Il cambiamento dello stile di vita ha salvato migliaia di adulti dallo sviluppo del diabete, secondo la ricerca

La ricerca mostra che il “cambio di stile di vita” di perdere peso con cibi sani ha salvato migliaia di adulti dallo sviluppo del diabete

  • A oltre 15.000 persone in meno è stato diagnosticato il diabete a causa di uno schema del SSN
  • Uno studio della Manchester University ha scoperto che il programma di cambiamento dello stile di vita ha funzionato
  • Si prevede che una persona su dieci nel Regno Unito svilupperà il diabete di tipo 2 entro il 2030

Una ricerca ha rivelato oggi che una revisione dello stile di vita ha salvato migliaia di persone in Inghilterra dal diabete di tipo 2.

La crisi dell’obesità ha portato a un’epidemia di diabete di tipo 2, che è legato al sovrappeso e all’inattività, con una previsione su dieci di avere la condizione entro il 2030.

Ma i ricercatori dell’Università di Manchester hanno scoperto che il programma di prevenzione del diabete del NHS ha comportato la diagnosi di circa 18.000 persone in meno in Inghilterra tra il 2018 e il 2019.

Il programma di nove mesi prevede lezioni di perdita di peso di gruppo e piani dietetici personalizzati che raccomandano scambi di alimenti più sani, come la sostituzione del riso con il grano bulgur.

I partecipanti possono indossare braccialetti che monitorano i loro schemi di sonno e la frequenza con cui mangiano e possono fissarsi obiettivi.

I ricercatori dell’Università di Manchester hanno scoperto che il programma di prevenzione del diabete del NHS ha aiutato migliaia di persone a non sviluppare il diabete di tipo 2 apportando cambiamenti nello stile di vita come frequentare lezioni di perdita di peso e avere programmi dietetici (foto d’archivio)

La ricerca dell'Università di Manchester (nella foto) ha rilevato una riduzione del 7% delle nuove diagnosi di diabete di tipo 2 in Inghilterra tra il 2018 e il 2019, che secondo loro è dovuta al programma NHS

La ricerca dell’Università di Manchester (nella foto) ha rilevato una riduzione del 7% delle nuove diagnosi di diabete di tipo 2 in Inghilterra tra il 2018 e il 2019, che secondo loro è dovuta al programma NHS

La droga riduce il cancro della nonna

Una nonna con cancro intestinale avanzato ha visto i suoi tumori ridursi della metà dopo aver assunto un farmaco sperimentale.

A Terri Hurdman, 49 anni, nel 2020 è stato diagnosticato un cancro che si era diffuso ai suoi polmoni.

L’operaio di Bromsgrove, nel Worcestershire, si è unito a un processo internazionale l’anno scorso presso il Christie NHS Foundation Trust di Manchester. Il farmaco, che non ha ancora un nome, prende di mira un gene che controlla la crescita del cancro.

Giorni dopo la prima dose, le sue condizioni sono migliorate.

E dopo tre mesi, le scansioni hanno mostrato che i suoi tumori si erano dimezzati.

Più di quattro milioni di persone nel Regno Unito vivono con il diabete di tipo 2 e il SSN spende 10 miliardi di sterline all’anno per la condizione e le sue complicazioni, che includono ulcere, amputazioni e danni alla vista.

Le 18.000 diagnosi in meno legate al programma del SSN rappresentano una riduzione del 7% dei nuovi casi tra il 2018 e il 2019.

Un milione di pazienti sono stati indirizzati allo schema da quando è stato lanciato nel 2016.

E coloro che lo completano riducono il rischio di sviluppare la condizione del 37%, secondo la ricerca, che dovrebbe essere presentata alla Diabetes UK Professional Conference questa settimana.

Il segretario alla salute Sajid Javid ha affermato che i risultati sono stati “eccellenti”, aggiungendo: “È fondamentale concentrarsi sulla prevenzione e fornire consigli su un’alimentazione sana e sull’esercizio fisico”.

Tariq Khan, uno chef di 35 anni di Birmingham, ha iniziato il programma nel 2019 poiché era ad alto rischio di diabete di tipo 2.

Ha perso più di 6 kg durante il programma e ha detto: ‘Mangiavo in modo malsano e spesso molto tardi. Il programma mi ha permesso di avere il controllo della mia salute apportando modifiche al mio stile di vita.’

Annuncio

.

Leave a Comment