Il rimborso del mio Britrail Flexi Pass richiede un’eternità. Cosa dovrei fare?

CARO RISOLUZIONE DEI PROBLEMI DI VIAGGIO: Nel febbraio 2020 ho acquistato due Britrail England Flexi Pass tramite ACP Rail, un’agenzia di viaggi specializzata in abbonamenti ferroviari.

Christopher Elliott, lo strumento per la risoluzione dei problemi di viaggio

Un anno dopo, è diventato chiaro che non avremmo utilizzato i pass. Poiché erano rimborsabili, ho chiesto un rimborso ad ACP. Ha accettato di ritirare i biglietti e nel febbraio 2021 ho rispedito i biglietti alla compagnia.

Non ho mai avuto i soldi.

Ho controllato con ACP più volte. Ogni volta che lo facevo, mi inviava e-mail che dicevano “a causa delle restrizioni del governo”, i suoi uffici erano chiusi. Ha attribuito la chiusura a un ritardo nell’elaborazione del nostro rimborso. “Ti daremo seguito e confermeremo il prima possibile”, hanno promesso. Ma non ho mai ricevuto una conferma.

Mentre scrivo, è novembre 2021, quasi due anni dopo aver acquistato i miei pass Britrail, e non ho ancora ricevuto i $ 558 che ACP Rail mi ha promesso. Ho letto la tua colonna su un altro caso ACP e speravo che tu potessi aiutarmi a ottenere un rimborso.

— Katherine Spokes, Jamaica Plain, Massachusetts

RISPONDERE: Hai detto che ACP Rail ha avuto i tuoi soldi per quasi due anni? Dev’essere una specie di record. Nel caso in cui ti unisci a noi, un rimborso non dovrebbe richiedere più di una settimana. Le migliori aziende possono farlo in pochi minuti. Due anni? Dov’è quel numero di Guinness?

Prima di arrivare alla risoluzione del tuo caso, voglio ringraziare le numerose e-mail che ho ricevuto dai lettori sui casi di rimborso della pandemia. Hai finito con loro, dici, e ti sento. Anche io! Penso che questo potrebbe essere il nostro ultimo. Due anni sono davvero un record. E poi, abbiamo molti altri problemi da risolvere per i viaggiatori, no?

Eri troppo paziente con la tua agenzia online e Britrail. Elenco i contatti dei dirigenti di Britrail sul mio sito di tutela dei consumatori all’indirizzo www.elliott.org/company-contacts/britrail/. Li avrei contattati – educatamente – e avrei chiesto loro un rimborso. In alternativa, avresti potuto contattare l’emittente della carta di credito per vedere se ti avrebbero consentito di contestare l’addebito. Una buona compagnia di carte di credito avrebbe lottato per farti ricevere un rapido rimborso. Una promessa scritta di restituire il denaro sarebbe stata vista come una nota di credito da alcuni dipartimenti per le controversie sulle carte di credito e avresti ricevuto rapidamente i tuoi soldi.

Non so perché ACP Rail ha impiegato così tanto tempo. Sembra che i tuoi pass Britrail siano rimborsabili. Secondo i termini (www.britrail.com/britrail-passes/eligibility-conditions-of-use/), hai avuto 11 mesi dalla data di emissione per richiedere un rimborso completo, a meno che il tuo agente di viaggio non abbia specificato altri termini, che no. Eri all’interno della finestra di rimborso. Forse gli uffici di ACP sono stati chiusi per un po’ durante l’epidemia iniziale, ma stava ancora accettando prenotazioni, il che significa che era ancora in attività. E se è in attività, può emettere un rimborso tempestivo.

Leave a Comment