Come smaltire i vecchi vestiti nel modo giusto

4 modi per dare una nuova vita a capi che non possono essere venduti, donati o riparati.

(Illustrazione del ricamo, Ashley Wong; Fotografia, Erik Putz)

Quando un capo raggiunge la fine della sua vita e non può più essere riparato, è il momento di dare sfogo alla creatività. Irina McKenzie, la fondatrice di Fabcycle, un’impresa sociale con sede a Vancouver che raccoglie tessuti per intrattenerli dalle discariche, condivide alcune ispirazioni su cosa fare dopo.

1. Crea qualcosa

Se sei furbo o conosci qualcuno che lo è, i vestiti vecchi sono un ottimo riempimento per cose come cuscini, poggiapiedi e cucce per animali domestici, in particolare per i cani che amano coccolarsi con il profumo dei loro umani. McKenzie osserva che vale anche la pena offrire ciò che hai come scrap per altri produttori su Facebook Marketplace o sui gruppi Buy Nothing. Se il pezzo ha un valore emotivo, prova a creare (o ingaggiare qualcuno per fare) un cuscino o un peluche che puoi abbracciare dai resti del tuo amato capo.

2. Riporta lo straccio

Taglia i vecchi vestiti fatti di tessuti assorbenti, come il cotone, in stracci per la pulizia. Bonus: risparmierai su tovaglioli di carta e panni in microfibra.

3. Trova siti di donazione alternativi

I rifugi per animali spesso prendono asciugamani, coperte e pellicce per aiutare a prendersi cura dei loro soccorsi. Alcune scuole e asili nido utilizzano anche ritagli di tessuto per arti e mestieri. “Telefona alla hotline per la gestione dei rifiuti del tuo comune per un elenco delle organizzazioni che riutilizzano i tessuti nella tua comunità”, afferma McKenzie.

4. Rottamalo

Il consiglio di McKenzie: non gettare mai il tessuto nella spazzatura (nemmeno i calzini bucati): genera gas serra mentre si decompone e può lisciviare coloranti e sostanze chimiche nocive nel terreno. Come ultima risorsa, porta gli indumenti che sono fuori uso in un cestino per le donazioni (non in un negozio dell’usato), dove verranno inviati per essere smistati e, se hanno valore, venduti per essere triturati e riutilizzati. “Purtroppo non abbiamo un ottimo sistema”, ammette. “Questo è ciò con cui dobbiamo lavorare attualmente, sono gli unici che possono prendere quei materiali”. McKenzie suggerisce di mettere insieme oggetti più intimi, come calze e biancheria intima, in un sacchetto di plastica e di elencarne il contenuto.

Ricevi Chatelaine nella tua casella di posta!

Le nostre migliori storie, ricette, consigli di stile e shopping, oroscopi e offerte speciali. Consegnato ogni mattina del fine settimana.

Leave a Comment