Boris Becker ha guadagnato 38 milioni di sterline dal tennis ma ha avuto un brutto divorzio e ha “impegni di stile di vita costosi”

Boris Becker ha guadagnato 38 milioni di sterline dal tennis ma ha subito un brutto divorzio, ha “impegni di stile di vita costosi” e non sa quanti conti bancari possiede, ha sentito un tribunale.

L’ex stella del tennis, 54 anni, è sotto processo presso la Southwark Crown Court accusato di non aver consegnato beni, tra cui nove trofei e medaglie, dopo essere stato dichiarato fallito nel giugno 2017.

Becker ha testimoniato oggi nel suo stesso processo, occasionalmente assistito da un interprete tedesco.

Il suo avvocato Jonathan Laidlaw QC lo ha portato attraverso la sua brillante carriera, che includeva diventare il giocatore più giovane a vincere i titoli di singolare maschile di Wimbledon, all’età di 17 anni, nel 1985.

La corte ha sentito che Becker ha guadagnato una “grande quantità” di denaro durante la sua permanenza in campo, vincendo circa 38 milioni di sterline in premi in denaro e accordi di sponsorizzazione.

Ha detto alla corte di aver usato i soldi per aiutare i suoi genitori a costruire una casa nella sua nativa Germania e di aver pagato in contanti una casa di famiglia a Monaco, una proprietà a Miami e una tenuta a Maiorca – insieme per un valore di poco meno di 42 milioni di sterline all’altezza di il mercato immobiliare.

Tuttavia, Becker ha detto che i suoi guadagni “si sono ridotti drasticamente” quando si è ritirato dal tennis nel 1999.

Ha detto di essere stato coinvolto in un “divorzio molto costoso” con l’ex moglie Barbara Becker due anni dopo, che ha comportato pagamenti di mantenimento elevati ai loro due figli, e ha dovuto sostenere sua figlia Anna Ermakova e sua madre in un accordo che includeva una £ Appartamento Chelsea di 2,5 m.

Becker ha anche affermato di avere “impegni di vita costosi”, incluso il pagamento di £ 22.000 in affitto mensile per una casa a Wimbledon.

E il sei volte vincitore del Grande Slam ha ammesso che non sarebbe in grado di dare una risposta precisa se gli venisse chiesto quanti conti bancari possiede.

L’ex tennista tedesco Boris Becker e la fidanzata Lilian de Carvalho sono tornati in tribunale dove il tedesco sta affrontando un processo fallimentare ed è stato accusato di 24 conteggi relativi all’occultamento di beni nella Southwark Crown Court oggi

Barbara Becker, ex moglie di Boris, è stata fotografata ai Bambi Awards a Berlino, in Germania, nel novembre 2018

Barbara Becker, ex moglie di Boris, è stata fotografata ai Bambi Awards a Berlino, in Germania, nel novembre 2018

Boris Becker e la sua ex compagna Sharlely Kerssenberg fotografati insieme a un cocktail party a Wimbledon nel 2015

Boris Becker e la sua ex compagna Sharlely Kerssenberg fotografati insieme a un cocktail party a Wimbledon nel 2015

Dopo il suo ritiro, Becker ha continuato ad allenare l’attuale numero uno al mondo Novak Djokovic, ha lavorato come commentatore della BBC e ha assunto il ruolo di ambasciatore del marchio per aziende tra cui Puma.

Ha vissuto a Monte Carlo e in Svizzera prima di trasferirsi nel Regno Unito nel 2012.

Ma oltre alle 22.000 sterline al mese di proprietà di Wimbledon, Becker doveva circa 4 milioni di sterline alle autorità svizzere e circa 800.000 sterline di responsabilità per una condanna per evasione fiscale e tentata evasione fiscale in Germania nel 2002.

La condanna riguardava il mantenimento di proprietà in Germania mentre era registrato a Monaco.

Il fallimento di Becker è derivato da un prestito di 3,85 milioni di sterline dalla banca privata Arbuthnot Latham nel 2013 e 1,2 milioni di sterline, con un tasso di interesse del 25%, preso in prestito dall’uomo d’affari britannico John Caudwell l’anno successivo, ha sentito la corte.

A quel tempo, i suoi guadagni annuali ammontavano a circa 2,5 milioni di sterline, ma Becker ha detto che il suo reddito “è sceso di almeno il 50%” e ha lottato per effettuare i rimborsi.

Ha detto alla corte: ‘Il primo anno del prestito, avrei restituito circa un milione di euro (più di £ 800.000), ma nel secondo anno ho avuto difficoltà perché diverse società non hanno prolungato i loro contratti.

“La mia immagine non era più così buona, il marchio Becker non era considerato così bene come prima e non volevano essere associati a un marchio criticato dai media”.

Becker ha affermato di aver dovuto affrontare pubblicità negativa “in tutto il mondo”, ma soprattutto nella sua nativa Germania e nel Regno Unito, che ha avuto un impatto sulle sue capacità di guadagno.

Ha continuato: ‘(È) molto difficile quando sei in bancarotta e nei titoli dei giornali ogni settimana per questo. (È) molto difficile fare un sacco di soldi con il mio nome.’

Con la crescita del successo della sua carriera nel tennis, la corte ha sentito che anche il numero di agenti e consulenti che gestiscono la sua vita quotidiana è aumentato.

Ha detto: “Il mio ruolo era allenarmi, giocare bene e vincere tornei, ma letteralmente tutto il resto è stato curato”.

Becker ha aggiunto che avrebbe trascorso “da 35 a 40 settimane all’anno” viaggiando e vivendo con le valigie negli hotel.

E anche se aveva conti bancari a suo nome, ha affermato di non aver mai visto i conti o di non aver avuto alcun tipo di accesso ai loro dettagli.

Il signor Laidlaw ha chiesto: “Se qualcuno ti dicesse quanti conti bancari hai, persone fisiche o giuridiche in Germania o altrove, saresti in grado di dare una risposta precisa?”

«Non l’avrei saputo», rispose Becker.

L'ex stella del tennis è stata fotografata fuori dal Southwark Crown Court il 21 marzo dopo il primo giorno del suo processo fallimentare

L’ex stella del tennis è stata fotografata fuori dal Southwark Crown Court il 21 marzo dopo il primo giorno del suo processo fallimentare

Becker nella foto in studio mentre lavorava per la BBC durante un torneo di Wimbledon

Becker nella foto in studio mentre lavorava per la BBC durante un torneo di Wimbledon

Becker ottiene un ritorno durante una partita agli US Open Tennis Championships 1989 maschili presso l'USTA National Tennis Center nel quartiere Queens di New York City

Becker ottiene un ritorno durante una partita agli US Open Tennis Championships 1989 maschili presso l’USTA National Tennis Center nel quartiere Queens di New York City

Ha anche rivelato di essere “scioccato” e “imbarazzato” dopo essere stato dichiarato fallito pochi giorni prima che avrebbe dovuto commentare un torneo di Wimbledon.

Becker ha detto che stava cercando di ripagare il prestito di Arbuthnot Latham, anche attraverso la vendita della sua proprietà a Maiorca, in Spagna, conosciuta come Finca.

Ha continuato: ‘Perché erano tutte le notizie del mondo, e ho varcato il cancello di Wimbledon e tutti lo sapevano. Ero imbarazzato perché ero in bancarotta.’

Becker ha anche raccontato alla corte di come la sua prima moglie Barbara ha sopportato le minacce alla sua vita in Germania.

Ha detto di essersi trasferito a Monte Carlo per usufruire delle migliori strutture di formazione, ma di essere rimasto “regolarmente” in Germania durante il periodo in cui è stato condannato per evasione fiscale.

Becker ha detto di aver subito molti infortuni e che il suo medico sportivo era a Monaco, mentre ha anche aumentato i suoi soggiorni in città perché la sua Barbara aveva sede lì.

Il signor Laidlaw gli ha chiesto: ‘Barbara è una donna di colore. Com’è stato accolto quel rapporto tra voi all’interno delle sezioni della stampa tedesca?’

Becker ha risposto: “I membri dei media volevano che stavo con una moglie bionda dall’aspetto tedesco.

“Dopo che ci siamo sposati e ci siamo visti per la prima volta che aveva minacce alla sua vita, che sono state coperte dalla polizia”.

I giurati hanno sentito che Becker ha avuto due figli con la sua prima moglie, così come una figlia di nome Anna che ha avuto con un’altra donna in circostanze che hanno ricevuto “una certa pubblicità”.

Nel 2002, Becker ha divorziato dalla sua prima moglie Barbara e come parte dell’accordo le ha dato una proprietà a Miami acquistata per una somma forfettaria di 5 milioni di marchi tedeschi.

L’ex star del tennis nega 24 accuse ai sensi della legge sull’insolvenza.

Questi includono nove conteggi per mancata consegna di trofei e altri premi, sette per occultamento di proprietà, cinque per mancata divulgazione della proprietà, due per rimozione di proprietà e uno per occultamento di debiti.

È accusato di non aver consegnato nove trofei, inclusi due dei suoi tre titoli di singolare maschile di Wimbledon, una medaglia d’oro olimpica, i suoi trofei dell’Australian Open del 1991 e del 1996, il trofeo della Coppa Davis e la moneta d’oro.

Becker avrebbe anche nascosto circa £ 950.000 dalla vendita di una concessionaria di auto Mercedes di sua proprietà in Germania e trasferito milioni di migliaia di sterline su altri conti, inclusi quelli della sua ex moglie Barbara Becker e della moglie separata Sharlely “Lilly”. Becker, la madre del suo quarto figlio.

È anche accusato di non aver dichiarato due proprietà tedesche, così come il suo interesse per l’appartamento occupato da sua figlia, e di aver nascosto un prestito bancario di 825.000 euro (quasi 700.000 sterline) e azioni di un’azienda tecnologica.

.

Leave a Comment