Lo Yale Cancer Center e la School of Public Health ricevono una sovvenzione per studiare l’intervento sullo stile di vita nelle donne con cancro ovarico

Il National Cancer Institute ha recentemente assegnato allo Yale Cancer Center e alla Yale School of Public Health una nuova sovvenzione di accordo di cooperazione U01 per sostenere la ricerca sull’impatto della dieta e dell’esercizio fisico per le donne con cancro ovarico.

Il National Cancer Institute ha recentemente assegnato allo Yale Cancer Center e alla Yale School of Public Health una nuova sovvenzione di accordo di cooperazione U01 per sostenere la ricerca sull’impatto della dieta e dell’esercizio fisico per le donne con cancro ovarico. Melinda Irwin, PhD, MPH, Susan Dwight Bliss Professore di Epidemiologia e Associate Dean of Research presso la Yale School of Public Health, e Direttore Associato (Scienze della Popolazione) presso lo Yale Cancer Center guideranno il progetto di ricerca “Trial of Exercise and Lifestyle (TEAL) nelle donne con cancro ovarico. Il finanziamento della sovvenzione consentirà al dottor Irwin e ai colleghi di studiare i modi per migliorare i risultati del trattamento attraverso la dieta e l’esercizio fisico nelle donne con nuova diagnosi di cancro ovarico.

Il cancro ovarico è la neoplasia ginecologica più letale, con il 90% delle donne a cui è stata diagnosticata la chemioterapia. Il completamento tempestivo e positivo della chemioterapia è fondamentale, poiché il dosaggio della chemioterapia ritardato o ridotto per il cancro ovarico è associato a una ridotta sopravvivenza; tuttavia i ritardi e le riduzioni della dose della chemioterapia sono comuni (~ 50% dei pazienti con carcinoma ovarico), con la ragione principale dei ritardi e delle riduzioni della dose che è la chemiotossicità.

Tracy Crane, PhD, Professore Associato presso il Dipartimento di Medicina dell’Università di Miami, è il co-principale investigatore del processo. Insieme, i dott. Irwin e Crane lavoreranno in collaborazione con i membri dello Yale Cancer Center Elena Ratner, MD, Professore di Ostetricia, Ginecologia e Scienze Riproduttive, Peter Schwartz, MD, John Slade Ely Professore Emerito di Ostetricia, Ginecologia e Scienze Riproduttive, Brenda Cartmel, PhD, Ricercatore senior e docente di Epidemiologia (Malattie croniche), Leah Ferrucci, PhD, MPH, Professore assistente di Epidemiologia (Malattie croniche) e Tara Sanft MD, Professore associato di Medicina (Oncologia medica), per eseguire il piano del progetto.

Lo studio arruolerà 200 (100 bianche non ispaniche e 100 ispaniche) donne con nuova diagnosi di cancro ovarico e condurrà uno studio randomizzato multi-sito in 18 settimane. L’ipotesi del team di ricerca è che l’esercizio fisico e una dieta sana migliorerà la tossicità della chemioterapia e l’aderenza e l’efficacia del trattamento e, a sua volta, migliorerà la prognosi del cancro ovarico. I dietisti Maura Harrigan, MS, RDN, CSO e Courtney McGowan, RD, saranno fondamentali nell’aiutare con l’intervento dietetico e Linda Gottlieb, MA, CPT, CET, assisterà nell’intervento di esercizio.

Pochi studi hanno esaminato il ruolo dei fattori dello stile di vita durante il trattamento del cancro e come i comportamenti dello stile di vita possono migliorare l’aderenza, la tossicità e l’efficacia del trattamento. “Speriamo che i risultati di questo studio contribuiranno ad accelerare un cambio di paradigma in cui i pazienti riceveranno regolarmente la nutrizione e la programmazione degli esercizi come standard di cura in tandem con il trattamento del cancro”, ha affermato il dottor Irwin. “Non vedo l’ora di lanciare lo studio TEAL con i miei colleghi nei prossimi mesi.”

.

Leave a Comment