“L’uomo di Sheffield mi ha regalato i suoi vestiti firmati da £ 60 dopo che l’ho battuto a Connect Four”

Abbiamo vinto abiti nuovi di zecca da Parirs Dixon che possiede il marchio Realist dopo che il nostro giornalista Maynard Manyowa lo ha battuto in una partita di Connect Four

Uno studente universitario di Sheffield ha lanciato un marchio di abbigliamento firmato dopo essersi stancato dei “falsi amici” e delle “persone false” nel mondo.

Parirs Dixon ha lanciato Realist; una linea di abbigliamento di lusso dopo aver fatto eccezione alle persone pretenziose. Il marchio è stato lanciato due anni fa e Dixon afferma che il marchio è stato “costruito sulla fiducia”.

Per testare questa affermazione, Dixon ci ha sfidato a una partita di Connect Four appena fuori The Moor nel centro di Sheffield martedì 22 marzo. Connect Four è un gioco da tavolo di connessione per due giocatori, in cui i giocatori scelgono un colore e poi, a turno, lasciano cadere gettoni colorati in una griglia sospesa verticalmente a sette colonne e sei file.

Per saperne di più: gli autisti delle consegne entrano in sciopero

Il giocatore che riesce a disegnare una linea orizzontale o verticale con quattro gettoni colorati consecutivi vince la partita. Contro Dixon, se avessimo perso, avremmo dovuto seguirlo su Instagram e TikTok, ma se avessimo vinto, ce ne siamo andati con il suo vestito firmato dal valore di £ 60.

Dixon, che sta studiando allenatore sportivo alla Sheffield Hallam University, afferma di disegnare gli abiti da solo sulla base delle proprie idee e pensieri, prima di inviarli ai produttori che li producono accuratamente secondo le sue esigenze, a mano.

Dixon, non è estraneo a molti, dato che da quasi tre mesi guida una protesta contro il taglio dei salari da parte degli autisti delle consegne nello Yorkshire. Lo sciopero è spesso definito lo sciopero della gig economy più lungo nel Regno Unito e dura da 87 giorni e oltre.

Dixon, che a 25 anni si destreggia tra università, proteste e gestione di un’attività di abbigliamento firmato, ha anche parole per i giovani di Sheffield, dicendo loro di puntare a fare la differenza.

Ha detto: “Voglio che i giovani rimangano positivi, che provino a seguire la luce e continuino a fare le cose per bene, e non abbiano una scusa per fare qualcosa di male.

Lo studente universitario di Leeds i cui vestiti stanno comparendo nelle strade della moda di tutto il mondo

La donna di Sheffield conquista il mondo della moda nella sfilata Pretty Little Thing di Molly Mae

“Ci sono persone che stanno sempre peggio di te, non importa quanto le cose vadano male, non ci dovrebbero essere scuse per entrare in cose brutte.”

Dixon che sta valutando, lanciando scarpe da ginnastica, di seguire le sue linee di abbigliamento per adulti e bambini, al momento sta vendendo i suoi vestiti fuori dal suo instagram e dalla sua macchina, ma vede il tempo che trascorre a picchettare fuori dai negozi come un’opportunità per elevare altre persone, sfidandoli a un gioco di Connect Four.

Per quanto riguarda il nostro gioco. Abbiamo vinto. E Dixon dice che siamo stati i terzi vincitori della giornata. Dopo essere tornati a casa, è arrivato il momento di indossare i vestiti e provarli. La qualità è adorabile e i vestiti sono morbidi e setosi sulla mano e sulla pelle. Il tempo dirà quanto saranno buoni questi.

widget del crimine

Aldi, Home Bargains, Lidl e B&M vendono profumi di marca “falsi” da 99 pence mentre gli acquirenti ne vanno matti

Greggs e Primark si alleano per lanciare una nuova linea di abbigliamento e una caffetteria nel negozio più grande del mondo

.

Leave a Comment