La parsimoniosa fashionista Michelle Trebilco considera i sentieri di Tecoma come la sua passerella

La signora Trebilco compra tutti i suoi vestiti tranne la biancheria intima nei negozi di op, e gli affari hanno incluso un vestito Gianni Versace per $ 7 e un grande paio di occhiali da sole vintage Yves Saint Laurent per $ 6.

Ma lei non è preziosa. “Indosserò qualsiasi cosa, comprese le cose a buon mercato. Vestiti per bambini o uomini, o costumi.

Tiene d’occhio “qualcosa di diverso, una sorta di forma diversa o un motivo davvero favoloso o un fantastico pezzo vintage”.

Un look in stile Audrey Hepburn: Michelle Trebilco con il suo cane, Matisse.

Spesso crea i suoi accessori, apponendo la testa di una bambola o le ali di fata ai copricapo o trasformando una caraffa con filtro dell’acqua in una borsetta.

La sua pagina Facebook di quattro anni, Veteran Vamp — A Thriftilicious Fashionista, ha 13.000 follower

Michelle Trebilco con un vestito comprato in un negozio di opp con il suo cane, Matisse.

Michelle Trebilco con un vestito comprato in un negozio di opp con il suo cane, Matisse.

La fotografa di Yarra Ranges Pauline Klemm ha fermato due volte la sua macchina ed è uscita per fotografare la signora Trebilco e il suo ultimo vestito, descrivendola come “una donna incredibile” e “una strepitosa”.

La sig.ra Trebilco è nata in Papua Nuova Guinea da genitori australiani – suo padre lavorava nel servizio pubblico – ma la sua famiglia si è trasferita a Canberra quando era piccola e lì è cresciuta.

Si è trasferita a Melbourne nel 1984 in parte per seguire la sua amata squadra dell’AFL Carlton e per lavorare come segretaria presso l’Australian Tourist Commission. Ha vissuto a South Yarra per oltre un decennio. Ha sposato suo marito Leigh nel 1990 e si sono trasferiti nei Dandenong Ranges 26 anni fa.

Prima di andare in pensione due anni fa, la signora Trebilco ha lavorato per 20 anni in amministrazione presso l’Università di Melbourne presso la scuola di odontoiatria e come contabile privata e dog sitter.

Non ha mai lavorato nel settore della moda, ma ha iniziato a fare shopping oltre 26 anni fa.

Michelle Trebilco posa con un outfit messo insieme in un op shop.

Michelle Trebilco posa con un outfit messo insieme in un op shop.Credito:michelle trebilco

Ricorda di essere incinta di suo figlio (che ora ha 25 anni) e di aver visitato i negozi di vestiti di seconda mano locali. Era un modo pratico per procurarsi vestiti per suo figlio mentre cresceva.

Trovare pezzi favolosi per se stessa e modificarli per adattarli si è sviluppato in una forma di autoespressione. “Mi sembra di creare opere d’arte incentrate sui vestiti”, dice.

La Trebilco dice negli op shop, “c’è sempre la possibilità che tu possa trovare qualcosa di brillante. Questa è la gioia”.

Caricamento in corso

Fa acquisti e posta per arte e divertimento, e dice che è bello quando anche gli altri si divertono.

“Gli abiti di seconda mano sono la mia moda, il marciapiede è la mia passerella”, dice.

Spera che le sue avventure nella moda ispirino gli altri “a uscire dagli schemi. Perché è divertente, uscire dalle regole e sperimentare: usa una gonna per un vestito, una lampada da libro come una collana e non aver paura di provare colori diversi.

“Nessuno mi dirà che non posso indossare un certo colore. In realtà, se lo facessero, probabilmente lo indosserei sempre. La vita è troppo breve per tutte queste restrizioni”.

Una guida culturale per uscire e amare la tua città. Iscriviti alla nostra newsletter Culture Fix qui.

Leave a Comment