Perché un’azienda IT di viaggio di 35 anni ha deciso di tagliare il proprio debito tecnico: TechCrunch

La migrazione di Amadeus al cloud pubblico richiederà 3 anni

Sistemi di viaggio pubblici il fornitore Amadeus ha aperto le sue attività nel lontano 1987, quando quattro compagnie aeree volevano offrire un sistema di prenotazione centralizzato. Oggi, l’azienda facilita la prenotazione e la gestione dell’inventario per 216 compagnie aeree, oltre a hotel, treni, aeroporti, compagnie di viaggio online e persino aziende. In breve, copre quasi ogni aspetto immaginabile dell’IT di viaggio.

Con la scalabilità di un’azienda pesantemente IT, cambiano anche i requisiti di elaborazione, software e sistemi. Per Amadeus, queste pressioni sono arrivate al culmine nel 2015, quando l’azienda ha capito che doveva andare oltre il cloud privato in esecuzione. Abbracciare un’infrastruttura cloud pubblica darebbe all’organizzazione una maggiore flessibilità per rispondere alle esigenze dei clienti molto più velocemente di quanto potrebbe fare con uno stack tecnologico interno.

La sfida che Amadeus deve affrontare non è rara: come molte aziende delle sue dimensioni, deve ripagare un enorme debito tecnico, che è l’idea che quando prendi determinate decisioni tecnologiche, finisci per spingere la modernizzazione lungo la strada e “l’interesse “si accumula, rendendo più difficile la modernizzazione. Alla fine, la concorrenza e le più ampie forze del mercato ti spingono a ripagare quel debito e gli interessi aggiornando l’intera base di codice, l’infrastruttura e persino il modo in cui produci il software.

Non sono solo giganti come Amadeus ad affrontare debiti tecnologici. Anche le aziende molto più piccole alla fine devono affrontare il debito tecnico e fare i conti con enormi cambiamenti tecnologici.

Per scoprire perché e come Amadeus ha dato inizio a un cambiamento così drammatico, abbiamo parlato con Fredrik Odeen, responsabile della trasformazione del cloud pubblico e della strategia aziendale, e Sébastien Pellisé, vice capo della trasformazione del cloud pubblico. Odeen e Pellisé hanno anche spiegato come l’azienda ha implementato i nuovi processi e lo stack tecnologico, cosa significano i cambiamenti per il futuro dell’azienda e cosa le aziende più piccole possono imparare da Amadeus.

Perché il debito tecnologico si accumula

Quando avvii un’azienda e prendi decisioni chiave sul tuo stack tecnologico, probabilmente non ti fermi a pensare all’impatto che tali decisioni potrebbero avere sulla tua azienda in futuro. Vuoi avviare l’attività e la maggior parte delle aziende in fase iniziale non ha il lusso di considerare il proprio stack tecnologico con tutta questa attenzione.

Nel corso degli anni, Amadeus ha cominciato lentamente a rendersi conto che c’era uno svantaggio nella gestione della propria infrastruttura. Il suo stack cloud interno stava causando un enorme ritardo nella sua capacità di aggiornare software e sistemi, reagire alle esigenze dei clienti e sperimentare. L’azienda sapeva che per migliorare l’esperienza del cliente doveva aggiornare i propri sistemi e il modo in cui produceva il software, altrimenti questi problemi si sarebbero ripresi.

La pandemia ha portato quel punto a casa. Poiché il settore ha subito forti tagli ai viaggi, trovare modi per operare in modo più efficiente e reagire più rapidamente alle esigenze dei clienti è diventato ancora più cruciale: l’azienda aveva bisogno di trovare un modo per risparmiare denaro con l’esaurimento delle entrate.

Leave a Comment