E3 2022 annullato, l’evento tornerà nel 2023

E3 2022 è ufficialmente annullato. Poco dopo che diverse fonti hanno affermato che l’evento digitale non si sarebbe svolto, l’ESA ha rilasciato una dichiarazione a conferma della notizia. Dato lo stato traballante dell’evento negli ultimi anni, molti fan ipotizzano che il futuro dell’E3 sia incerto. Tuttavia, la dichiarazione dell’ESA contiene assicurazioni che l’E3 2023 è in lavorazione.

Perché l’E3 2022 viene cancellato e ci sarà un E3 2023?

Sulla scia della pandemia di COVID-19, l’E3 2020 è stato completamente cancellato e l’E3 2021 è stato un evento solo digitale. Con la riapertura dell’economia e la diminuzione delle preoccupazioni per il COVID, molti pensavano che l’E3 2022 si sarebbe tenuto di persona, ma l’evento è stato spostato solo online a gennaio.

Il comunicato dell’ESA (viaStephen Totilo) afferma che sta annullando l’E3 2022 per dedicare le proprie risorse al rilancio dello spettacolo:

“L’E3 tornerà nel 2023 con una vetrina rinnovata che celebra nuovi ed entusiasmanti videogiochi e innovazioni del settore.

In precedenza avevamo annunciato che l’E3 non si sarebbe tenuto di persona nel 2022 a causa dei continui rischi per la salute legati al COVID-19. Oggi annunciamo che anche nel 2022 non ci sarà alcuna vetrina digitale per l’E3.

Invece, dedicheremo tutte le nostre energie e risorse per offrire un’esperienza E3 fisica e digitale rivitalizzata la prossima estate. Sia che ti goda dall’area espositiva o dai tuoi dispositivi preferiti, la vetrina del 2023 riunirà la comunità, i media e l’industria in un formato e un’esperienza interattiva completamente nuovi.

Non vediamo l’ora di presentare l’E3 ai fan di tutto il mondo dal vivo da Los Angeles nel 2023″

Negli ultimi anni, sempre più aziende hanno deciso di rifiutarsi di partecipare all’E3 e di tenere invece le proprie vetrine. Bethesda (prima dell’acquisizione di Microsoft), Microsoft, EA e PlayStation sono tutti grandi nomi che sono mancati nella formazione dell’E3.

Opinione: E3 ha bisogno di tornare alle sue radici

Jason scrive: Nessuno sa cosa stia facendo l’ESA per “rivitalizzare” l’esperienza. Posso solo immaginare che si spingerà ulteriormente a diventare un evento pubblico e comunitario, il che lo rende proprio come qualsiasi altro spettacolo. L’E3 deve tornare alle sue origini come evento esclusivo del settore. Tutto il divertimento dello spettacolo era vedere la copertura di ogni pubblicazione e il loro modo unico di diffondere le notizie sugli ultimi e più grandi giochi. Ora, tutti guardano le stesse presentazioni, scrivono gli stessi articoli. L’E3 ha perso il suo fascino ed è solo un’altra raccolta di trailer e teste parlanti senza di essa.

Leave a Comment