sospesi, quindi i turisti sono ancora bloccati.

Il turismo in Giappone è stato limitato al turismo interno durante la pandemia © Getty Images

Quando possono viaggiare i turisti in Giappone?

Parlando in una conferenza stampa la scorsa settimana, il segretario capo di gabinetto giapponese Hirokazu Matsuno ha dichiarato: “Il Giappone prevede di aumentare gradualmente i movimenti internazionali di persone tenendo conto della situazione dell’infezione in patria e all’estero e delle misure di controllo delle frontiere che altre grandi nazioni hanno adottato”.

Ma non ha fornito una cronologia di quando i turisti potrebbero tornare.

Dopo l’annuncio di oggi in merito alla revoca del divieto d’ingresso, un portavoce dell’ente per il turismo ha detto a Lonely Planet che “non hanno ancora indicazioni o aggiornamenti su quando il turismo potrebbe riprendere”.

Mentre una dichiarazione sull’ambasciata degli Stati Uniti nel sito web del Giappone recita: “i viaggi per turismo e per la maggior parte degli altri scopi a breve termine non sono ancora consentiti e non vi è alcuna indicazione che questo cambierà a breve termine. I viaggi senza visto sono sospesi”.

Il Giappone ha chiuso i suoi confini a marzo 2020 nell’ambito di una delle politiche di frontiera COVID-19 più dure al mondo e solo di recente ha riaperto ad alcuni studenti internazionali, viaggiatori d’affari e cittadini stranieri che vivono all’estero.

Incheon: la destinazione definitiva per la cura di sé

Potrebbe piacerti anche:

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta il 13 ottobre 2020 e aggiornato il 6 aprile 2022

Leave a Comment