Voli Emirati Arabi Uniti-India: guida passo passo per viaggiare; Spiegazione delle regole di sicurezza Covid – Novità

Con l’India che riprenderà i voli internazionali dal 27 marzo, i viaggi tra gli Emirati Arabi Uniti e l’India sono tornati ai livelli pre-pandemia.



file PTI

Pubblicato: dom 27 mar 2022, 12:35

Ultimo aggiornamento: dom 27 mar 2022, 12:40

I voli internazionali da e per l’India hanno iniziato a operare al 100% della capacità da domenica 27 marzo, dopo un intervallo di due anni. I voli regolari erano stati sospesi come misura di sicurezza Covid, con l’India che operava alcuni voli nell’ambito di accordi sulla bolla d’aria con più paesi, inclusi gli Emirati Arabi Uniti.

Con l’allentamento delle restrizioni di viaggio, i voli tra gli Emirati Arabi Uniti e l’India sono tornati ai livelli pre-pandemia.

Emirates, con sede a Dubai, ad esempio, ha dichiarato che reintrodurrà le frequenze dei voli pre-pandemia verso le sue destinazioni in India dal 1 aprile. La compagnia aerea opererà 170 voli settimanali verso nove città del paese.

Ecco una guida passo passo per pianificare il tuo viaggio dagli Emirati Arabi Uniti all’India e ritorno. Questi passaggi si basano sugli ultimi aggiornamenti pubblicati da Air India, Emirates ed Etihad Airways sui loro siti Web il 27 marzo. Sono soggetti a modifiche in base agli annunci normativi delle autorità negli Emirati Arabi Uniti e in India.

>> Volo in India

– Se sei completamente vaccinato contro Covid-19 e sei in possesso di un certificato di vaccinazione rilasciato in India, non è necessario fare un test PCR. Le dosi di vaccino devono essere state completate almeno 15 giorni prima della partenza.

– Se non hai un certificato di vaccino rilasciato in India, fai un test PCR entro 72 ore dal tuo volo.

– I bambini di età inferiore a 5 anni sono esenti dai test PCR.

– Tutti i documenti pertinenti, compreso un modulo di autodichiarazione, devono essere caricati sul portale di Air Suvidha.

– Solo i viaggiatori asintomatici potranno salire a bordo.

– Si consiglia ai passeggeri di scaricare l’app indiana Aarogya Setu.

– Lo screening termico sarà effettuato negli aeroporti indiani.

– All’atterraggio, alcuni passeggeri verranno selezionati per test PCR casuali. Saranno autorizzati a partire dopo il prelievo del campione.

– Tutti i viaggiatori sono tenuti a monitorare autonomamente la propria salute per 14 giorni dopo l’arrivo.

>> In volo negli Emirati Arabi Uniti

– Tutti i residenti negli Emirati Arabi Uniti possono viaggiare ad Abu Dhabi e Dubai senza l’approvazione della GDRFA o dell’ICA.

– Se sei completamente vaccinato contro Covid-19, non hai bisogno di un test PCR per viaggiare negli Emirati Arabi Uniti.

– Inoltre non è necessario sostenere un test se si è in possesso di certificato di guarigione Covid-19 rilasciato entro 30 giorni dalla partenza.

– I bambini di età inferiore ai 16 anni che volano ad Abu Dhabi non hanno bisogno di sostenere un test.

– I bambini di età inferiore ai 12 anni che volano a Dubai non hanno bisogno di sostenere un test.

– Tutti gli altri devono sostenere un test PCR entro 48 ore dal viaggio.

LEGGI ANCHE:

– I passeggeri che volano ad Abu Dhabi non devono sostenere un test all’arrivo. Possono subirne uno per Dh40.

– Se richiesto, i passeggeri che volano a Dubai devono sottoporsi a un test PCR all’arrivo. Tali passeggeri scelti a caso devono mettersi in quarantena fino a quando non ricevono un risultato negativo.

sahim@khaleejtimes.com

Leave a Comment