Questi paesi dell’UE sono completamente aperti

In tempo per l’alta stagione delle prenotazioni e dei viaggi, molti paesi dell’UE (e il Regno Unito) hanno eliminato completamente le restrizioni di viaggio dovute al Covid-19 per i viaggiatori non UE (molti sono stati senza restrizioni per i residenti nell’UE per un po’ di tempo). Altri, tuttavia, hanno ancora in vigore restrizioni di viaggio in Europa.

Ecco un elenco dei paesi dell’UE (più il Regno Unito) che sono esenti da restrizioni di viaggio nell’aprile 2022.

Danimarca: le restrizioni sono state cancellate a marzo

Come annunciato sul sito web del governo, “non ci sono restrizioni relative al Covid-19 all’ingresso in Danimarca” negli spazi pubblici o alle frontiere.

Tuttavia, le istituzioni private sono libere di stabilire i propri requisiti su ciò di cui hanno bisogno in termini di certificazione e le maschere per il viso sono ancora indispensabili nelle istituzioni mediche.

Ungheria: il viaggio è ancora una volta illimitato

Da lunedì 7 marzo, “i viaggi in Ungheria sono tornati senza restrizioni”, il che significa che non sono necessari vaccinazioni o certificati di immunità, né alcun tipo di test o obbligo di quarantena.

I confini islandesi sono aperti

Non ci sono più restrizioni di viaggio al confine islandese, indipendentemente dal fatto che i viaggiatori siano stati vaccinati o meno. Da venerdì 25 febbraio non è più necessario pre-registrarsi prima di arrivare, fare i test pre-partenza o arrivo, non mettere in quarantena.

Le restrizioni in Irlanda sono cessate a marzo

Dal 6 marzo non ci sono più restrizioni di viaggio per i viaggiatori che arrivano in Irlanda, quindi i viaggiatori in Irlanda non sono tenuti a mostrare la prova della vaccinazione, la prova di guarigione o un risultato negativo del test PCR all’arrivo.

Non ci sono più test post-partenza da fare o quarantena per nessuno e nessuno deve compilare un modulo di localizzazione dei passeggeri.

Come riportato in Politico, il primo ministro Micheál Martin ha annunciato all’inizio di gennaio che i luoghi pubblici come stadi, cinema e pub potrebbero, per la prima volta in quasi 2 anni, funzionare a pieno regime, senza l’uso di certificati di vaccino e la necessità di distanziamento sociale. Il giorno di San Patrizio si è tenuto il 17 marzo di quest’anno senza alcuna restrizione, per la prima volta dal 2019.

Paesi Bassi: le restrizioni di viaggio sono state revocate a marzo

Come riportato da notizie sull’euroil governo olandese ha annunciato che dal 23 marzo chiunque può entrare nel Paese senza mostrare la prova del risultato negativo del test Covid-19, un certificato di vaccinazione né un documento di guarigione.

Le restrizioni di viaggio in Norvegia sono state interrotte a febbraio

Il governo norvegese ha revocato l’obbligo di viaggio Covid-19 di dover avere un risultato negativo del test Covid-19 prima dell’ingresso e di dover registrare i viaggi tramite moduli online. Questo è il caso da sabato 12 febbraio 2022, dove i visitatori “possono viaggiare in Norvegia senza doversi preoccupare di nient’altro che divertirsi!”

Polonia: tutte le restrizioni sono state revocate a marzo

A partire dal 25 marzo, il governo polacco ha revocato le restrizioni di viaggio per entrare nel Paese, il che significa che non c’è più l’obbligo di mostrare certificati o risultati dei test al confine e la quarantena non è più necessaria.

Romania: tutte le restrizioni sono state eliminate

A partire dal 9 marzo, il governo rumeno ha consentito l’ingresso illimitato nel Paese senza alcuna documentazione relativa alla vaccinazione o altro.

Il ministro dell’Interno, Nicolae Lucian Bode, ha dichiarato: “Ringrazio i rumeni per la responsabilità che hanno dimostrato perché hanno capito di rispettare le regole di tutela della salute e hanno scelto di vaccinarsi, limitando così la diffusione della pandemia di Covid”.

Slovenia: le restrizioni di viaggio sono state revocate a febbraio

A partire dal 19 febbraio 2022, la Slovenia non ha avuto restrizioni di viaggio per l’ingresso di Covid-19. Ciò significa che “la condizione di RVT (recuperato/vaccinato/testato) non deve più essere soddisfatta al confine e ai viaggiatori non verrà più ordinato di mettersi in quarantena a casa”.

Svezia: il divieto d’ingresso è stato revocato ad aprile

Dal 1 aprile, la Svezia non ha vietato l’ingresso di paesi terzi (al di fuori dell’UE) nel paese per viaggi non essenziali, il che significa che non ci sono attualmente restrizioni di viaggio Covid-19 in vigore.

Dal 9 febbraio, i residenti/cittadini dell’UE possono viaggiare in Svezia senza restrizioni, ma ora che è stato ampliato, nessuno deve mettersi in quarantena o sottoporsi a test prima di entrare nel Paese, indipendentemente dallo stato di vaccinazione.

Regno Unito: completamente aperto per Pasqua

Il Regno Unito ha rimosso tutte le restrizioni di viaggio Covid-19 per entrare nel Paese, quindi ora chiunque può entrare in Inghilterra, indipendentemente dal fatto che sia vaccinato o meno. E non c’è bisogno di compilare un modulo di localizzazione passeggeri o di fare un test prima o all’arrivo e non c’è quarantena. Sebbene i paesi siano ancora divisi in rosso e verde, al momento non ci sono paesi nella lista rossa.

.

Leave a Comment