Becker incolpa la cattiva stampa, lo stile di vita costoso per i debiti

Grandi dettagli tedeschi problemi di denaro al processo

LONDRA-Il grande tennista Boris Becker, che è sotto processo a Londra accusato di non aver consegnato i suoi beni dopo essere stato dichiarato fallito, ha raccontato a una giuria delle sue lotte con i soldi, compresi i pagamenti per un “divorzio costoso” e i debiti quando ha perso grandi porzioni del suo reddito dopo il pensionamento.

Becker, 54 anni, ha detto lunedì che non era in grado di guadagnare abbastanza per pagare i suoi debiti a causa della cattiva pubblicità quando la sua reputazione è diminuita. Ha detto di avere “impegni di stile di vita costosi”, inclusa una casa a Wimbledon che è costata 22.000 sterline (28.800 dollari) di affitto ogni mese.

Ha aggiunto che il suo divorzio con l’ex moglie Barbara Becker nel 2001 ha comportato pagamenti elevati per il mantenimento dei figli per i loro due figli. Ha detto che era oltre a dover sostenere sua figlia, Anna Ermakova, e sua madre in un accordo che includeva un appartamento londinese da 2,5 milioni di sterline (3,3 milioni di dollari).

Becker è stato dichiarato fallito nel giugno 2017 ed è sotto processo accusato di 24 accuse, tra cui la mancata consegna dei suoi trofei e altri premi, inclusa una medaglia d’oro olimpica, e l’occultamento di proprietà da curatori fallimentari.

Presumibilmente ha nascosto oltre $ 1 milione dalla vendita di una concessionaria di auto Mercedes di sua proprietà in Germania e ha trasferito milioni di migliaia di sterline su altri conti.

Il sei volte campione del Grande Slam nega le accuse.

Il fallimento di Becker è il risultato di un prestito di 4,6 milioni di euro (5 milioni di dollari) da una banca privata nel 2013, oltre a circa 1,6 milioni di dollari presi in prestito da un uomo d’affari britannico l’anno successivo, secondo la testimonianza al processo, iniziato la scorsa settimana ed è in corso .

Becker doveva anche alle autorità svizzere circa 5 milioni di franchi ($ 5,5 milioni) e poco meno di 1 milione di euro di responsabilità per una condanna per evasione fiscale e tentata evasione fiscale in Germania nel 2002.

Becker ha detto di aver lottato per rimborsare i prestiti “perché varie società non hanno prolungato i loro contratti”.

“La mia immagine non era più così buona, il marchio Becker non era considerato così bene come prima e non volevano essere associati a un marchio criticato dai media”, ha detto. “(È) molto difficile quando sei in bancarotta e nei titoli dei giornali ogni settimana per questo. (È) molto difficile fare un sacco di soldi con il mio nome.”

mistero del trofeo

Becker ha detto di non sapere dove si trovano i suoi trofei dell’All England Club.

Ha detto alla giuria del Southwark Crown Court che avrebbe prodotto i trofei “domani” se li avesse avuti.

Il 54enne tedesco ha vinto il primo dei suoi sei titoli del Grande Slam a Wimbledon nel 1985 a soli 17 anni.

Becker, che ha detto di aver venduto le sue proprietà per aiutare a riparare le sue finanze, ha aggiunto che aveva “molti” trofei e cimeli dai suoi 15 anni di carriera nella massima serie, ma alcuni ora sono scomparsi.

“Per il giocatore, si tratta di vincere il titolo. Il trofeo non è tanto quando si gioca”, ha detto Becker alla corte.

“Oggi vorrei averli per mostrarli ai miei figli”.

L’ex numero 1 al mondo Becker nega 24 accuse ai sensi della legge sull’insolvenza.

Tra i premi che è accusato di non aver consegnato dopo essere stato dichiarato fallito ci sono due dei suoi tre titoli di singolare maschile a Wimbledon, la sua medaglia d’oro olimpica del 1992 e i trofei dell’Australian Open del 1991 e del 1996.

Il tribunale ha sentito che i trofei presentati in campo sono più grandi di quelli che gli atleti possono portare a casa.

Becker ha detto che l’Australian Open “è un grande torneo per vincerlo, ma quello che tieni è così”, mettendo le mani a coppa l’una verso l’altra affinché la giuria possa vederlo.

Ha detto “è il più piccolo” dei trofei e ha aggiunto che i migliori giocatori “in effetti … li hanno presi in giro”.

Becker ha detto che sa di aver regalato un trofeo della President’s Cup a sua madre.

Alcuni dei suoi trofei sono stati venduti all’asta per 700.000 sterline per pagare i suoi debiti e ha fatto vari appelli per cercare di individuare i trofei mancanti.

Le principali associazioni di tennis, hall of fame e musei sono tra i luoghi che sono stati contattati, ma Becker ha detto che “non è in una posizione migliore oggi” per dire dove si trovano.

Agenzie

Leave a Comment