LA County vota all’unanimità per sospendere i viaggi ufficiali in Texas e Florida a causa delle recenti politiche LBGTQ+

LOS ANGELES (CNS) – Il consiglio dei supervisori della contea di Los Angeles ha votato all’unanimità martedì per sospendere tutti i viaggi ufficiali in Texas e Florida a causa delle politiche altamente pubblicizzate dirette ai giovani e alle famiglie LGBTQ+.

La mozione delle autorità di vigilanza Sheila Kuehl e Hilda Solis chiedeva la sospensione di tutti i viaggi negli Stati Uniti, tranne nei casi in cui la mancata autorizzazione di un tale viaggio “danneggerebbe gravemente gli interessi della contea”.

La mossa è arrivata in risposta alle misure adottate in entrambi gli stati che hanno fatto notizia.

In Texas, il governatore Greg Abbott ha ordinato che i trattamenti di affermazione del genere forniti ai giovani transgender fossero indagati come abusi sui minori. La dichiarazione ha portato gli operatori sanitari in quello stato a sospendere i trattamenti.

CORRELATI: disegno di legge “Don’t Say Gay” firmato dal governatore della Florida Ron DeSantis

In Florida, il gov. Ron DeSantis ha recentemente firmato il disegno di legge sui diritti dei genitori nell’istruzione, che limita l’istruzione sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere nelle prime classi. I critici hanno soprannominato la misura la legge “Non dire gay”.
Nella loro mozione, Kuehl e Solis hanno affermato che l’ordine del Texas “va contro tutto ciò che sappiamo sulle migliori pratiche quando si tratta di aiutare bambini e giovani adulti a scoprire chi sono e sentirsi sicuri nel loro senso di sé”.

“… I caregiver che sostengono i giovani con un’assistenza affermativa non dovrebbero in alcun modo essere etichettati come abusivi”, secondo la mozione. “Questo ordine è discriminatorio, dannoso e semplicemente crudele.”

Sostengono che la legge della Florida “perpetuerà una cultura di bullismo, segretezza, vergogna e paura”.
“Le scuole dovrebbero essere spazi che promuovono la discussione aperta, il pensiero critico, l’impegno significativo e l’esplorazione sicura delle idee”, hanno scritto. “L’attuazione di questo disegno di legge creerebbe un’atmosfera che soffoca una tale cultura e soffoca l’apprendimento stesso”.

La dichiarazione di Abbott il mese scorso ha fatto seguito a un parere emesso dal procuratore generale di quello stato in cui dichiarava che i trattamenti che affermano il genere rientrano nella categoria degli abusi sui minori secondo la legge statale. Abbott ha quindi ordinato allo stato di indagare su eventuali casi di minori sottoposti a “procedure elettive per la transizione di genere”.

In Florida, DeSantis ha difeso la legislazione di quello stato, dicendo che “ha mostrato un impegno per l’istruzione, non per l’indottrinamento”.

“Come genitore di tre bambini di età pari o inferiore a 5 anni, grazie per aver permesso a me e mia moglie di mandare i nostri bambini all’asilo senza che venissero sessualizzati”, ha detto.

Copyright © 2022 di City News Service, Inc. Tutti i diritti riservati.

.

Leave a Comment