L’adolescente di Los Altos ricicla i vestiti vintage per una causa | Affare

Il cambiamento climatico è un problema complesso e in crescita in tutto il mondo e ci sono innumerevoli modi per affrontare la sfida. Per uno studente di Mountain View High School, riciclare gli indumenti usati delicatamente è una soluzione per arginare la crisi.

Amelia Kopp, che è anche direttrice del programma presso il Discovery Shop senza scopo di lucro nel centro di Los Altos, ha affermato che il riciclaggio di abiti vintage è un approccio più sostenibile alla moda, poiché il nuovo processo di produzione degli indumenti esaurisce notevolmente le preziose risorse naturali.

La passione di Kopp per la sostenibilità è iniziata in prima media quando ha appreso per la prima volta il cambiamento climatico.

“Il cambiamento climatico sembrava proprio questo grande, insormontabile problema che nessuno sa come risolvere”, ha detto il residente di Los Altos. “Abbiamo tutte queste diverse soluzioni, ma non c’è modo di metterle insieme”.

Ciò ha spinto Kopp a chiedersi come lei e le sue amiche potessero fare la differenza. Fu allora che decise di sfruttare il suo amore per la moda e lo shopping vintage.

Restituire attraverso il riciclo

Durante la quarantena nel marzo 2020, Kopp ha lanciato un negozio di rivendita su Depop, un’app di mercato della moda che vende abbigliamento vintage. Con The Innocent Shop, Kopp è diventato un top seller ed è stato successivamente verificato. Dopo aver venduto su Depop per quasi un anno, Kopp ha affermato di aver effettuato circa 300 vendite, principalmente articoli vintage da eBay, case di pezza, Goodwill e la sua collezione personale.

Il suo successo su Depop ha ispirato Kopp a restituire. Ha contattato il Discovery Shop – che vende oggetti donati per raccogliere fondi per l’American Cancer Society – e ha iniziato a fare volontariato lì.

“Volevo davvero essere coinvolta nella mia comunità perché le cose si stavano riaprendo, così come il Discovery Shop”, ha detto. “Volevo trovare un modo per fare volontariato, ma anche fare qualcosa che mi appassionava davvero”.

Al suo primo turno, Kopp mette l’assistente manager Laura Breaux, che ora è manager. A quel tempo, Breaux aveva “menzionato che stavano tentando di curare la sezione per l’abbigliamento per i giovani”, ha detto Kopp, ma la sezione non stava decollando a causa della mancanza di volontari.

Kopp vide l’opportunità e si fece avanti, coordinandosi con l’allora manager Patricia Chell per vendere i pezzi nel suo negozio Depop. Poiché gli indumenti venduti al Discovery Shop dovevano essere in condizioni quasi perfette (senza buchi, macchie, lacrime, ecc.), Kopp ha invece offerto gli articoli meno incontaminati su Depop.

“È stato allora che abbiamo iniziato a parlare di un evento in cui avremmo potuto vendere quegli oggetti che forse hanno dei buchi o delle macchie, ma sono davvero minori e le persone li compreranno comunque”, ha detto Kopp. “Avremmo l’opportunità di offrire ai giovani della comunità un modo conveniente per accedere a vestiti sostenibili”.

L’idea avrebbe presto portato alle vendite inferiori a $ 10 del Discovery Shop rivolte agli adolescenti locali. Come suggerisce il nome, i vestiti che Kopp aveva iniziato a portare nel suo negozio Depop avrebbero un prezzo di $ 10 o meno.

Confrontando la sua esperienza di vendita online con quella di persona, Kopp ha affermato che la differenza più notevole è il coinvolgimento del cliente. Nonostante le recensioni online e il feedback che ha ricevuto su Depop, la linea fuori dalla porta alla sua prima vendita di persona è stata molto più gratificante.

“È stato semplicemente fantastico vedere che tutti questi giovani, tutti questi adolescenti, volevano davvero fare acquisti in modo sostenibile”, ha detto.

La merce spazia dalle magliette vintage a un assortimento di maglioni e accessori originali. Alla prima vendita, il Discovery Shop ha totalizzato più di 100 vendite e quasi $ 1.000 di profitto. Secondo Kopp, il negozio ha organizzato sei eventi simili, aumentato le vendite del 70% e triplicato il numero di giovani volontari dal 2021. Alla sua ultima vendita il 5 marzo, ha affermato che il negozio ha guadagnato $ 770 dalla vendita di 98 articoli.

“Avere più giovani volontari significa che siamo in grado di indossare queste cose mentre contribuiamo anche ad altre parti del negozio”, ha affermato Kopp, che ha espresso gratitudine ai colleghi Sam Berry (responsabile della curatela) e Chloe Park (responsabile della speciali).

La prossima vendita sotto i 10 dollari del Discovery Shop è prevista per sabato.

Il Discovery Shop si trova a 243 Main St. Per ulteriori informazioni, chiamare il numero (650) 949-0505.

.

Leave a Comment