“Sta peggiorando” La donna di Cardiff dietro la banca di abbigliamento per bambini afferma che la domanda è raddoppiata

Un’operatrice di sostegno familiare che gestisce una banca di abbigliamento per bambini a Cardiff afferma che i suoi contatti sono raddoppiati a causa dell’aumento del costo della vita. Claire Goode, 48 anni, di Whitchurch, ha avviato Lab Co Clothing nel 2019.

L’operatore di sostegno familiare per il comune di Cardiff è stato nel settore negli ultimi 20 anni e ha iniziato l’organizzazione senza scopo di lucro dopo aver sostenuto una madre di quattro figli al lavoro che stava lottando per vestire i suoi figli. Lab Co Clothing aiuta a organizzare l’abbigliamento per i bambini dai due ai 16 anni. Ricevono segnalazioni dal personale del SSN, dalle scuole e dal Consiglio di Cardiff.

Ha detto: “Sentivo che c’è molto sostegno per le neomamme, i bambini, ma nessuno ha guardato alla fascia di età più avanzata, e man mano che invecchiano, i loro vestiti diventano più costosi”.

PER SAPERNE DI PIÙ: “Non posso permettermi di mangiare a volte” Le persone in prima linea nella paralizzante crisi del costo della vita

“Pensavo che ci dovesse essere un modo in cui posso aiutare le persone ad elevare le pressioni che stanno trovando, ora ancora di più. Prima era brutto, ma ora è decisamente peggio”.

“Come cristiano, una delle cose in cui credo è la nostra fede nell’azione, quindi ho pensato ‘perché no’: non mi occuperà molto del mio tempo; tuttavia, ora non è vero”, ha aggiunto Claire.

Cardiff ha uno dei tassi di povertà infantile più alti del Regno Unito: il 40% dei bambini, in alcuni distretti di Cardiff, ne è colpito. Un rapporto della BBC, che ha ispirato Claire ad avviare la banca dell’abbigliamento, ha sottolineato che delle 700.000 persone in Galles che vivono in condizioni di povertà, 206.000 di queste sono bambini.



Alcune delle donazioni che Lab Co ha ricevuto

Ha iniziato a raccogliere vestiti attraverso il passaparola e a conservarli nello studio di suo marito, ma da quando è stato abbattuto, ha dovuto trasferirsi in una struttura più piccola su Newport Road. Claire ha fornito vestiti alla prima famiglia nel 2019 e da allora ha aiutato oltre 210 famiglie.

Ma a causa dell’inizio della crisi dei vivi, i rinvii all’organizzazione sono raddoppiati. Da allora ha presentato domanda per lo status di ente di beneficenza, per aiutare ad espandere il suo lavoro nell’aiutare le famiglie con donazioni di vestiti.

“Il bisogno sta diventando sempre di più. Abbiamo aiutato la nostra prima famiglia ucraina nel fine settimana e in precedenza abbiamo aiutato famiglie che sono fuggite dalle zone di guerra. La domanda sta per triplicare ed è questo che mi spaventa”, ha detto.

Ha aggiunto: “Farò tutto il possibile per dare una mano, non importa da dove vengono”. La comunità locale è stata di grande aiuto, con molte persone che sono passate o hanno telefonato a Claire per raccogliere donazioni. Usa anche Facebook per evidenziare i vestiti urgenti che sono necessari.

Un padre single che ha ricevuto l’aiuto di Lab Co Clothing ha detto: “È stato difficile con tre figli come papà da solo. Sento che a volte le persone ti trattano in modo diverso rispetto a quando fossi una mamma single in questa posizione. Ma essendo una vittima di abusi domestici e un padre da solo, Claire mi ha aiutato a procurarsi i vestiti. Ha reso i bambini così felici, il che mi ha dato speranza in tutte le difficoltà degli ultimi anni con tutto ciò che è successo.

“Claire è stato uno dei primi contatti che mi è stato dato dal mio operatore di supporto. È stata molto gentile e questo mi ha aiutato, in particolare nel posto in cui ci trovavamo io e i miei figli due anni fa”.

Attualmente, Lab Co Clothing è alla ricerca di vestiti per ragazzi e ragazze di età compresa tra 13 e 16 anni. Raccolgono donazioni di abbigliamento dall’area di Cardiff ogni sabato mattina alternativo.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web LabCo qui o per organizzare una raccolta di donazioni, inviare un’e-mail a claire@labcoclothing.com.

.

Leave a Comment