[Journalism Internship] Gli abiti tradizionali coreani incontrano il metaverso

Hanbok, l’abbigliamento tradizionale coreano, sta assumendo un aspetto più moderno attraverso l’uso di vari design contemporanei. Il marchio rappresentativo di hanbok moderno Leesle, rappresentato dal designer Hwang Yi-seul, che ha 17 anni di esperienza nella realizzazione di hanbok, è stato indossato da varie celebrità famose, tra cui la boy band di livello mondiale BTS, il comico Yu JaeSeok e la ballerina Aiki.

Leesle ha tentato di globalizzare l’hanbok introducendo un pigiama in stile hanbok in collaborazione con il marchio SPAO e un hanbok realizzato in plastica riciclata in collaborazione con l’azienda di materiali di upcycling Hyosung.

Durante una recente intervista, Hwang ha espresso la sua intenzione di introdurre abiti che possano fare di chiunque un “evangelista culturale” semplicemente regalandoli. Lei disse, “[Leesle] è un brand che trasmette il fascino dell’hanbok, che non si indossa solo in un giorno speciale, ma rende ogni giorno speciale indossandolo, e si ispira alla tradizione. È rinata come una moda amichevole, consolidando la sua missione di marchio selezionato come prodotto culturale d’eccellenza per il settimo anno consecutivo”.

Inoltre, Leesle ha promosso l’hanbok collaborando con MetaJoseon, conosciuto con il suo personaggio virtuale Somi, nel settore NFT. NFT sta per token non fungibile, che è un file digitale su blockchain che ha un’unicità specifica della risorsa.

MetaJoseon è un’azienda che introduce la moda che unisce modernità e tradizione nel metaverso attraverso l’influencer virtuale dell’azienda Somi. Somi è “nato” durante la dinastia Joseon (1392-1910), ma è arrivato ai tempi moderni attraverso una distorsione temporale. Hwang ha espresso la sua ambizione di rendere l’hanbok una parte dei contenuti globali espandendo il progetto del suo marchio per integrare l’hanbok sia nel metaverso che nella tecnologia blockchain attraverso questa collaborazione.

“NFT è un problema di tendenza in tutto il mondo in questi giorni. Quindi, pensiamo che se l’industria manifatturiera dell’hanbok verrà convertita in un’industria digitale basata su blockchain, sarà un buon salto per garantire la competitività futura”, ha affermato Hwang.

Leesle ha affermato che la controversia sulla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Pechino 2022 ha portato alla progettazione di uno dei loro hanbok basato sulla cultura tradizionale coreana.

Visto mentire, Somi è un personaggio virtuale sviluppato congiuntamente da Leesle e MetaJoseon. [LEESLE x METAJOSEON]

Alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Pechino, c’è stata controversia sull’appropriazione culturale in cui la Cina considerava la cultura tradizionale coreana come la cultura di una delle minoranze cinesi.

“Il nostro hanbok è stato progettato per concentrarsi sulla ‘cultura coreana’ piuttosto che su Leesle”, ha detto Hwang. aggiungendo che nove degli NFT di tipo profilo di Somi dovrebbero essere presto rivelati.

“Il nostro obiettivo è prima provare e commettere errori, quindi trovare il modo di condividere le nostre esperienze con persone che sognano la stessa sfida e sperimentano la stessa con un po’ meno di fallimento”, ha sottolineato Hwang.

Una tomaia tradizionale coreana disegnata da Leesle [LEESLE]

Una tomaia tradizionale coreana disegnata da Leesle [LEESLE]

Oltre ai progetti relativi a NFT con MetaJoseon, Leesle sta partecipando a vari sforzi per globalizzare l’hanbok. Dal 2016, ad esempio, l’azienda conduce una campagna che incoraggia le persone a indossare l’hanbok quando viaggiano all’estero.

“È un movimento volto a indossare l’hanbok nelle destinazioni di viaggio e gli ordini di prodotti da parte dei clienti stranieri sono aumentati notevolmente durante la campagna”, ha affermato Hwang.

“I vestiti sono fatti per essere indossati e se le persone li appendono in un museo, quelli diventeranno reliquie, non vestiti. Quindi, vogliamo che le persone li indossino, non solo vedano gli hanbok come reliquie”, ha continuato il capo designer.

Nei suoi continui tentativi di rendere popolare l’hanbok, Hwang ha anche affermato che la sua azienda spera che le persone non solo critichino l’hanbok moderno per aver minato le caratteristiche speciali dell’hanbok tradizionale, ma piuttosto attirino l’attenzione su di esso.

“Pensiamo che indossare l’hanbok sia più importante che determinare se l’hanbok moderno sia tradizionale o meno”.

Il CEO di Leesle Hwang Yi-seul [LEESLE]

Il CEO di Leesle Hwang Yi-seul [LEESLE]

DI CHOI MIN-JOO, EOM SE-BIN E YUN HA-YEON [u1357460@umail.utah.edu, u1369110@umail.utah.edu, u1342875@umail.utah.edu]

Leave a Comment