NYS DCP fornisce consigli ai consumatori per viaggi intelligenti

ven 1 aprile 2022 10:05

Dice che i newyorkesi dovrebbero conoscere i propri diritti e seguire i suggerimenti di base per le migliori offerte ed evitare truffe di viaggio

Presentato dalla Divisione per la protezione dei consumatori dello Stato di New York

La Divisione per la protezione dei consumatori dello Stato di New York ricorda ai newyorkesi i loro diritti mentre pianificano i viaggi primaverili ed estivi. Le controversie sui viaggi rimangono uno dei principali reclami gestiti da DCP. Nel 2021, DCP ha raccolto centinaia di reclami da parte di consumatori che hanno dovuto annullare o riprogrammare i loro piani di viaggio a causa del COVID-19. Poiché le restrizioni dovute al COVID-19 sono aumentate e un numero sempre maggiore di newyorkesi sta tornando a viaggiare, i consumatori dovrebbero essere informati dei loro diritti, fare acquisti in modo intelligente per salvaguardare i loro sudati guadagni e rimanere vigili per proteggersi dalle truffe.

“La pandemia di COVID-19 ha causato gravi interruzioni ai viaggi, ma ha anche insegnato ai consumatori preziose lezioni su come viaggiare in modo responsabile”, ha affermato il segretario di Stato Robert Rodriguez, che sovrintende al DCP. “Seguendo questi suggerimenti, i newyorkesi saranno più preparati a navigare nel mercato e spendere responsabilmente mentre pianificano i loro tanto attesi viaggi questa primavera e l’estate”.

Il sovrintendente ai servizi finanziari Adrienne A. Harris ha dichiarato: “Mentre i newyorkesi riprendono a viaggiare, sono fortemente incoraggiati a leggere attentamente tutte le polizze assicurative di viaggio e i relativi documenti se stanno valutando l’acquisto di un’assicurazione di viaggio, per comprendere appieno cosa è coperto nell’evento che i piani di viaggio vanno storti.

Shopping intelligente per viaggiare

Ci sono consigli di viaggio di base di cui i consumatori dovrebbero essere a conoscenza quando prenotano un viaggio:

√ Fai la tua ricerca. I consumatori dovrebbero sempre valutare i fattori di un viaggio prima dell’acquisto, inclusi prezzo, posizione, disponibilità delle attività e politiche di cancellazione. Prima di prenotare il viaggio, valuta anche se la località ha restrizioni COVID-19 in atto, come test o stato di vaccinazione.

√ Ricevi tutte le conferme per iscritto. Per proteggersi dalle truffe dovute a modifiche degli accordi, i consumatori dovrebbero sempre ottenere la conferma dei piani per iscritto, sia che prenotino online, per telefono o di persona. I rivenditori sono tenuti a divulgare i termini e le condizioni ai consumatori: ricevere sempre una copia del contratto e salvarla come riferimento.

√ Fai attenzione alle offerte “tutto compreso” o troppo belle per essere vere. Le offerte all-inclusive sembrano fantastiche, ma possono avere costi e commissioni nascosti nei loro termini e condizioni. I consumatori potrebbero non essere nemmeno a conoscenza di tali commissioni fino al momento del check-out, quando il conto è superiore a quello pubblicizzato. A volte queste offerte vengono con un accordo per aderire a un abbonamento o partecipare a una presentazione. Informarsi sempre sulle tariffe obbligatorie che potrebbero non apparire nel prezzo pubblicizzato, come le tasse e le tasse di soggiorno. Leggi la stampa fine quando approfitti di un’offerta “tutto compreso”.

√ Prova a pagare con carta di credito, se puoi. Le carte di credito offrono spesso una protezione maggiore rispetto al pagamento in contanti, assegni o carte di debito. Alcune società di carte di credito offrono anche vantaggi come l’assicurazione di viaggio o il servizio di portineria durante il viaggio e possono offrire protezioni aggiuntive se il viaggio viene annullato. Verificare con la società emittente della carta di credito le condizioni di rimborso delle spese di viaggio.

√ Rivedi i tuoi accordi di viaggio. Sapevi di avere l’opportunità di annullare un contratto di viaggio? Il New York State Truth in Travel Act tutela i consumatori da frodi, pubblicità ingannevole, false dichiarazioni e altri abusi. Gli agenti di viaggio e i promotori devono fornire ai consumatori comunicazioni scritte di tutti i termini del servizio di viaggio entro cinque giorni dall’acquisto o dall’accordo. I consumatori dovrebbero rivedere completamente i termini degli accordi al momento del ricevimento e assicurarsi che siano in linea con ciò che il consumatore ha acquistato. I consumatori hanno tempo fino alla mezzanotte del terzo giorno lavorativo successivo alla ricezione dell’accordo di recesso. I consumatori possono anche annullare in qualsiasi momento durante il periodo di cinque giorni prima di ricevere le informazioni.

√ Utilizzare agenti di viaggio/aziende turistiche affidabili. I consumatori dovrebbero effettuare una ricerca approfondita prima di scegliere un agente o una società con cui lavorare. Tieni traccia di accordi e contratti e rivedi i termini e le condizioni, in particolare le politiche di cancellazione e rimborso. Le prenotazioni spesso richiedono un deposito che potrebbe non essere rimborsabile. In caso di annullamento del viaggio, la caparra potrebbe essere applicata solo per viaggi futuri o potrebbe essere incamerata del tutto. I consumatori dovrebbero essere sicuri di aver compreso la politica prima di versare un deposito.

√ Considera l’assicurazione di viaggio e se hai bisogno di una polizza “Annulla per qualsiasi motivo”. L’assicurazione di viaggio può offrire ai consumatori sollievo in caso di emergenza prima o durante il viaggio, poiché la copertura varia da incidenti di smarrimento del bagaglio a mancate coincidenze a potenziali emergenze mediche. Tuttavia, la maggior parte delle polizze assicurative di viaggio standard non copre l’interruzione o l’annullamento del viaggio a causa del COVID-19, poiché tali polizze standard di solito escludono la copertura per un’epidemia, una pandemia o un evento di salute pubblica simile. Alcuni piani assicurativi di viaggio offrono la copertura “Annulla per qualsiasi motivo” a un costo aggiuntivo, che spesso è sostanzialmente superiore all’assicurazione di viaggio standard e normalmente consente solo un rimborso fino al 75% delle spese del viaggiatore se il viaggio viene annullato. Prima di acquistare un piano, rivedere i termini della polizza e chiedere al proprio assicuratore la copertura che potrebbe essere esclusa.

Cancellazione del viaggio

Quando un viaggio viene annullato in tutto o in parte, la politica di cancellazione e il diritto al rimborso del consumatore variano in base alle leggi che regolano il settore dell’azienda, chi avvia la cancellazione, quando viene effettuata la cancellazione e la politica dell’azienda.

√ Secondo il Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti, le compagnie aeree possono offrire rimborsi, incluso il prezzo del biglietto e le eventuali spese facoltative addebitate, per voli cancellati o in notevole ritardo, anche quando le interruzioni del volo sono al di fuori del loro controllo. Se una compagnia aerea non lo fa, i consumatori possono segnalarlo al Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti. Se i consumatori cancellano una prenotazione per qualsiasi motivo, i consumatori saranno soggetti alla politica di rimborso concordata al momento dell’acquisto, che potrebbe non essere alcun rimborso.

√ Con le compagnie di crociera, le opzioni di rimborso possono variare. Il contratto del biglietto della crociera stabilisce le politiche di cancellazione della compagnia e i propri diritti. Ad esempio, potrebbe essere offerto un rimborso, un credito o un voucher per una crociera futura. Se si opta per un credito o un voucher, assicurarsi che la data di scadenza sia sufficientemente lontana da poter essere utilizzata. Maggiori informazioni dalla Commissione marittima federale sui diritti dei consumatori e sul ricorso che potrebbe essere disponibile.

√ Le politiche di cancellazione per hotel, motel e mercati di alloggi online possono variare notevolmente, anche all’interno della stessa azienda, in base alla stagione, al tipo di camera o alla durata del soggiorno. Alcuni possono offrire una scelta tra una tariffa rimborsabile o non rimborsabile durante la prenotazione. Assicurati di comprendere appieno la politica di cancellazione prima di effettuare una prenotazione.

Se un consumatore ha difficoltà a ottenere un rimborso dovuto per tutto o parte di un viaggio annullato, è incoraggiato a presentare un reclamo a DCP.

Segni di una truffa di viaggio

La Federal Trade Commission mette in guardia contro le comuni truffe sui viaggi. Alcuni segni di una truffa al momento della prenotazione del viaggio includono quanto segue:

√ Hai “vinto” una vacanza gratuita. I truffatori a volte attireranno i consumatori con un viaggio gratuito, ma poi rivelano commissioni o depositi per ottenere l’accesso. Un premio non dovrebbe includere la spesa ed è probabilmente una truffa.

√ I dettagli del tuo viaggio sono vaghi. Ai consumatori può essere offerto un soggiorno in un hotel a cinque stelle o su una compagnia di crociere di lusso, ma poi vengono presentati alcuni dettagli sul viaggio. Confermare e rivedere sempre il nome dell’azienda e la posizione dei dettagli del viaggio.

√ Hai poco tempo per accettare l’offerta. I truffatori spesso spingono i consumatori a prendere decisioni rapide su un accordo, rendendo probabile che il consumatore non abbia il tempo di indagare sull’offerta. Non sentirti mai costretto ad accettare i termini che non hai esaminato da solo.

√ Devi pagare in modo insolito. Criptovalute, bonifici e buoni regalo sono difficili da rintracciare e perfetti per i truffatori che cercano di trarre vantaggio dai consumatori, che non saranno in grado di recuperare le perdite se pagano in questo modo. Se una compagnia di viaggi insiste affinché tu paghi in uno di questi modi, rifiuta l’offerta e segnala la compagnia.

La Divisione per la protezione dei consumatori dello Stato di New York fornisce una mediazione volontaria tra un consumatore e un’impresa quando un consumatore non è riuscito a raggiungere una soluzione da solo. La linea di assistenza ai consumatori 1-800-697-1220 è disponibile dalle 8:30 alle 16:30 nei giorni feriali, esclusi i giorni festivi, e i reclami dei consumatori possono essere presentati in qualsiasi momento all’indirizzo www.dos.ny.gov/consumerprotection.

L’assicurazione di viaggio è regolata dal Dipartimento dei servizi finanziari. Il consumatore con reclami sulla polizza assicurativa di viaggio o sulla copertura “Annullamento per qualsiasi motivo” emessa a New York o da società di New York deve contattare DFS all’indirizzo www.dfs.ny.gov/complaint o tramite la hotline per consumatori DFS al numero 800-342-3736, 212-480-6400 o 518-474-6600 dalle 8:30 alle 16:30 nei fine settimana.

Per ulteriori suggerimenti sulla protezione dei consumatori, il DCP può essere trovato sui social media all’indirizzo Twitter: @NYSConsumatore e Facebook: www.facebook.com/nysconsumer.

Leave a Comment