I talebani negano alle donne afghane di viaggiare in aereo da sole, separano i parchi per sesso e mandano a casa uomini con la barba corta

I governanti talebani di Afghanistan continuano a intaccare le libertà che il Paese conosceva da due decenni, trascinando gli afgani sotto la loro versione draconiana della sharia islamica e allontanando con aria di sfida il loro regime dalla comunità internazionale. Le ultime mosse, ufficiali e non, includono restrizioni ai viaggi delle donne, alla toelettatura degli uomini e all’accesso ai media internazionali e persino ai parchi pubblici.

Nessun volo da solista per le donne

I talebani hanno ordinato alle compagnie aeree di impedire alle donne di volare senza un parente maschio.

Dipendenti sia di una compagnia aerea che di un’agenzia di viaggi hanno detto a CBS News che l’ordine è stato trasmesso ai funzionari della compagnia aerea questa settimana, anche se un portavoce del Ministero della promozione del vizio e della virtù dei talebani, Akif Muhajer, ha negato tale ordine.

A dicembre, il ministero ha vietato alle donne di compiere qualsiasi viaggio di oltre 45 miglia senza un accompagnatore maschio.

“Una donna prenotata per un volo interno è stata fermata dall’imbarco e ha perso il volo. È venuta per un rimborso. Piangeva, [saying she] non aveva nessun membro maschio nella sua famiglia”, ha detto l’agente di viaggio.

Molte famiglie afghane hanno perso membri maschi durante i 20 anni di guerra iniziata con l’invasione degli Stati Uniti per rovesciare il regime talebano nel 2001. Quando quella guerra è finita, molti altri uomini sono fuggiti dall’Afghanistan temendo rappresaglie da parte dei talebani, lasciando le donne sole a crescere famiglie, e rendendo la loro libertà di movimento ancora più essenziale.

Fatti crescere la barba o perdi il lavoro

Domenica i talebani hanno rifiutato di consentire ai dipendenti di diversi ministeri del governo di presentarsi al lavoro perché si erano tagliati la barba o non indossavano abiti ritenuti appropriati secondo l’interpretazione dei governanti della legge islamica.

Muhajer, il portavoce del Ministero della Promozione del Vizio e della Virtù, ha confermato la repressione dell’aspetto dei lavoratori del governo e ha affermato che un mese fa è stata inviata una lettera a tutto il personale in cui si ordinava agli uomini di indossare la barba folta e alle donne di indossare l’hijab, o velo.


La crisi umanitaria in Afghanistan dovrebbe peggiorare nel 2022

02:41

“I dipendenti del Ministero della Promozione del Vizio e della Virtù difensori civici sono andati in alcuni dipartimenti seguendo l’ordine. Tuttavia, alcuni dipendenti non hanno prestato attenzione alle istruzioni e sono stati fermati per dare consigli”, ha detto Muhajer domenica.

Muhammad Sheer, che lavora per il governo afghano a Kabul, è stato tra coloro che sono stati respinti dal suo ufficio per essersi tagliato la barba.

“La promozione del vizio e della virtù ci ha fermato per un paio d’ore e ci ha avvertito che la prossima volta dovresti venire con la barba lunga, o rischi di perdere il lavoro”, ha detto a CBS News.

parchi segregati per sesso

In un altro ordine draconiano, domenica i talebani hanno annunciato che tutti i parchi del paese sarebbero stati separati per sesso.

TOPSHOT-AFGHANISTAN-TURISMO
Uomini e donne si siedono su pedalò per un giro al lago Band e-Amir nella provincia di Bamiyan, Afghanistan, 4 ottobre 2021.

BULENT KILIC/AFP/Getty


Una lettera del ministero talebano per la promozione del vizio e della virtù affermava che le donne sarebbero state autorizzate a visitare i parchi pubblici tre giorni alla settimana e gli uomini gli altri quattro giorni, compresi i membri talebani disarmati.

L’ordinanza significa che le famiglie e le coppie non potranno più frequentare i parchi insieme.

Blocco dell’accesso alle notizie

Il Dipartimento di Stato americano ha dichiarato lunedì in una dichiarazione che i talebani stavano bloccando l’accesso degli afgani a diversi importanti media finanziati in tutto o in parte dai governi occidentali.

La dichiarazione afferma che gli Stati Uniti hanno notato con “allarme e profonda preoccupazione” che i talebani stavano rifiutando la distribuzione domestica di trasmissioni da parte di Voice of America, BBC e Deutsche Welle (DW) tedesca.

Queste testate “hanno riferito che ai loro partner di trasmissione locali è stato impedito di trasmettere i loro programmi nel paese a causa di nuove linee guida restrittive e non pubblicate dai talebani”, ha affermato il Dipartimento di Stato.

Non essere all’altezza degli “impegni essenziali”

Le ultime restrizioni mostrano che i talebani tornano metodicamente alle politiche che hanno sposato negli anni ’90. Vengono meno di una settimana dopo i governanti del paese ha lasciato gli studenti in lacrime con un annuncio dell’ultimo minuto che le scuole dell’Afghanistan rimarrebbero chiuse alle ragazze di grado sei e superiori.

I talebani hanno firmato un accordo con gli Stati Uniti nel 2020 aprendo la strada al ritiro completo dei soldati americani dall’Afghanistan, ponendo fine alla guerra più lunga nella storia degli Stati Uniti e aprendo la strada al gruppo estremista islamico per rivendicare il potere in tutto il paese.

TOPSHOT-AFGHANISTAN-EDUCATION-GIRLS-TALIBAN
Donne e ragazze afghane prendono parte a una protesta davanti al Ministero dell’Istruzione a Kabul, il 26 marzo 2022, chiedendo la riapertura delle scuole superiori per ragazze.

AHMAD SAHEL ARMAN/AFP/Getty


Da quando i talebani hanno ripreso Kabul e sono diventati di nuovo il governo di fatto dell’Afghanistan solo sette mesi fa, i rappresentanti del gruppo si sono recati in molte capitali straniere sperando di ottenere il riconoscimento diplomatico.

Ma il Dipartimento di Stato americano ha affermato che la costante repressione delle libertà fondamentali nel paese ha reso “chiaro che i talebani non stanno rispettando gli impegni essenziali che hanno preso nei confronti del popolo afgano e della comunità internazionale”.

“L’istruzione e la libertà di espressione sono diritti umani detenuti da ogni persona in Afghanistan. Questi non sono valori occidentali o concessioni alla comunità internazionale; sono diritti umani ed essenziali per una società afgana pacifica e prospera, come affermano i talebani desiderare”, si legge nella nota. “Esortiamo i talebani a cessare queste violazioni dei diritti degli afgani e continuiamo a stare con il popolo afghano”.

Tucker Reals di CBS News ha contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment