‘Grooming’: la parola d’ordine onnipresente nel dibattito scolastico LGBTQ | Stile di vita

I fautori delle restrizioni su come le scuole pubbliche statunitensi affrontano l’orientamento sessuale e l’identità di genere affermano che il loro obiettivo finale è consentire ai genitori un maggiore coinvolgimento nell’istruzione dei loro figli e garantire che i materiali delle classi siano adeguati all’età.

Ma in accesi dibattiti alle riunioni del consiglio scolastico e nelle case statali di tutto il paese, l’argomento che hanno ripetutamente avanzato è che stanno cercando di impedire che i bambini vengano “curati”, lo stesso termine comunemente usato per descrivere come i molestatori sessuali iniziano il contatto con le loro vittime .

“Supportano l’iniezione dell’ideologia di genere sveglia nelle aule di seconda elementare”, ha aggiunto. “Supportano le scuole che consentono alle scuole di ‘passare gli studenti’ a un ‘genere diverso’ all’insaputa del genitore… senza il consenso dei genitori”.

DeSantis non ha mai pronunciato la parola “sposo”, ma la sua addetta stampa, Christina Pushaw, ha osservato su Twitter che la legislazione soprannominata dagli oppositori il disegno di legge “Non dire gay” sarebbe stata più accuratamente descritta come una “legge anti-toelettatura”.

L’uso del termine è un tentativo di distorcere l’obiettivo degli insegnanti “che sono intenzionati a esprimere la loro accettazione delle persone LGBTQ, o forse a condividere le proprie storie … in modo che tutti gli studenti possano sapere di avere una rappresentanza all’interno della scuola, “, ha affermato Casey Pick, un membro anziano per la difesa e gli affari di governo presso il Trevor Project, un’organizzazione no profit che fornisce servizi di supporto per i giovani LGBTQ.

Alla domanda sul motivo per cui l’ha usato, Pushaw ha risposto in un’e-mail all’Associated Press: “Non ho mai affermato che tutti i toelettatori sono LGBT, tutte le persone LGBT sono toelettatori o qualcosa del genere”. Non ha elaborato.

Nel Tennessee, il cantante di musica country John Rich ha testato davanti ai legislatori che i bibliotecari scolastici che difendono libri controversi sull’identità di genere e caratterizzati da personaggi LGBTQ “sposano” i bambini a diventare desensibili agli abusi sessuali e alla pornografia.

“Qual è la differenza tra un insegnante, un bibliotecario che mette uno di questi libri sulla scrivania di uno studente, o un ragazzo in un furgone bianco che si ferma quando la scuola finisce e dice: ‘Vieni in giro ragazzi, lasciate che vi legga questo libro? ‘” Rich ha chiesto il mese scorso. “Qual è la differenza tra questi due scenari? C’è una differenza. Possono scappare dal furgone”.

Un blog di difesa della scelta della scuola dell’Oklahoma, Choice Remarks, ha condiviso un articolo sulla sua pagina Facebook in cui si afferma che le scuole pubbliche stanno sessualizzando i bambini. “I toelettatori si toelettano”, ha dichiarato il gruppo nei commenti che accompagnano l’articolo. “La soluzione è la scelta educativa”.

Quando il Dipartimento dell’istruzione dello Stato di New York ha twittato una raccomandazione di un libro della graphic novel di Maia Kobabe “Gender Queer: A Memoir”, l’agenzia è stata attaccata online perché forniva materiale “pornografico” ai bambini, oltre a “pulirli” e “predarli” . L’agenzia ha successivamente cancellato il tweet.

DeSantis e altri politici conservatori e genitori che hanno criticato l’uso nelle scuole di libri con materiale sessualmente esplicito sostengono che i genitori, non gli insegnanti, dovrebbero affrontare tali argomenti con i loro figli.

Il punto principale della legge della Florida è che “autorizza i genitori a essere coinvolti nella vita dei loro figli”, ha affermato il rappresentante repubblicano. Joe Harding, che ha sponsorizzato la legislazione. Alla cerimonia della firma di lunedì, un cartello affisso sul podio dei relatori e cartelli sorretti dai bambini piccoli contenevano lo slogan “Proteggi i bambini/Sostieni i genitori”.

Ma Catherine Oakley, direttrice legislativa statale e consigliere senior presso Human Rights Campaign, un gruppo di difesa LGBTQ con sede a Washington, DC, ha affermato che i gruppi conservatori stanno sfruttando la paura di materiali, libri e discussioni sconosciuti che si svolgono all’interno delle aule per promuovere misure che metterebbero più “sorveglianza” su insegnanti, bibliotecari e altri educatori.

Questi gruppi “provengono davvero dall’idea che l’orientamento sessuale (e) l’identità di genere è qualcosa che viene imposto ai bambini”, ha detto Oakley. “Proviene solo da una posizione fondamentalmente sbagliata sulla provenienza dell’identità LGBTQ di una persona”.

L’attuale tendenza a limitare l’insegnamento dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere fa eco a campagne simili degli anni ’70 in cui i gruppi religiosi di estrema destra caratterizzavano le persone che si identificavano come LGBTQ mentre cercavano di “convertire i bambini”, ha affermato Sophie Bjork-James, assistente professore presso Vanderbilt University che ricerca la destra religiosa con sede negli Stati Uniti e il movimento nazionalista bianco. L’accusa ha contribuito a bloccare l’espansione dei diritti civili per le minoranze sessuali, ha affermato Bjork-James.

Brittany McBride, direttrice associata dell’educazione sessuale presso Advocates for Youth, un’organizzazione no profit che promuove la salute e i diritti sessuali degli adolescenti, vede uno sforzo coordinato per creare disagio nei distretti scolastici di tutto il paese, il cui risultato è limitare l’istruzione che gli studenti possono ricevere .

“Il disagio degli adulti è sempre sembrato avere la priorità sui diritti e le responsabilità come società per fornire ai nostri giovani le informazioni che meritano”, ha affermato McBride.

Copyright 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

.

Leave a Comment